gp di francia

I commenti dei piloti dopo le libere del venerdì a Le Mans

- Stoner soddisfatto, meno contento Pedrosa, unico a non migliorarsi nel pomeriggio. In difficoltà Lorenzo e Dovizioso | G. Zamagni, Le Mans
I commenti dei piloti dopo le libere del venerdì a Le Mans

 LE MANS – Un ottimo tempo, un passo straordinario: Casey Stoner non può che essere soddisfatto della sua prima giornata di prove a Le Mans.
“Rispetto all’Estoril – spiega – abbiamo fatto pochissime modifiche, perché i due tracciati sono molto simili. La moto ha subito risposto bene e sono contento del comportamento, anche se possiamo migliorare un pochino in accelerazione, perché la RC212V si impenna ancora un po’ troppo. Potevo fare un paio di decimi meglio, ma siamo comunque competitivi: piuttosto sono sorpreso dalle difficoltà delle Yamaha. Teoricamente, non ci sono motivi perché siano così indietro e sono sicuro che domani saranno più vicini”.

Meno contento Dani Pedrosa, terzo e l’unico a non riuscire a migliorare nel pomeriggio il tempo realizzato al mattino.
“La moto non va male, ma si muove un po’ troppo – è l’analisi dello spagnolo -: per questo non avevo troppo feeling, bisogna cercare di renderla più stabile. Fisicamente sto più o meno come all’Estoril, ma sono più affaticato: sono in difficoltà soprattutto nei cambi di direzione. E’ normale che sia così, anche perché ho potuto fare poco allenamento”.

Jorge Lorenzo prova a spiegare le difficoltà delle Yamaha.
“I nostri tempi – afferma – sono più o meno simili a quelli del 2010, ma la Honda ha fatto un grande passo in avanti. Nel 2010 avevo fatto 1’34”2 e quello è il mio obiettivo, mentre come passo, l’1’34” basso è alla mia portata. Vediamo in gara che ritmo riusciranno a tenere gli altri, ma è chiaro che bisogna migliorare: il problema non è solo la potenza, perché la Honda è anche più stabile in accelerazione”.

Andrea Dovizioso giustifica così il sesto posto, ultimo tra le Honda ufficiali.
“Sono partito bene – sono le sue parole – con un buon feeling con la moto e anche se in qualche curva non sono ancora al 100%, credo di avere un buon passo. Nel pomeriggio abbiamo fatto un po’ di casino, perché abbiamo voluto fare diverse prove: qui è difficile prendere subito il ritmo, soprattutto facendo tante modifiche sulla moto, ma dovevamo provarle. Per questo mi sono un po’ innervosito e ho fatto qualche errore, ma nel complesso la situazione è migliore rispetto agli ultimi due GP”.
Moderatamente soddisfatto Ben Spies, decimo.
“Dopo quanto successo all’Estoril, era importante ripartire con una grande motivazione. In entrambe le sessioni ho lavorato soprattutto pensando alla gara: domani possiamo stare con i migliori”.

 

  • alias02, Carrara (MS)

    la ducati è indietro

    con lo sviluppo della sua moto ed i suoi piloti ufficiali faticano a tenere il passo delle Yamaha non ufficiali. La cosa sconcertante è che una fabbrica come quella di Borgo Panigale non riesca in poco tempo a dotare le proprie moto di un vero telaio, forcellone con capriata bassa (vedi Honda e Yamaha) ed un motore educato come quello delle jap.
  • jaguarfire, Aulla (MS)

    SPERIAMO BENE PER LA DUCATI......

    boh, Stoner deve andare meno in qualifica e più in gara, Lorenzo è il più concreto, l'anno scorso aveva vinto(battendo anche rossi) di sicuro il più avantaggiato è Lorenzo con una moto perfetta lasciata dal buon collaudatore Rossi, Mi dispiace per Ducati, si merita qualche podio, in questo Stoner era imbattibile e mi meraviglio che Rossi non faccia neppure un exploit una volta, mi sembra molto strano, Stoner è veramente il più veloce pilota degli ultimi tempi, dove mette il culo sopra và più veloce, poi che vinca o non vinca Amen, è come Gilles villeneuves, gli dà tutta la manetta, è un pazzo, e mi piace per quello, Grande Stoner e basta....
    Rossi aspetta la 1000, se facesse anche qualche podio saremmo più contenti.
    A questo punto mi chiedo a cosa è servito finire la stagione dell'anno scorso da perdente senza operarsi alla spalla, a cosa è servito???
    a essere al 70% a livello fisico quest'anno?? questo non lo capisco, così l'anno scorso era rovinato e quest'anno pure, che cazzata, tanto alla Ducati dall' anno scorso cos' hanno cambiato? niente, boh misteri della moto gp e dei contratti, mah sono un pò dubbioso e dispiaciuto per la Ducati che l'anno scorso se la batteva in prima fila e quest'anno arranca con il miglior pilota(al 70% però) .....
Inserisci il tuo commento