GP del Qatar

Gallery MotoGP 2019. Il GP del Qatar

- Una gallery per raccontare con le imagini più belle il GP del Qatar 2019 a Losail

CONFRONTO 2019/2018

Ecco il confronto tra i punti realizzati da alcuni piloti nel 2019 e nella passata stagione.

Dovizioso 25/25 (0); Marquez 20/20 (0); Crutchlow 16/13 (+3); Rins 13/0 (+13); Rossi 11/16 (-5); Petrucci 10/11 (-1); Vinales 9/10 (-1); A.Espargaro 6/0 (+6); Morbidelli 5/4 (+1); P.Espargaro 4/0 (+4); Lorenzo 3/0 (+3); Iannone 2/7 (-5); Zarco 1/8 (-7).

 

CONFRONTO IN CASA

Ecco invece il confronto tra compagni di squadra o di moto: chi è arrivato davanti in gara durante la stagione (tra parentesi il confronto in prova)

Marquez/Lorenzo 1/0 (1/0); Dovizioso/Petrucci 1/0 (1/0); Rossi/Vinales 1/0 (0/1); Rins/Mir 1/0 (1/0); Bagnaia/Miller 0/0 (0/1); Iannone/A.Espargaro 0/1 (0/1); P.Espargaro/Zarco 1/0 (1/0).

 

GP QATAR FINO AL 2031, INVESTIMENTO DA 180 MILIONI DI EURO

Dorna e Qatar hanno prolungato l’accordo: il GP di notte si disputerà almeno fino al 2031. Nei prossimi mesi, il circuito verrà rinnovato, con investimenti da paura (ovviamente…): verrà rifatto tutto l’asfalto da una società tedesco, che farà arrivare il materiale dall’Europa. Inoltre, verrà rifatto totalmente l’impianto di illuminazione, con le tradizionali lampade sostituite dai led. Investimento complessivo: 180 milioni di euro…

 

MONDIALI DI CALCIO 2022

Nella stessa conferenza, si è anche parlato dei mondiali di calcio, che si disputeranno in Qatar nel 2022. La città, come ormai avviene da anni, è un cantiere senza soluzione di continuità: è stato dichiarato che tre stadi sono già pronti. Attenzione alla cifra investita per i mondiali di calcio: 200.000 milioni (lo scrivo anche: duecento mila milioni) di euro.

 

TEST 2019-2020: ECCO LE DATE

Sono state diramate le date dei test della MotoGP per tutto il 2019 e anche quelle per l’inverno 2020. Come era già noto, dopo i GP si proverà il lunedì a Jerez, Barcellona e Brno. Il 19 e 20 agosto sono programmati due giorni di test in Finlandia, sulla nuova pista di Kymiring, dove si correrà nel 2020. Il 29 e 30 agosto sono stati inseriti due giorni di test a Misano. Confermati i due giorni di test a Valencia dopo la fine del mondiale (19 e 20 novembre), quindi il 25 e 26 novembre, a Jerez, si chiuderà il 2019. Per quanto riguarda il 2020, ci sarà un solo test durante l’inverno: dal 2 al 4 febbraio ci sarò lo “shakedown” dei collaudatori a Sepang (Malesia), dove i piloti gireranno dal 7 al 9 febbraio. Non sono quindi più previsti i test in Qatar prima del via del campionato.

 

PRESENTATO IL GP DI INDONESIA DEL 2021

Questa sembra la volta buona: nel 2021 è molto probabile che si andrà a correre in Indonesia, su un circuito semi-cittadino costruito sull’isola di Lombok, nella località di Mandalika. In passato, la Dorna aveva detto che non si sarebbe mai corso su un tracciato cittadino: «Questo progetto, però, è diverso e molto interessante: il circuito viene realizzato seguendo tutte le richieste di sicurezza imposte dalla MotoGP», ha specificato Carmelo Ezpeleta. Il tracciato sarà lungo 4320 metri, con 19 curve e sarà pronto nel 2021: secondo i piani della Dorna, correranno lì sia la MotoGP sia la SBK. Ezpeleta ha un contratto con l’Irta, l’associazione dei tea, per un massimo di 20 gare, ma quella in Indonesia sarebbe la 21esima: quale verrà eliminata? Ezpeleta non risponde, facendo intendere che si potranno fare 21 GP: «E’ troppo presto per dire se le gare nel 2021 saranno 20 o 21, ma tutte le Case costruttrici vogliono andare a correre in Indonesia, un mercato importantissimo per la moto».

 

IL PRESIDENTE FIM: “NOSTRO RUOLO FONDAMENTALE”

Venerdì, il nuovo presidente della FIM (Federazione Internazionale Motociclistica), Jorge Viegas, ha convocato una conferenza stampa per presentarsi e per far conoscere i suoi uomini chiave. Il sostituto di Vito Ippolito ha tenuto a sottolineare che: «La FIM non è qui solo per fare presenza, non è vero, come si dice, che fa tutto la Dorna. La nostra è una stretta collaborazione e la FIM ha sempre un ruolo di primaria importanza». La realtà, purtroppo, è un po’ differente, ma l’iniziativa è stata comunque lodevole: giusto far vedere che la FIM esiste. E già al primo GP, la FIM è stata chiamata pesantemente in causa…

 

ROSSI, UNA IN PIU’ DI NIETO

In Qatar, Valentino Rossi ha iniziato la sua 24esima stagione iridata. E’ il nuovo primato assoluto del motociclismo: il precedente primato apparteneva ad Angel Nieto, che aveva disputato 23 anni di motomondiale.

 

HAMILTON AL RANCH DI ROSSI

Grandissimo appassionato di motociclismo, il cinque volte campione del mondo di F.1, Lewis Hamilton, 33 anni, ha passato un paio di giorni nei box di Losail, ospite della Petronas, sponsor della sua Mercedes in F.1 e del team Yamaha satellite in MotoGP. Hamilton ha parlato a lungo con Franco Morbidelli, al quale ha regalato il casco («E’ un figo, mi ha fatto un sacco di domande, è stato fantastico» si è esaltato il Morbido), poi ha anche incontrato dopo il warm up Valentino Rossi, del quale è grandissimo estimatore. «Quest’anno voglio andare al Ranch al 100%, anche solo da spettatore. Non so se riusciremo a fare lo scambio in pista F1-MotoGP, sicuramente io proverò una MotoGP, ogni tanto vado in pista e mi piace molto. Certo, che girare sullo stesso tracciato con Rossi sarebbe pazzesco» ha detto Hamilton. In realtà, pare che il test Rossi/Mercedes e Hamilton/Yamaha sia già stato organizzato…

 

QUARTARARO INCREDULO TRA I SUOI IDOLI

Dopo i grandi risultati invernali, Fabio Quartararo è stato invitato dalla Dorna alla conferenza stampa ufficiale del giovedì. Seduto a fianco di Valentino Rossi, Andrea Dovizioso, Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Maverick Vinales e Alex Rins, Quartararo aveva la faccia dell’appassionato, invitato a pranzo assieme ai suoi idoli. «Quando ero ragazzino, a Le Mans, ho aspettato un paio d’ore fuori dal box per avere l’autografo di Valentino: mi sembra impossibile che adesso corro nella sua stessa categoria» ha svelato timido il talentuoso pilota francese. Non solo Quartararo corre nella stessa categoria, ma è anche arrivato davanti a Rossi, perlomeno in prova.

 

IO L’AVEVO DETTO

Christian Lundberg (proprietario team Leopard, durante la gara Moto3): «Siamo tranquilli per l’arrivo in volata». Finale Moto3: 1. Toba, 2. Dalla Porta

  • k-dream, Lastra a Signa (FI)

    La prima foto è carica di elementi tecnici sui quali star lí a rimuginare per ore😂🖖
Inserisci il tuo commento