Video

DopoGP con Nico e Zam: il GP d’Italia 2019

- Prima vittoria di Petrucci, anche Dovi sul podio, grande prestazione Ducati, però Marquez è ancora più leader. Suzuki terza forza, giornata nera per Valentino caduto a 200 all’ora, per Yamaha e per Lorenzo. La classifica delle migliori MotoGP sulla pista ideale

Primo successo di Arbolino in Moto3 e recuperato Luca Marini in Moto2 al Mugello. MotoGP: Ducati è la migliore per il 55% dei lettori, ma intanto la Honda ha raggiunto (e forse anche superato) le prestazioni della rossa. I limiti della giapponese sono ciclistici, le geometrie estreme, e Lorenzo è volato in Giappone per chiedere interventi urgenti. Il nostro ingegnere –che conosce bene HRC- crede che sarà accontentato. Con Zam analizziamo il sorpasso vincente di Petrucci, le reazioni del Dovi e dell’ambiente Ducati; poi la giornata terribile di Rossi, che questa volta non riesce a salvare il bilancio Yamaha. Anche le belle prestazioni in qualifica dei due piloti Petronas non bastano, e preoccupante è il fatto che non arrivi nulla di nuovo dal Giappone.

 

Suzuki si conferma con Rins terza forza del campionato, KTM cresce soprattutto nelle prestazioni motoristiche e velocistiche, Aprilia non ha ancora messo a frutto la riorganizzazione del reparto corse. E forse Iannone sta diventando un caso. Una cosa è assodata: chi cambia moto, nella top class, fa una enorme fatica a ritrovare i limiti personali: Iannone come Zarco e lo stesso Lorenzo. Perché succede?

 

Infine la nostra classifica. Bernardelle ritiene che il Mugello dia il primo verdetto della stagione: rappresenta un esame probante per moto e piloti, è una Jerez con un lungo rettilineo che porta a valutare anche le prestazioni dei motori. La sua classifica:

 

  • Capacità di sfruttare le gomme Michelin 2019: Honda/Marquez, Ducati, Suzuki, Yamaha;

  • Prestazioni motore in accelerazione e velocità massima: Honda/Marquez, Ducati, KTM/Espargaro, Suzuki, Yamaha;

  • Efficacia in frenata, feeling sulla gomma anteriore: Ducati, Honda/Marquez, Suzuki, KTM/Espargaro, Yamaha;

  • Trazione in uscita di curva, efficacia setting elettronica: Honda/Marquez, Ducati, Suzuki;

  • Percorrenza/uscita di curva, efficacia nel chiudere la curva con il gas: Honda/Marquez, Suzuki, Yamaha, Ducati;

  • Maneggevolezza, efficacia nei cambi di direzione: Honda/Marquez, Suzuki, Yamaha, Ducati.

 

 

Guarda il video su YouTube

Scarica l'audio della puntata


 

SONDAGGI

  • ThinLine

    L'Ing Bernardelle ha involontariamente sintetizzato la situazione di trazione/elettronica di Yamaha: "Trazione in uscita di curva, efficacia setting elettronica: Honda/Marquez, Ducati, Suzuki".


    Yamaha N.P.!
  • Fortu G., Roma (RM)

    Yamaha migliore di Ducati in percorrenza ? ma se al Mugello Rossi si è sdraiato all'arrabbiata 2 .. la percorrenza yamaha è una leggenda ormai
Inserisci il tuo commento