Diretta video

Chiedilo a Zam, domande sulla MotoGP con L'Ing. Bernardelle

- Zamagni risponde in diretta Facebook alle vostre domande. L'ospite della puntata è il nostro Ing. Bernardelle

Giovanni Zamagni, il nostro inviato sulle piste del Motomondiale, risponde ogni settimana in diretta Facebook alle vostre domande sulla nostra pagina FB insieme al nostro Ing. Bernardelle. 

  • Eraldo Carlo

    Visto che qui non ce n'è traccia riporto la notizia che gira su diversi siti. La Ducati presenterà la sua aquadra per la stagione MotoGp 2018 in anticipo sugli altri team, il 15 gennaio.
    In realtà non è questa la vera notizia, ma bensì l'indiscrezione che vuole che la moto 2018 porti una piccola rivoluzione nella ciclistica. Se ricordiamo la special di moto.it di qualche mese fa sulle misure delle varie MotoGp, la Ducati risultava la moto con l'interasse maggiore del lotto al contrario della Honda, che era quella col passo più corto. Parrebbe che la nuova moto avrà un interasse decisamente ridotto, una netta inversione di tendenza rispetto alle scelte degli ultimi due anni.
    Ci sarà un reale cambiamento nel classico DNA Ducati? lo scopriremo dai test di Sepang in avanti.

    Le incognite però potrebbero essere tante, come si suol dire, chi lascia la strada vecchia per la nuova... ecc. Io incrocio le dita e confido nel pragmatismo e nella prudenza di un Dall'Igna che nella sua carriera, anche quando ha innovato, raramente ha rischiato passi falsi. D'altronde un pelo di facilità in più nel seguire le traiettorie e pelo di fatica in meno per le gomme possono essere decisivi per stare coi primi su molte piste, a patto di non perdere poi troppo in trazione e frenata sul dritto e in inserimento curva. Un punto di equilibrio perfetto, a portata di mano, ma sempre difficilissimo da centrare perfettamente.
  • giotto07, Sestri Levante (GE)

    L’ingegnere si potrebbe ascoltare all’infini,

    GrAZiE e AUGURI!
Inserisci il tuo commento