GP di Malesia

Bagnaia e Martin campioni 2018 Moto2 e Moto3

- Bagnaia campione del Mondo a Sepang nel giorno della prima vittoria di Marini. Per Martin vittoria nel GP di Malesia e nel campionato Moto3
Bagnaia e Martin campioni 2018 Moto2 e Moto3


MOTO2

A Miguel Oliveira non basta il secondo posto a Sepang per mantenere viva la lotta per il titolo. Bagnaia di piazza terzo a Sepang, alle spalle del pilota Red Bull KTM Ajo e di Marini che in Malesia ha centrato la sua prima vittoria.

Una stagione trionfale quella di Bagnaia: otto vittorie e quattro podi sono le tappe di un anno storico che segna un traguardo importante per il motociclismo italiano. Pecco, autore anche della vittoria 800 per l'Italia nel motomondiale, succede sul trono della media cilindrata a Franco Morbidelli, campione nel 2017.

 


MOTO3

Anche la classe cadetta chiude il Campionato del Mondo con a Sepang. La Moto3 si chiude nel segno di Jorge Martin che diventa campione della classe leggera con una gara di anticipo. Un anno difficile e di gioia quello del pilota Del Conca Gresini Moto3 fatto di successi, cadute, infortuni e una lotta testa a testa con Marco Bezzecchi (Redox PruestelGP). A Sepang, Jorge Martin vince la sua settima gara stagionale e matematicamente si aggiudica il mondiale Moto3.

 

CLASSIFICHE

 

MOTO2

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 10 Luca MARINI ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 155.7 38'25.689
2 20 44 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Ajo KTM 155.7 +1.194
3 16 42 Francesco BAGNAIA ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 155.5 +3.020
4 13 54 Mattia PASINI ITA Italtrans Racing Team Kalex 155.4 +4.497
5 11 20 Fabio QUARTARARO FRA MB Conveyors - Speed Up Speed Up 155.4 +5.250
6 10 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA Pons HP40 Kalex 155.4 +5.305
7 9 73 Alex MARQUEZ SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 155.2 +7.690
8 8 41 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 155.1 +8.943
9 7 23 Marcel SCHROTTER GER Dynavolt Intact GP Kalex 155.1 +9.687
10 6 36 Joan MIR SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 154.5 +18.547
11 5 97 Xavi VIERGE SPA Dynavolt Intact GP Kalex 154.5 +18.816
12 4 5 Andrea LOCATELLI ITA Italtrans Racing Team Kalex 154.4 +19.739
13 3 9 Jorge NAVARRO SPA Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 154.3 +21.177
14 2 77 Dominique AEGERTER SWI Kiefer Racing KTM 154.3 +21.960
15 1 22 Sam LOWES GBR Swiss Innovative Investors KTM 153.9 +26.875
16   24 Simone CORSI ITA Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 153.8 +28.515
17   89 Khairul Idham PAWI MAL IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 153.8 +28.802
18   16 Joe ROBERTS USA NTS RW Racing GP NTS 153.7 +29.791
19   2 Jesko RAFFIN SWI SAG Team Kalex 153.7 +30.557
20   57 Edgar PONS SPA MB Conveyors - Speed Up Speed Up 153.7 +31.069
21   4 Steven ODENDAAL RSA NTS RW Racing GP NTS 153.2 +38.430
22   95 Jules DANILO FRA Nashi Argan SAG Team Kalex 152.9 +42.930
23   30 Dimas EKKY PRATAMA INA Tech 3 Racing Tech 3 151.9 +57.507
24   32 Isaac VIÑALES SPA Forward Racing Team Suter 151.9 +57.910
25   21 Federico FULIGNI ITA Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 151.5 +1'03.737
26   50 Rafid Topan SUCIPTO INA Forward Racing Team Suter 147.8 +2'04.066
Non classificato
    40 Augusto FERNANDEZ SPA Pons HP40 Kalex 154.8 10 Giri
    66 Niki TUULI FIN Petronas Sprinta Racing Kalex 152.3 11 Giri
    45 Tetsuta NAGASHIMA JPN IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 137.9 11 Giri
    87 Remy GARDNER AUS Tech 3 Racing Tech 3 145.7 13 Giri
    18 Xavi CARDELUS AND Marinelli Snipers Team Kalex 138.0 13 Giri
    27 Iker LECUONA SPA Swiss Innovative Investors KTM 121.7 16 Giri

 

 

MOTO3

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 88 Jorge MARTIN SPA Del Conca Gresini Moto3 Honda 146.5 38'34.799
2 20 48 Lorenzo DALLA PORTA ITA Leopard Racing Honda 146.3 +3.556
3 16 33 Enea BASTIANINI ITA Leopard Racing Honda 146.3 +3.757
4 13 75 Albert ARENAS SPA Angel Nieto Team Moto3 KTM 146.3 +3.795
5 11 12 Marco BEZZECCHI ITA Redox PruestelGP KTM 146.2 +4.095
6 10 21 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Del Conca Gresini Moto3 Honda 146.2 +4.106
7 9 40 Darryn BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 146.2 +4.232
8 8 14 Tony ARBOLINO ITA Marinelli Snipers Team Honda 146.2 +4.704
9 7 24 Tatsuki SUZUKI JPN SIC58 Squadra Corse Honda 146.2 +4.707
10 6 23 Niccolò ANTONELLI ITA SIC58 Squadra Corse Honda 146.2 +4.715
11 5 42 Marcos RAMIREZ SPA Bester Capital Dubai KTM 146.2 +4.727
12 4 27 Kaito TOBA JPN Honda Team Asia Honda 146.2 +5.101
13 3 77 Vicente PEREZ SPA Reale Avintia Academy 77 KTM 146.1 +6.392
14 2 41 Nakarin ATIRATPHUVAPAT THA Honda Team Asia Honda 146.1 +7.063
15 1 22 Kazuki MASAKI JPN RBA BOE Skull Rider KTM 146.0 +7.353
16   16 Andrea MIGNO ITA Angel Nieto Team Moto3 KTM 146.0 +7.478
17   76 Makar YURCHENKO KAZ Marinelli Snipers Team Honda 146.0 +7.626
18   71 Ayumu SASAKI JPN Petronas Sprinta Racing Honda 145.6 +13.843
19   65 Philipp OETTL GER Sudmetal Schedl GP Racing KTM 145.2 +19.992
20   84 Jakub KORNFEIL CZE Redox PruestelGP KTM 144.8 +26.678
21   81 Stefano NEPA ITA CIP - Green Power KTM 144.4 +34.184
22   9 Apiwath WONGTHANANON THA VR46 Master Camp Team KTM 144.3 +34.468
23   7 Adam NORRODIN MAL Petronas Sprinta Racing Honda 140.6 +1'37.387
Non classificato
    44 Aron CANET SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 145.6 7 Giri
    72 Alonso LOPEZ SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 144.3 11 Giri
    17 John MCPHEE GBR CIP - Green Power KTM 144.3 11 Giri
    10 Dennis FOGGIA ITA SKY Racing Team VR46 KTM 144.1 11 Giri
    31 Celestino VIETTI ITA SKY Racing Team VR46 KTM 141.8 15 Giri

 

Fonte: MotoGP.com

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Risultato finale giusto per tutte le categorie

    Alla fine i 2 titoli delle "piccole" (anche della Moto GP) sono stati conquistati da chi se li è meritati di più.
    Bagnaia senza ombra di dubbio ha dato l'impressione di avere avuto costantemente la situazione sotto controllo, non ha sbagliato nulla, ha lottato per la vittoria spesso spuntandola quando era possibile e si è accontentato in altre occasioni portando a casa punti preziosi.
    Se avesse anche solo sbagliato qualcosa Oliveira lo avrebbe fatto secco perché pure lui non ha sbagliato nulla, semplicemente è stato un po meno veloce ed ha dovuto accontentarsi del 2° posto, a testa alta comunque e proprio per questo motivo il successo di Bagnaia è ancora più significativo.

    Per quanto riguarda la Moto 3 al contrario, Martin e Bezzecchi hanno sbagliato molto entrambi ma nessun altro pilota è risultato essere altrettanto veloce e la vera partita per la conquista del titolo se la sono giocata loro due.
    Alla fine ha vinto Martin meritatamente anche perché è stato quello che ha vinto più gare ( 7 a 3 mi sembra ) nell'ultima gara è stato un gigante, gli zeri sono stati 6 per parte se non vado errato e la fortuna ha giocato il suo ruolo come sempre del resto.
    Bezzecchi ha perso a testa alta, un paio di cadute di troppo per colpa sua e un altro paio per colpa di altri hanno fatto la differenza, diciamo che con un po più di fortuna avrebbe anche potuto vincerlo questo titolo senza rubare nulla ma va bene così.

    Valentino Masini
  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    Martin è un fenomeno, non si discute.
    Ma a Bezzecchi questo mondialo lo hanno davvero portato via.

    E' vero che il Bez ha sbagliato in un paio di occasioni, clamorosa quella a Le Mans, ma devo dire che Tailandia e Australia gli hanno tolto, come minimo, 35 punti.
Inserisci il tuo commento