MotoGP

A Misano tribune con distanziamento, 17 varchi e una app. Intanto Ezpeleta predica ottimismo

- Il Marco Simoncelli World Circuit metterà a disposizione una app per guidare gli appassionati ai parcheggi e nei posti assegnati. Ezpeleta: "Avanti così, il campionato non è a rischio"
A Misano tribune con distanziamento, 17 varchi e una app. Intanto Ezpeleta predica ottimismo

Una App per guidare i tifosi ai loro posti evitando “contatti ravvicinati” e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. Così il Marco Simoncelli World Circuit, oltre ai lavori effettuati nei giorni scorsi, si sta preparando per accogliere i circa 10.000 appassionati al giorno che potranno entrare al Santa Monica nel doppio week end di gare.

La nuova App MWC, ha spiegato il managing director Andrea Albani, “era già in cantiere da qualche mese. Ciò che è accaduto ci ha chiesto di accelerare”. La App MWC è disponibile per i sistemi Android e IoS e offre la possibilità di pianificare in sicurezza la trasferta al Simoncelli, indirizzando i possessori dei biglietti nominativi verso il parcheggio dedicato e la tribuna scelta leggendo il Qr Code impresso sul biglietto.

Si aggiungono tutte le prescrizioni previste dal protocollo di sicurezza Motogp Covid, ma anche il virtual tour alla scoperta del circuito e l’intera offerta dei servizi. Il progetto App MWC è stato definito in team dalla direzione Information Technology del Gruppo Colacem, proprietario del circuito e che ne conosce tutto il percorso e gli sviluppi tecnologici, con la preziosa collaborazione e conoscenza specifica della web agency di San Marino Studio99.

Già nei giorni scorsi, intanto, sono stati avviati i lavori per adeguare le 17 tribune che ospiteranno i tifosi. Le attività hanno riguardato lo smontaggio di 40.000 sedute per riposizionarle a distanze che sono sempre sopra al metro e in taluni casi raddoppiano anche la distanza fisica minima.

Al termine dei lavori, la capienza delle tribune sarà ridotta a poco più del 25%. La tribuna meno capiente sarà la Tribuna A (alla curva Misano, l’ultima prima del rettilineo), che passerà da 2.100 a 400 posti (19%); le più capienti saranno le tre Brutapela (fra variante del Parco e curve Rio) che da 3.750 ognuna passeranno a 920 posti (25%).

Per queste tre tribune, dove numericamente si concentrerà un po’ di più il pubblico, sono stati previsti doppi ingressi per ognuna e l’utilizzo di ampie aree di parcheggio.

Altri interventi in corso riguardano l’organizzazione dei 17 varchi di ingresso. Ogni tribuna avrà un proprio parcheggio dedicato, proprio per evitare ogni genere di assembramento intorno al circuito. Sulla disciplina di ingresso, permanenza ed uscita dall’impianto vigileranno almeno 700 steward.

Carmelo Ezpeleta detta la linea

“Siamo riusciti a creare una sorta di bolla e questo mi rende tranquillo”. Così Carmelo Ezpeleta ha risposto a quanti gli chiedevano se il calendario della MotoGP avrebbe potuto risentire della nuova ondata di contagi. Il patron del motomondiale ha sottolineato come le misure di prevenzione e profilassi messe in campo da Dorna e dagli organizzatori si siano rivelate fino ad ora più che efficaci, con l’intero circus che riesce a spostarsi da un circuito all’altro nella massima sicurezza e grazie a protocolli rigidissimi. “E’ vero che la situazione sta peggiorando da un punto di vista dei casi positivi - ha detto Ezpeleta - ma abbiamo creato una situazione per quanto possibile ottimale che ci permette di stare piuttosto tranquilli e di muoverci certamente con la massima attenzione, ma senza patemi e senza rischiare di dover fermare nulla”.

Un ottimismo che Ezpeleta ostenta anche in vista della tappa in Catalunya a fine settembre : “Siamo tranquilli e al momento non ci sono ragioni per ipotizzare rinvii o sospensioni. E’ vero che dobbiamo tener conto della vicinanza con Barcellona e della esponenziale crescita dei contagi, terremo altissima la guardia, se servirà renderemo i protocolli ancora più rigidi, ma non siamo preoccupati e riteniamo di poter portare a conclusione questa stagione 2020 senza ulteriori intoppi”.

  • Arturo-22, Pontinvrea (SV)

    Quanto era più bello quando giravano in senso antiorario....
Inserisci il tuo commento