Lorenzo vince all'Estoril davanti a Rossi e Dovizioso

Lorenzo vince all'Estoril davanti a Rossi e Dovizioso
Giovanni Zamagni
Per il campione del mondo un successo molto importante, Valentino ha ceduto di schianto e il distacco sul traguardo è stato piuttosto pesante: 8”6. Battaglia per il terzo posto tra Dovizioso e Simoncelli | G. Zamagni, Estoril
31 ottobre 2010

Punti chiave

ESTORIL – Dopo due giorni di acqua, che ha perfino portato all’annullamento delle qualifiche, il GP del Portogallo si è disputato con il sole. Una situazione difficilissima per tutti, perché anche il warm up si era svolto con le gomme “rain” e così tutti i piloti hanno dovuto sistemare la moto senza riferimenti. Condizioni che per nove giri hanno rallentato Jorge Lorenzo, che poi, però, ha cominciato a prendere un ritmo impressionante e con una serie di giri veloci – ben otto – prima ha annullato i due secondi di svantaggio su Valentino Rossi, quindi l’ha passato facile alla prima curva all’inizio del 17esimo giro, poi se ne è andato, trionfando in solitario come era successo l’anno scorso.

Per il campione del mondo un successo molto importante, per diversi motivi: perché non saliva sul gradino più alto del podio da sei gare e, soprattutto, perché conferma che il suo titolo è assolutamente meritato.
Secondo un buon Rossi, che per tutto il fine settimana e nella parte iniziale della gara ha addirittura sognato il colpaccio. Poi, quando Lorenzo l’ha infilato, Valentino ha ceduto di schianto e il distacco sul traguardo è stato piuttosto pesante: 8”6.

Splendida la battaglia per il terzo posto, che ha visto protagonisti Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli, con Nicky Hayden poco distante: l’ha spuntata Andrea, che ha potuto sfruttare la maggiore potenza del suo motore, uscendo più forte dall’ultima curva, ma Marco avrebbe forse meritato di più il podio.
Solo ottavo Dani Pedrosa, che negli ultimi giri ha ceduto di schianto, evidentemente affaticato alla spalla sinistra operata un mese fa, mentre non è nemmeno partito Ben Spies, scivolato addirittura nel giro di ingresso pista: per lui distorsione alla caviglia sinistra.
Ritirato Carlos Checa, per problemi agli avambracci: è dura tornare in sella senza essere più abituati alla MotoGP, ben diversa dalla SBK.

MOTO2


Una gara avvincente e spettacolare, dominata all’inizio dal turco Kenan Sofuoglu (al debutto in Moto2), poi rallentato da un problema al semimanubrio sinistro e quinto al traguarda, poi vinta in volata dal figlio d’arte Stefan Bradl, davanti a uno strepitoso Alex Baldolini. Sul terzo gradino del podio, Alex De Angelis, prudente all’inizio quando c’era ancora qualche chiazza di umido, grintoso nel finale e bravo a conquistare il terzo posto davanti a un gruppetto scatenato di piloti. Ad animare la gara, è stato anche e soprattutto Andrea Iannone, scattato dalla 34esima posizione e risalito fino alla quarta, con grandi possibilità di successo. Poi, purtroppo, Andrea ha esagerato, ha commesso un errore ed è scivolato, ma si conferma pilota dalle enormi possibilità. Un applauso anche a Raffaele De Rosa, sesto e finalmente competitivo in questa categoria.


Classifica MotoGP


1 25 99 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 151,7 46'17.962
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 151,3 +8.629
3 16 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 150,3 +26.475
4 13 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 150,3 +26.534
5 11 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 150,3 +27.154
6 10 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 150,2 +28.297
7 9 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 150,1 +30.109
8 8 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 149,3 +44.947
9 7 33 Marco MELANDRI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 147,8 +1'13.649
10 6 40 Hector BARBERA SPA Paginas Amarillas Aspar Ducati 147,6 +1'17.721
11 5 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 147,6 +1'17.908
12 4 7 Hiroshi AOYAMA JPN Interwetten Honda MotoGP Honda 146,8 +1'33.025
13 3 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 146,5 +1'39.752
Non classificato
71 Carlos CHECA SPA Pramac Racing Team Ducati 144,9 15 Giri
27 Casey STONER AUS Ducati Team Ducati 147,0 24 Giri
Non al via
41 Aleix ESPARGARO SPA Pramac Racing Team Ducati 0 Giro
11 Ben SPIES USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 0 Giro


Moto2


1 25 65 Stefan BRADL GER Viessmann Kiefer Racing Suter 138,8 46'59.723
2 20 25 Alex BALDOLINI ITA Caretta Technology Race Dept I.C.P. 138,8 +0.068
3 16 15 Alex DE ANGELIS RSM JIR Moto2 Motobi 138,7 +2.830
4 13 45 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team Suter 138,7 +2.842
5 11 54 Kenan SOFUOGLU TUR Technomag-CIP Suter 138,7 +2.947
6 10 35 Raffaele DE ROSA ITA Tech 3 Racing Tech 3 138,7 +3.311
7 9 8 Anthony WEST AUS MZ Racing Team MZ-RE Honda 138,7 +3.385
8 8 2 Gabor TALMACSI HUN Fimmco Speed Up Speed Up 138,6 +3.952
9 7 77 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP Suter 138,6 +4.284
10 6 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing FTR 138,6 +4.311
11 5 55 Hector FAUBEL SPA Marc VDS Racing Team Suter 138,6 +4.492
12 4 60 Julian SIMON SPA Mapfre Aspar Team Suter 138,2 +13.006
13 3 80 Axel PONS SPA Tenerife 40 Pons Pons Kalex 137,5 +26.529
14 2 3 Simone CORSI ITA JIR Moto2 Motobi 137,5 +27.760
15 1 39 Robertino PIETRI VEN Italtrans S.T.R. Suter 137,4 +28.259

 

Leggi anche

Da Automoto.it

Caricamento commenti...