prova sportiva

Honda CBR 600F

Ritorno alle origini

Moto sportiva ma versatile, un concetto che si è perso negli ultimi anni. Honda lo rilancia con questa interessante seicento ricca di contenuti, ma dal prezzo non esagerato: 8.590 €, che diventano 9.190 € nella versione dotata di ABS

Honda CBR600F, sfoglia la Gallery


La prova della nuova carenata realizzata in Italia dalla Honda
È stato un punto di riferimento nella sua categoria per molti anni, sin dalle sue origini nel lontano 1987, la CBR600F ha conquistato migliaia di motociclisti, basti pensare che su 597.000 Honda seicento di cilindrata vendute a partire dal 1987, 231.000 appartengono alla serie CBR. Ma i tempi cambiano, così come le mode. Nel 2003 Honda decide di non uscire dal gruppo e presenta la CBR600RR, moto decisamente votata alla pista rispetto alla sorella “F”, che da sportiva di riferimento nel listino della Casa giapponese, si trova a essere relegata a un ruolo da comprimaria.

Anche forzata, o meglio, guidata con piglio sportivo, anzi cattivo, la CBR600F si comporta in maniera inappuntabile
Anche forzata, o meglio, guidata con piglio sportivo, anzi cattivo, la CBR600F si comporta in maniera inappuntabile

La sete di due ruote pistaiole cresce, e cresce a dismisura sino ai giorni nostri. Seicento dalle caratteristiche estreme, ergonomie da piloti supersport, pesi limitatissimi e motori tanto tirati dal risultare difficilmente sfruttabili pienamente nella guida su strada. Il troppo stroppia e una fetta di appassionati inizia a chiedere qualche cosa di meno estremo, anche perché i costi di questi gioiellini da pista sale a dismisura, e la crisi che attanaglia gran parte dei mercati mondiali non è certo d’aiuto.
Alla Honda ci vedono bene e sentono i rumors anche meglio. Una base adatta l’hanno in casa, e si chiama Hornet. Perché non sfruttarne le potenzialità, non più da naked sportiva, bensì da sportiva carenata? 
Il risultato è sotto i nostri occhi, ed è anche un risultato pregevole. Ci sarà pure una Hornet lì sotto, e anche lì sopra, visto che il codino è comune alle due Honda, ma nel complesso la CBR600F ha una sua personalità ben distinta.
E per 8.590 € f.c., che diventano 9.190 € nella versione dotata di ABS (scelta obbligata per noi di Moto.it) non c’è proprio nulla da eccepire.

Design e finiture
A guardarla con attenzione si riconosce lontano un miglio che è una Honda; il taglio del faro le carenature laterali richiamano la sorella da 1000 cc, non nascondono, anzi esaltano il nuovo corso del design della Casa alata, in questa circostanza di stampo italico , visto che questa moto è stata completamente pensata (il Centro Stile che ne ha definito  le linee è a Roma) e viene realizzata totalmente in Italia, per la precisione, negli stabilimenti di Atessa.
Finiture in puro stile Honda, per cui tutto è ordinato e assemblato a dovere, con cura quasi maniacale per alcuni particolari (basti osservare le luci tra le diverse componenti della carenatura davvero limitate e assolutamente costanti). Buona qualità anche per le componenti in plastica, ottime e brillanti le verniciature, con un piccolo appunto per alcuni adesivi privi di trasparente, un neo a dire il vero trascurabile, considerando il prezzo di acquisto.

Accessori
Prendendo in considerazione le caratteristiche stradali della CBR600F, e la sua buona attitudine all’utilizzo ad ampio raggio e perché no, gran turistico, è possibile montare una serie di accessori dedicati. Non disdegnerei una coppia di manopole riscaldate, oltre al cupolino rialzato (che a pare mio la rende anche più attraente), sotto la sella ci mettiamo un lucchettone ad U, che insieme al sistema antifurto HISS di serie rende più difficile il furto, mentre il borsone da sistemare in coda non sarà il massimo del design, ma potrebbe risultare utile. Nel listino degli optional, naturalmente, non sono stati trascurati i componenti per esaltare le caratteristiche di sportività della nuova Honda. Un guscio che trasformi la sella in monoposto, parafango posteriore in tinta, magari con un sottocodone, e la nostra CBR600F si rifà il trucco.

Ciclistica
Sono state fatte scelte logiche e molto pratiche, che mettono per un attimo da parte moda e costi di sviluppo esorbitanti.
 

Moto sportiva ma versatile, un concetto che si è perso negli ultimi anni. Honda lo rilancia con questa interessante seicento ricca di contenuti, ma dal prezzo non esagerato

Un telaio monotrave, praticamente nascosto, ma pur sempre in alluminio (a sezione rettangolare e realizzato per fusione gravitazionale), forcellone, anch’esso in alluminio, sono scelte razionali ma non “povere”, in linea con il concetto di offrire un prodotto dalle ottime caratteristiche di guida, ma dal costo di acquisto quanto più contenuto possibile.
Il reparto sospensioni bada al sodo, ma dal punto di vista estetico fa la sua bella figura, soprattutto grazie ad una brillante colorazione dorata. Forcella a steli rovesciati da 41 mm di diametro (sembra quella della Hornet ma i foderi sono più lunghi per ospitare i diversi semimanubri), idraulica rivista specificatamente per questa moto, regolazione del precarico molla ed estensione (120 mm di escursione utile), monoammortizzatore , privo di leveraggi, anch'esso regolabile nel precarico e nell'estensione, con un'escursione utile di 128 mm. L'interasse è contenuto, considerando la tipologia di moto, 1.437 mm.

Freni
La CBR600F è disponibile con o senza ABS, in questo caso denominato C-ABS. Nel primo caso le pinze anteriori sono Nissin a tre pistoncini, mentre dietro troviamo una pinza a singolo pistoncino. Nella versione senza sistema antibloccaggio, le pinze anteriori sono a doppio pistoncino, mentre dischi 2x296 mm e 240 mm, sono comuni ad entrambe le versioni. Variazione anche sulla bilancia, con la C-ABS che tocca i 210 kg in ordine di marcia, rispetto ai 203 della “Base”.

Motore
Il quattro cilindri sedici valvole é in pratica l'unità in dotazione alla Hornet 600, con tutti le qualità annesse e connesse, prime tra tutte la grande affidabilità e le doti di guidabilità di alto livello. 102 CV (75 KW) a 12.000 giri, con una coppia ben distribuita che raggiunge il suo apice di 63,5 Nm a 10.500 giri.

Strumentazione
Presa pari pari dalla Hornet, la piccola strumentazione è abbastanza ricca, ma pecca per la leggibilità del contagiri. Oltre ai soliti tachimetro e contachilometri, ed alle immancabili spie di servizio, risultano utili gli indicatori di consumo medio/istantaneo (i due pulsanti per la loro selezione non brillano per praticità d'uso).

In sella
La posizione in sella è una via di mezzo tra lo sportivo e il gran turismo, anche se la sensazione è che l’ago sia sbilanciato verso il primo. Nel complesso si sta comodi, la pressione sui palmi delle mani è modesta, con il busto moderatamente inclinato in avanti, mentre la sella, seppur non particolarmente imbottita è abbastanza comoda, e anche dopo parecchi chilometri non crea problemi. Il passeggero, considerando la tipologia di moto, non ha di che lamentarsi. Sella discretamente imbottita oltre che sufficientemente ampia, e appigli ricavati (anzi direttamente “scavati”) nel codino, consentono di poter viaggiare discretamente.

La prova
Pronti via, ci ritroviamo a percorrere un tratto autostradale, in cui emergono vari aspetti, più o meno positivi. Il piccolo cupolino svolge il compito assegnatogli in maniera discreta, non ci si deve aspettare una protezione da GT, ma i flussi d’aria che investono il casco e le spalle, sono “puliti”, privi cioè di vortici fastidiosi . Nel caso in cui si voglia qualche cosa in più… mano al portafogli e si può montare quello nero alto con le prese d’aria che a parer mio rende anche più aggressiva la Cibierreffe.
Viaggiando intorno ai 130-140 km/h si iniziano a sentire delle vibrazioni, soprattutto sulle pedane (quelle del guidatore sono rivestite in gomma) e sul serbatoio, che alla lunga possono risultare fastidiose. 

Il quattro cilindri sedici valvole é in pratica l'unità in dotazione alla Hornet 600, con tutti le qualità annesse e connesse, prime tra tutte la grande affidabilità e le doti di guidabilità di alto livello
Il quattro cilindri sedici valvole é in pratica l'unità in dotazione alla Hornet 600, con tutti le qualità annesse e connesse, prime tra tutte la grande affidabilità e le doti di guidabilità di alto livello

Volendo controllare la strumentazione, i dati riguardanti il consumo istantaneo e medio, mi accorgo che in certe condizioni di luce, la leggibilità degli strumenti non è delle migliori. Una piccola palpebra sopra gli strumenti, forse, sarebbe la soluzione. Comunque i numeri mi dicono che a questa andatura si percorrono dai 16 ai 17 con un litro.
Potenza e coppia non impressionano, non che me lo aspettassi, ma debbo anche ammettere che non ho mai sentito l'esigenza di più cavalli ne tanto meno di maggior “tiro”.
Per chiudere un sorpasso non é necessario contare sul cambio, che tra le altre cose è davvero Honda style, quindi preciso e rapido, a dir poco perfetto (da sottolineare che le moto del test avevano al massimo una quindicina di chilometri alle spalle) certo le cose in due con i bagagli potrebbero cambiare, ma di potenza la Cibierreffe ne ha a sufficienza.

Come si comporta tra le curve
Lasciata l'autostrada iniziamo a percorre delle strade collinari, dove finalmente iniziamo a saggiare le doti di guidabilità e soprattutto di agilità di questa Honda. Se sul veloce si é dimostrata ben piantata a terra e soprattutto stabile, anche sui curvoni in appoggio, nel misto invece dimostra di essere agile e fluida. Tutto è ben armonizzato, erogazione del motore e ciclistica difficilmente mettono in imbarazzo il guidatore. Le riprese dai bassi regimi sono estremamente lineari e fluide, ma per ottenere cambi di ritmo degni di una sportiva, è meglio tenere il motore nella fascia medio alta del contagiri, senza che ci sia però bisogno di tirare il collo al quattro cilindri. Il divertimento inizia molto prima.
Saldamente poggiata su una coppia di Bridgestone Battlax BT-012, la CBR 600 F mette in mostra un comportamento dinamico di tutto rispetto, senza mai richiedere un impegno fisico gravoso, tanto meno quello di una supersport. L'assetto é sempre ben frenato, e anche se buttata di qua e di là senza troppi complimenti, ondeggiamenti anomali e reazioni brusche non entrano a far parte del suo vocabolario. La luce a terra é più che sufficiente a togliersi qualche soddisfazione in piega, anche se le cose migliorano togliendo i piolini sotto le pedane (con chiave adatta... o meglio a furia di fresarli sull'asfalto). L'assorbimento delle sospensioni è più da sportiva che da gran turismo...d'altronde se la volete reattiva e divertente da guidare, da qualche parte bisogna scendere a compromessi.

La frenata con l’ABS
Le moto del test erano tutte equipaggiate con l'ABS, e quindi con pinze anteriori a tre pistoncini e frenata integrale. Per un non utilizzatore del freno posteriore quale é il sottoscritto (almeno sulle moto sportive) il fatto di aver passato gran parte del test con il piedino sempre pronto a spingere sulla leva è stato abbastanza atipico, ma sintomo di un buon equilibrio del sistema frenante. Quando si chiama in causa il freno posteriore, anche due pistoncini delle pinze anteriori (uno per disco), coadiuvano la frenata. Questo fa si che il beccheggio della moto (l'affondamento sull'anteriore) sia molto limitato, ma al tempo stesso, che la frenata sia di per se corposa e discretamente potente, anche senza agire sulla leva al manubrio. Certo è che se si vuole frenare in maniera più decisa, due dita sul freno anteriore ci devono lavorare.

Il motore ha un bel carattere
Alzando il ritmo, e iniziando a tenere su di giri il quattro cilindri, nella fascia che va dai 7.000 ai 10.000 giri, il motore tira fuori un bel caratterino, con potenza e tiro più che sufficienti a vedersi polverizzare punti della patente come sabbia al vento. Le vibrazioni spostano la loro influenza dalle pedane alle manopole, diminuendo invece sul serbatoio, ma il fastidio è limitato, anche perché difficilmente si terrà il motore a questi regimi per parecchi chilometri, ma soprattutto perché l'attenzione del pilota in questi frangenti è rivolta ad altro!
Anche forzata, o meglio, guidata con piglio sportivo, anzi cattivo, la CBR600F si comporta in maniera inappuntabile, mai che perda il “filo del discorso”, caratteristica che la rende compatibile anche con qualche puntata in pista per un track-day. Sicuramente sarà capace di mantenere più di quanto non promette.
 

Pregi
  • Buon rapporto qualità prezzo | guidabilità | finiture
Difetti
  • Vibrazioni a velocità autostradale e agli alti regimi
Sono stati inseriti 108

Commenti

. Commenta
  • 1. Sarà...!!

    che sono vecchio ma a me queste moto , stilisticamente non piacciono proprio, sopratutto le giapponesi. Sarà che non sono nato coi cartoni dei manga.
    piega996 -
  • 2. Non sono pienamente convinto...

    Faccio una premessa. Sono uno dei più grandi sostenitori di questo settore "fantasma" ovvero quello delle sport-tourer derivate dalle sportive. Posseggo attualmente una delle ultime CBR600F prodotte (anno 2007) e la trovo una gran moto. Ho posseduto dal 2001 al 2004 anche una Yamaha YZF600R Thundercat, la quale si basa sullo stesso concetto. Ho avuto una Ducati ST3 ed anche una Triumph Sprint ST1050. Tutte moto comode e per fare un pò di tutto. Chiaramente queste ultime hanno votazione abbastanza turistiche e cilindrate impegnative, quindi diciamo che non sono direttamente correlate con l'articolo. Tornando alle vecchie sport-tourer, oppure sportive comode che dir si voglia, ne ricordo diverse. C'è stato il CBR600F, la YZF600R Thundercat, la Ninja 600 sino al 2002 ed anche la ZZR600. Tutte moto con concezioni sportive e comodità per fare praticamente qualsiasi cosa. Ad accumunarle erano il motore potente, il buon impianto frenante, la discreta ergonomia, la protezione areodinamica quantomeno decente, la gommatura di tutto rispetto ed il peso da sportiva. Questi fattori, secondo il mio parere, sono quelli che le rendono stupende nella guida su strada. I modelli che ci sono oggi in commercio non riescono ad avere la stessa filosofia. Si sono carenate delle moto nude. Il risultato è spesso buono, ma non è la stessa cosa. I pesi sono molto superiori e le ciclistiche meno curate. Questa CBR600F pesa oltre 200Kg, quindi 20Kg in più della vecchia ! Possibile che non si riesca a mettere un bel telaio in alluminio in queste moto per fare DAVVERO una sportiva comoda e non una nuda vestita ?
    Dueruote75 -
  • 3. Mi fa ritornare giovane sta moto.

    E si perchè nel 1996 quando ti cheidevano che moto hai e si rispondeva CBR 600 era questa mica la RR da corsa di adesso. Io spero che abbia successo e che i ventenni di oggi la apprezzino per le sue doti di moto "comoda" tuttofare, e chi se ne frega delle vibrazioni agli alti, è come guidare un pezzo di storia motocicilistica.
    Duke7702 -
  • 4. Prezzo non esagerato?

    Ti credo è una Hornet con la carena. .. Confrontandola con la vecchia CBR-F si ha purtroppo un triste quadretto del futuro motociclistico secondo Honda: sfruttare al massimo le sinergie industriali, inserendo non solo lo stesso motore (ci mancherebbe, con quel che costa produrli), ma portando in toto la ciclistica da un modello all'altro, modificando qualcosa su assetto, semimanubri e, ovviamente, plastiche (la vera rivoluzione secondo la Casa alata)... Esempi? Questa CBR-F, CrossRunner e la futura CrossTourer... Rispettivamente mappate 1-1 su Hornet, VFR800 e VFR1200. Motociclismo è anche passione, non solo prezzi contenuti a tutti i costi. Un lampeggio!
    Michele.Costa -
  • 5. scusate

    Scusate ma 8590€ per il modello base, vi sembrano pochi? Beati voi che guadagnate tutti questi soldi! Comunque a parte il prezzo, la moto è molto bella, finalmente una stradale seria.
    pejo2683 -
  • 6. una volta...

    ...la cbr600f era una sportiva addolcita, quindi un mezzo tecnicamente all'avanguardia e molto valido. Questa nuova cbf (abbreviamo che è meglio) è la hornet con la carena, cioè una moto estremamente economica e poco performante. La honda questa volta l'ha fatta proprio tutta "fuori dal vasino"!!
    harvey -
  • 7. carina si....

    ....potete dire di tutto..ma secondo me non mi esprime nulla di paragonabile alla "vecchia" cbr f o meglio f sport...saranno gusti personali ma la metto al pari di er6 e simili...
    warez -
  • 8. cambio

    non ci starebbe male il cambio automatico
    bezza -
  • 9. Anche se c'è la F non mi sembra proprio un CBR

    Insomma la sportività che fine ha fatto... si è un F ma comunque se la confrontiamo con la vecchia F il confronto non regge , la nuova sembra fatta per i mercati emergenti! Vista dal vivo all'EICMA sembra fatta con gli scarti , inoltre il motore della hornet certo non gli fa onore... Chiamiamola Hornet R o Hornet sport ... Insomma il CBR è ben altro!!!!...
    Flender78 -
  • 10. #8

    ...più che cambio automatico direi un bel variatore e via! hihihi Ma il telaio finto lo avete notato tutti o no!? mamma che orrore, Soichiro Honda si sarà ribaltato più volte nella tomba
    harvey -
  • 11. mah...

    ...sarò pure nato con i cartoni manga (e lo dimostra anche la moto che ho) ma questa cbr è proprio orribile esteticamente...
    zuccameravigliosa -
  • 12. frullato

    prendi una honda hornet, un po di suzuki gsx per il frontale, un pizzico di yamaha per le carene ed ecco pronta la nuova honda cbr 600 f, ed è pure cara...complimenti per la cretività
    luker4985 -
  • 13. ... banaluccia...

    Sembra una 125, con colori da 16enni... Leggendo il titolo dell'articolo ero felicissimo, ma che delusione...
    Guido.. -
  • 14. Forse era meglio Hornet F o Hornet Tourer...

    Il prezzo però mi sembra un pò altro. Una moto del genere contando che sfrutta tutte le economie di scala della honda e della hornet dovrebbe costare 7000 al massimo. Con ste cifre intanto inizi a prenderti tranquillo una F800 S ad esempio.. Con questo concetto una city-car dovrebbe costare 20-25K euro.
    Lostboi -
  • 15. mah...

    concordo che non è mica regalata! e poi vorrei capire: ma se le moto sono disegnate in Italia, come mai queste Honda sono così anonime? Diamine, Honda non ha una moto che "spacca". Su Honda, cerca di azzardare un po' che il mercato Italiano, non è mica così facile...
    Capsula01 -
  • 16. DAL MODELLO 2005

    in poi sono andati peggiorando, quel CBR 600 rr del 2005 credo sia stata la moto più bella esteticamente mai fatta...quelle fatte dopo mi sembrano dei giocattoli....mah...un saluto a tutti!!!
    nellobru -
  • 17. @dueruote75

    sono completamente d'accordo, le vecchie sport tourer erano veramente belle,ne è un esempio la mia vecchia ma amata VFR 750 del 93 che ancora mi da un sacco di sodisfazioni! pur essendo affezionato al marchio (HONDA) questa è solo una nuda vestita, certo alla casa gli costa meno! ma il prodotto è molto piu scadente, ma cosa ci vuoi fare, la moda del momento è questa,percio rimpiangiamo le vecchie S.tourer e spriamo che in futuro tirino fuori una bella mediada turismo veloce, se poi fosse pure 750 sarebbe il massimo, saluti Aquila
    valerio.ricci -
  • 18. mah...

    la parte posteriore é proprio bruttina...l'anteriore richiama un po' la versione del 2000 che però di sicuro é migliore...perché?semplice: é la moto che attualmente posseggo!!!
    g.pas -
  • 19. Opera finita

    Da qualche tempo Honda aveva iniziato una capace opera di appiattimento ed abbruttimento dei propri modelli,con questa direi che è stato posto il tassello mancante......Hanno rovinato un mezzo glorioso come la Transalp (a Roma di quelli vecchi ne vedo girare a pacchi, quelli nuovi si contano sulle dita di una mano),per poi proseguire massacrando la serie CBR (le linee delle loro progenitrici erano sempre innovative e punto di riferimento)...dopodichè,sazi dei successi ottenuti dalla Shadow,hanno reso il loro segmento custom un supermarket di elefanti poco originali e scopiazzati...una ripassata anche al settore scooter(stanno mettendo mano sapientemente anche all'SH,loro cavallo di battaglia)e una sfornata di finti mezzi intelligenti come questa CBR 600 o la versione 250,a prezzi che vorrebbero farci passare per popolari....appassionati si,scemi no.....
    Gatto754081 -
  • 20. Occasione persa

    Eh si Honda ha davvero toppato,presenta una moto super economica col telaio monotrave,una Hornet vestita spacciandola per CBR con freni peggiorati rispetto all'ultima versione (2007), meno cavalli, sella striminzita e peso aumentato, si poteva partire per il nuovo modello da quest'ultimo oppure dal cbr-rr per ricreare una nuova CBR-F! A me sembra un'operazione per motociclisti pentiti dallo scooter e per chi di moto non ne capisce,io mi tengo la mia CBR F del 2002,se Honda avesse fatto la Honda avrei dato dentro la mia per prendere il nuovo modello...penso sia lo stesso pensiero della stragrande maggioranza dei possessori della VERA CBR-F. Delusione.
    RedHeaven -
  • 21. meglio la vecchia F

    .....spendo meno della metà, ho una moto che pesa 20 kg in meno, e che ha un telaio che questa F nuova se lo sogna!!!Mi sembra che anzichè andare avanti, stiamo tornando indietro!!!
    Pinz -
  • 22. L'ho vista oggi

    al motordays a Roma, mi ci sono seduto sopra, a dirvi la verità mi pare molto ben riuscita, la colorazione bianca e blu è veramente bella e ben fatta, colori brillanti e lucidissimi. I comandi sono moderni e funzionali, e quei semimanubri un pò rialzato lasciano vivere i polsi a chi non cerca la prestazione a tutti i costi. Anche il resto della moto è parecchio curata, come forcellone, freni, sospenzioni..... quindi perchè ci si deve lamentare per forza? quando escono moto che costano 20000 euro.... è perchè costano 20000 euro.... quando costano 8990 euro sono troppi perchè è una hornet che hanno mascherato con la carena. A me pare che come prezzo sia azzeccato, e come uso sia più facile di una sportiva da 190 cavalli che mettono in difficoltà. Alla fine se non si hanno i soldi per comprare una moto, anche 3000 euro sono tanti, ma dato che le supersportive 1000 da 15000 euro in su si vendono come il pane... dati di vendita recenti, credo proprio che 9000 euro non rappresentino un grandissimo ostacolo, per un prodotto ottimo. Io oggi l'ho vista cosi....
    acobhel -
  • 23. come le cugine...

    ....yamaha e kawa, anche honda ha messo il vestito alla nuda piccolina, sinceramente e' un genere che nn mi piace proprio, e non mi piace neanche questo copiarsi a vicenda delle jap. appena una fa una moto, le altre la scopiazzano pari pari!!! Strano che non abbiano ancora fatto una 750 sportiva come suzuki, forse l unica cosa intelligente che potrebbero copiare(honda e compagnia bella)....
    scheggia7927 -
  • 24. del cbr600f ha solo il nome

    Sono hondista da sempre, ho avuto, nell'ordine, CBR 929RR del 2000, CBR 600F del 2003 e CBR 954RR del 2004, devo dire che questa hornet col vestito non ci azzecca per niente con la vecchia CBR 600F, la CBR 600F VERA era una moto sportiva al punto giusto con tutte le prelibatezze tecniche del caso ma anche comoda e godibile per delle scampagnate fuori porta anche in 2, inoltre questa nuova versione al risparmio non costa neanche poco direi, penso che mamma honda ha fatto un favore ai possessori di CBR 600F, da oggi le loro moto acquisteranno valore, questa non e' a quel livello, e vista la proverbiale affidabilità Honda io preferirei un bel CBR 600F usato a questa nuova moto, risparmiando anche un bel po' di soldini
    fieblade -
  • 25. IL PREZZO

    è PAZZESCO!! 8900 euro!! praticamente compri un'auto nuova. Questa moto gira e ri-gira (che facciano tutti i test e le comparative di questo mondo...) questa è una hornet carenata. tanta plastica e personalità anonima japponese.. (complimenti allo studio romano che mi pare abbia disegnato la moto) molto sexi e sportiva il motore è il solito honda derivato dal cbr600rr ma con meno cavalli ( praticamente indistruttibile, ma i tagliandi ogni 6000 km sono cari) Cmq un binomio propulsore/ telaio adatto a farsi ritirare la patente già nel vialetto di casa!) le vibrazioni è vero ci sono ma solo agli alti giri, quando è meglio chiudere il gas e pensare che si è in strada, non in pista... il divertimento con questo mezzo inizia presto! La moto deve essere fantastica, finalmente una moto dall'animo sportivo ma pensata per un uso a 360°, la tirata in montagna o la gita con la ragazza al lago. pultroppo il prezzo non è per tutti. è pazzesco! ma alla Honda si rendono conto che la moto è una hornet del 2007 con l'aggiunta di plastiche ed un semimanubrio? e costa 1500 euro in più del hornet 2007/2010 (franco concessionario) si rendono conto che queste moto che costruiscono fanno solo 17km/L e la benzina viene 1.55 euro??
    Niki_10 -
  • 26. un flop dietro l'altro

    Prima la hornet 2011 cambio di estetica e basta così è rimasta ferma ed indietro rispetto street triple e le nuove 750, poi questa finta cbr 600 f una hornet con carena e si credono di venderla a quel prezzo solo perchè ha il vecchio nome AHAHAH. Nei momenti di crisi i leader dovrebbero investire, e invece sono fermi da anni, non hanno nemmeno una moto che spacca o di rifermento, hanno solo tutte moto mediocri. Solo una parola ORRIBILE.
    crazyscientist -
  • 27.

    Quoto dueruote75. Io ho avuto la fortuna di avere come prima moto un Ninja 600 mod. 01. E l'ho usata per 5 anni per qualsiasi tragitto,quotidiano cittadino in coda con pioggia, freddo, autostrade, giri, gite al mare e qualche pistata. Da solo o con ragazza. Poi ho fatto un incidente e ho dovuto cambiare. Dovevo continuare a farci di tutto e avevo pur sempre una ragazza (diversa ;-). Ero tentato dalle vecchie CBR 600F o di riprendermela uguale pur vecchia di 9 anni. Poi però dopo il giro sul CBR di un mio amico fu amore: ho deciso per l'RR 07. Ce l'ho da 2 mesi, 1500 km e devo dire che continuo a farci di tutto e in città la trovo agile e migliore del Ninja, meno prottettiva e più cattiva e potente però come posso fare qualche vacanzina con la ragazza? In Honda potevano fare come nel 2001 con il 600F e il 600F sport. Potevano fare dalla base della fantastica RR (sarà un caso che è 4 anni che non la toccano?) una versione un po' addolcita con un'erogazione più pacata o ancora meglio una centralina con varie anime e poi un posto comodo per passeggero, manubri un pelo più alti e un cupolino un pelo più turistico. Che rimanesse un CBR ma più turistico/tuttofare. anche allo stesso prezzo dell'RR, poi aspettavo io i soliti 4 anni per prenderla usata a 5k€! Turistico/sportiva/tuttofare cosa esiste oggi? Multistrada? Z1000SX?
    Lukanapp -
  • 28. nellobru!!

    Mi hai tolto le parole di bocca... sull'articolo della Suzuki Gsx-r 750 ho scritto proprio la stessa cosa... estetica e peso sono in vertiginosa caduta libera dal 2007... povere moto!!!
    Mikele46 -
  • 29. Non ci siamo

    Esprimo il mio parere: Questa non ha niente a che vedere con il vecchio CBR-F, io forse sono troppo all'antica, però esteticamente è inguardabile, la strumentazione sembra quella di uno scooter (erano così belle tutte quelle lancette, molto più pratiche e leggibili, vi ricordate il cruscotto del VFR '94?), e la coda??? Questa moto pesa più del vecchio modello e da come è stata costruita non vale certo tutti quei soldi, sembra quasi la brutta copia della XJ600 la quale però costa molto meno. La vecchia CBR-F è ancora insuperata, poi voglio dire se proprio non sapevano dove sbattere la testa, l'unica cosa da fare era aggiornare il motore all'Euro3
    Massimo.Casarini -
  • 30. Chi ricorda...

    ... il prezzo di vendita della vecchia CBR600F? Sinceramente non riesco a trovarlo, ma da quello che ricordo la differenza con l'Hornet 600 era molto più alta. Certo 1500 Euro in più per avere una carena sull'Hornet sembra una ladrata ma c'è da considerare che la carenatura nessuno non te la da a gratis... 20 Kg in più? Quanto pesa tutto il gruppo di scarico in confronto al vecchio? Riguardo le dotazioni tecniche... Dire che la vecchia F era tecnicamente migliore è ovvio: telaio e sospensioni erano sicuramente migliori rispetto l'Hornet ma... Ricordate che la CBR600F era la base per la Supersport? Con questa moto, dopo pesanti modifiche, ci facevano le gare!! Anzi, la base era la F Sport con forcella rovesciata. Ora invece la base per la Supersport c'è già ed è la RR. Potevano fare una RR più docile per l'uso stradale ma a che serve un telaio in alluminio come quello della RR su strada? L'Hornet ha fatto capire che basta un monotrave, sospensioni più economiche, le pinze freno radiali sono quasi inutili... Quindi tanto vale prendere una già ottima base stradale come l'Hornet 600 e piazzarle su una bella carena! Non sarà bella come la RR ma è sicuramente migliore della Hornet S...
    sacramen -
  • 31. :-( cbr600f?.PREZZO NON ESAGERATO?!!!?!?!?!?!?

    ma è un pezzo meglio quella vecchia!!questa doveva essere la Hornet F!!e poi..PREZZO NON ESAGERATO?!?!E'?!!!!!!!!!!!!!!!ma stiamo scherzando?!con quei soldi ci compri moto italiane ciclisticamente una spanna sopra a questa!!.sono un sacco di soldi!!.e poi che la smettano di mettere questi prezzi di listino, per poi dopo due mesi dall' uscita fare sconti di 1.000 o 1.500 € solo perchè sei bello!è una politica sbagliatA!.. ALZA IL PREZZO DI LISTINO E LA QUALITA' DELLA MOTO SEMBRERA' SUPERIORE!!tutto qui, il valore percepito è più alto del valore reale!!.sti jap devono aver visto che Ducati e compagnia bella vendono lo stesso le moto anche se costano un capitale, e devono aver pensato bene di alzare il prezzo di listino, per far sembrare i loro mezzo simili nella qualità a quelle europee!.ecco come si giustifica il fatto che facciano sconti sbalorditivi!.d' altronde, se la vendevano a 6.000 euro senza fare sconti, molti avrebbero storto il naso, perchè con i prezzi di oggi più che una moto sarebbe sembrata uno scooter!. non ci siamo proprio :-(
    rho01 -
  • 32. L'ultima CBR600F come prezzo...

    ... si portava via a meno di 7500 Euro ! Ce l'ho in garage... ed ora mi dite che il prezzo di questa è buono ? In 4 anni ho guadagnato (in senso negativo) 20Kg, ho gli stessi cavalli, una ciclistica peggiore ed un telaio inesistente... ... ed hanno aumentato il prezzo del 20% ! Bravi....
    Dueruote75 -
  • 33. Aria di crisi

    Anche a giudicare dai condivisibili interventi che mi hanno preceduto,la politica dei ricicloni a basso costo(di produzione) della Casa Alata,non riscuote grande successo.
    Alex12 -
  • 34. W la Honda!!!

    Premetto che non sono un tifoso Honda ma voglio esprimere il mio apprezzamento per questa moto. Molti la criticano ma credo che la Honda abbia fatto la mossa giusta. Ormai tutti i costruttori di auto e moto applicano questi criteri costruttivi quindi non c'è nulla da biasimare. E' qualcosa che potrebbe andare anche a vantaggio del cliente: meno problemi di affidabilità e di reperibilità ricambi ad esempio. E' un processo di standardizzazione buono per motivi pratici, probabilmente meno per il fattore emozionale che trasmette il prodotto perchè meno caratterizzato. E' vero anche che non centra molto con la vecchia CBR-F e che 9 mila euro non sono proprio bruscolini ma secondo me potrebbe rivelarsi una gran bella e piacevolissima moto da guidare e sopratutto adeguata al momento di crisi in cui chi volesse una moto cercherà un acquisto più razionale e un po' meno emozionale. Purtroppo, verrebbe da dire, per un mercato così così orientato all'emozione come quello della moto, ma anche per fortuna forse, dipende dai punti di vista. Vi lascio dicendo: cercate di provarle le moto prima di farvi un'opinione per sentito dire o perchè avete letto un giornale, giusta o sbagliata che sia!!! La moto è come un abito di sartoria, deve starvi perfettamente bene addosso oppure non vi divertirete!!! Lamps
    timer1425 -
  • 35. NO successo?

    Purtroppo le case non sono pazze: queste moto, che a noi motociclisti dal palato fine pizzicano la bile, ai neofiti vendono, e pure bene. Tutti i motocilisti di nuova leva, cui le sigle CBR, VFR non dicono nulla, o chi proviene da uno scooter e vuol passare alla moto, su queste si orienta (o, fortuna della BMW, sul GS 1200...). Detto questo trovo che HONDA sia la peggiore delle case nipponiche: ormai da loro è lecito aspettarsi innovazioni SOLO dal punto di vista della fruibilità (doppia frizione, ABS evoluti, airbag integrati, etc). Se si cerca un MOTO con gran ciclistica, finiture di pregio e carattere da vendere, meglio orientarsi altrove: tutti gli altri fanno di meglio. Esempio Emblematico: La TIGER 800XC monta delle forcelle SHOWA da 45mm (casa di proprietà HONDA) che tutte le riviste hanno decantato. I poveri possessori di TRANSALP devono sostituire le molle forcella con delle aftermarket per avere prestazioni decenti... Shame on u Honda! Un lampeggio!
    Michele.Costa -
  • 36. PRECISAZIONE:

    La vecchia CBR 600 F pesa 199 Kg in ordine di marcia. La nuova (senza ABS) ne pesa 203. Quindi dove sono i 20Kg in più? Secondo me, una volta fatto l'occhio, non è male. La Hornet che le fa da base è un'ottima moto. L'unica cosa io avrei tenuto la vecchia strumentazione della Hornet ed avrei aggiunto un contamarce. Avrei tenuto anche le due belle maniglie per il passeggero. Invece così com'è finisce per non essere nè una sportiva nè una tourer. Speriamo in futuri aggiustamenti.
    saturnz70 -
  • 37. Un'altra cosa:

    Manca il cavalletto centrale! Per una sport-tourer è d'obbligo! La Yamaha Fazer 8 ce l'ha. Se avesse la carena ed i semi sarebbe la moto ideale! Viceversa, se la nuova CBR 600 F avesse centrale, maniglie passeggero, contamarce e strumentazione classica digitale/analogica sarebbe il massimo.
    saturnz70 -
  • 38. Il prezzo

    Vedrete che dopo i primi tempi si troverà piuttosto scontata, altrimenti non la venderanno. Io penso ad un iniziale prezzo reale sui 7.500, per poi scendere con sconti e promozioni varie... quando mai la venderanno davvero a 8.600??
    saturnz70 -
  • 39. il prezzo

    dobbiamo considerare che lo Yen così forte non aiuta il prezzo di queste moto. In effetti a questo prezzo, mi prendo una BMW F800S
    Capsula01 -
  • 40. CBR????

    ragazzi non l'ho vista dal vivo, ma la mia cbr del 2002 con i due fari, rosso-nera-grigio era di gran lunga più bella ed emozionale. Andrò lo stesso a provarla questa appena nata, ma ho i miei serissimi dubbi che mi saprà trasmettere le stesse emozioni della precedente..Ma quel quadro strumenti sarà leggibile secondo voi??? Io penso che non vedrei una mazza...
    chapeau1442 -
  • 41. ben tornata!

    Le uniche note stonate le sento nel prezzo, nell'abitabiltà (cupolino basso, passeggero più sacrificato che nella vecchia versione) e nel peso (210 kg sono troppo, )..Per il resto una bella moto (soprattutto nera..), con un motore ai vertici della categoria. Le prestazioni della hornet, da cui prende motore e telaio, sono strabilianti se si pensa alla modestia della cilindrata..A differenza della concorrenza (fazer 6 per esempio) il motore si esprime discretamente anche ai medio-bassi, regime fondamentale in molte situazioni..La presenza dell'abs combinato una garanzia collaudatissima da honda..
    luvionaccio -
  • 42. Ma non scherziamo

    io ho avuto l' unica e vera CBR600F nei primi anni 2000 ed era tutta un altra cosa. Questa e' una Hornet con la carena. Per favore non scherziamo!!!
    alias02 -
  • 43. Costa tanto?

    Basti pensare che ne 2004 costava 9.690 Euro ora, dopo 7 anni, 1100 €uro in meno.... vista così non è affatto cara!
    Lelehellas01 -
  • 44. I soliti Giapponesi

    Hanno provato a copiare la MV Agusta F3! Comunque non è malvagia, probabilmente ne venderanno parecchie...
    Sub-zero -
  • 45. Yen?

    Ah, in Italia abbiamo lo Yen? Si, perché questa moto è nata e costruita da Honda Italia, nel caso non sia letto bene l'articolo (tanto per cambiare....)
    Tanketto01 -
  • 46. gusti son gusti...

    ...ma a me ste linee non piacciono per nulla, mille volte meglio le linee classiche i fari rotondi e le marmitte cilindriche
    tico03 -
  • 47. troppo cara

    ragazzi 9.000 euri con abs sono troppi.
    blackmore1274 -
  • 48. CBR? meglio HORNET S

    La spudoratezza della Honda(e della Yamaha..)tocca vertici notevoli.Per mimetizzare questa hornet-cbr hanno dipinto tutto con colori diversi:forcella,ruote...spettacolare poi il mega-fascione di plasticaccia sotto il serbatoio evoluzione del tipo cbf1000...Stavolta l'hanno fatta sporca davvero e non dimentichiamo che,con la scusa della crisi,vendendo "novità" di questo tipo,i musi gialli fanno quattrini a palate!
    brando_1 -
  • 49. un po' di rispetto e che cavolo...

    "musi gialli" non mi sembra espressione azzeccata, soprattutto in questi frangenti... non c'è bisogno che spieghi perchè no?
    saturnz70 -
  • 50. Perchè tutto questo accanimento?

    Davvero non lo capisco,honda è stata l unica a parer mio che a Milano ha presentato un prodotto valido,in fondo gli europei cosa han fatto?a parte MV che ha presentato una SIGNORA moto dall’utilizzo prettamente pistaiolo,gli altri?Ducati ha sfornato quella roba inguardabile chiamata DIAVEL,KTM solite “super moto”,aprilia niente di nuovo… Io ho posseduto il vecchio RR e ci ho fatto 3 stagioni tra gite domenicali pistate e uso quotidiano,e l ho trovata sprecata davvero,certo in pista rendeva,ma in due per andare a fare la scampagnata al lago era frustante!poi sono passato a una z750 un pelo meglio,sono riuscito anche a fare un viaggio di 10 gg in due e con bagagli,però troppo pesante ciclistica ridicola e protettività inesistente. Sembra quasi che se una moto non ha pinze radiali 130 cv alla ruota un estetica stupenda fa schifo…ma non è cosi almeno per me. Io non spenderei mai 15000 € per una moto scomodissima da 200 cv che in seconda prende i 180 e che quando fai 300 km scendi tutto rotto,ma sembra che è questo che si vuole,perché se non hai la power commander ,l akrapovic e ohlins la domenica mattina sei uno sfigato! Non è questo che per me vuol dire essere motociclista! Il prezzo 8590?questo è il prezzo di listino,roba che ormai tutte le case scontano in fase di vendita,e secondo me è normale trattandosi di un modello nuovo,una hornet carenata,ok e allora?la hornet era gia una buona moto,gli hanno messo semimanubri una carena e l’hanno buttata dentro nel pentolone. Ma una valida alternativa a questa esiste?io non l ho ancora vista a meno che non si cerchi nel mercato dell’usato! Telai in alluminio,motori strapotenti pinze radiali ecc…ma chi le sfrutta???????? Sembra quasi che gli italiani si pensano tutti valentino rossi,già lo si nota ogni domenica di sole… Secondo me è qualcosa di ben riuscito,motore elastico abbastanza potente e sfruttabile,ergonomia buona,estetica (va a gusti,ma per me è ok),sfruttabilità ottima per i comuni mortali,ma non vi va bene?Per 8600 di listino?ma cosa volete?costa come un TMAX,e basta sti paragoni con la F di 10 anni fa,il mondo va avanti e le cose cambiano,la f di una volta è stata la base per l’RR che prima non esisteva!!!dopo anni di crisi dove cè un calo medio del 30% delle vendite,si trova lo stesso il modo di buttare fango su chi tenta di “sopravvivere”…bè allora tanto vale spendere 20000 € e mettersi al sicuro una F4 prima che qualcun altro decida di comprarsi l’MV ;)
    tako19 -
  • 51. l'ho vista

    ho avuto l'occasione di vederla dal vivo e di sedermi in sella: la qualità delle finiture mi sembra bona (o meglio, sopra la media), nel complesso mi sembra comoda e scattante. a chi la critica dicendo che è una Hornet carenata, rispondo che la elogio perché è una Hornet carenata. bene, per le mie esigenze cerco una moto semplice (gestibile nelle prestazioni, nella fruibilità e nel prezzo di acquisto) perché il motociclismo che pratico è così. partenza la domenica mattina, sgroppata per tre-quattrocento chilometri su strade di montagna, con un occhio alla strada, uno al paesaggio e tutti i sensi protesi ad assaporare quanto - di positivo e negativo - ho attorno. la piega gomito a terra non mi interessa, fare "le coste di sant'eusebio" in tre minuti mi sembra un'assurdità fuori dal mondo. chiedo solo un po' di brio, giusto per divertirmi, ma con coscenza. fino a ieri solo moto nude lo consentivano, con il solo scotto che in autostrada o con pioggia ci si deve attaccare al tram. all'epoca della presentazione della fazer 8 scrissi a Yamaha chiedendo la versione GT - come per la mille - ma tale ipotesi non è minimamente presa in considerazione dal costruttore nipponico. ad oggi, l'unica moto che consente di coniugare tutti questi elementi è la cbr 600 f - anche la z1000sx me è un'altra categoria. rivali dirette: Yamaha xj6 diversion f e Fazer 8. la prima è in vantaggio per il costo di acquisto ma oggettivamente offre molto meno rispetto alla honda. la fazer 8 ha un costo di acquisto equivalente, è in vantaggio per le prestazioni e la fruibilità, ma è priva di carenatura integrale ed è esteticamente più goffa. per il prezzo, beh, costa 1.000 euro più della hornet dalla quale deriva, forse non sono tutti giustificati ma stiamo discutendo di quisquiglie. un ultima cosa: la scelta dei colori è incredibile. passi per il nero ma si sono accorti che le colorazioni su base bianca riprendono i toni cromatici reacing delle principali concorrenti (bianco-rosso-nero Yamaha e bianco-blu Suzuki). ps per il bianco-rosso-nero per me non è un problema, visto che il mio telo copri moto originale è della medesima colorazione (fatta salva l'enorme scritta Yamaha).
    raf8400 -
  • 52. tako19

    Quoto al 100%!!! Io ho intenzione di cambiare la mia Hornet 600 '04 con la nuova CB1000R... Alcuni amici mi hanno già "deriso" perchè fa solo 110 CV alla ruota, perchè in pista non rende come una supersportiva e menate varie... Poi, come succede ad ogni uscita domenicale sui passi dell'altopiano di Asiago, riesco a seguirli senza tanti problemi nonostante abbiano sotto le chiappe un 749, Ninja 600 '06, o CBR600F del '98 (che monta il mio stesso motore ma con un filo di coppia in meno ai bassi regimi). Su molte riviste è stata criticata perchè ha pochi cavalli (ma un tiro quasi da bicilindrica in basso), un sound di scarico inesistente e perchè sembra quasi asettica... Tutte caratteristiche ideali per una persona che vuole una moto semplice e di facile utilizzo su strada; tutte caratteristiche che si possono migliorare con semplici modifiche mirate e neanche tanto costose (per molle e olio forcella e scarico arrivo a spendere al max 500 euro lavoro compreso...). Produrre moto estreme fa sempre molto figo ma alla fine quelle moto si devono vendere!!!
    sacramen -
  • 53. poca spesa poche modifiche e nuovo segmento

    Ma non avete ancora capito come funziona, poca spesa poche modifiche alla hornet vi mettono una carena qualche accorgimento e così secondo loro guadagnano il segmento sport tourer che gli mancava. Peccato che questa non è "ne carne ne pesce" OPSSS "ne sportiva ne tourer", vedo altre case triumph bmw ecc darsi molto da fare qui invece son FERMI.
    crazyscientist -
  • 54. avevo il CBR 600 FS ora ho una hornet07, ma questa

    La crisi si sente davvero. Quando ho venduto il mio CBR 600 FS, versione un po' bistrattata della cara F, per prendere una Hornet 07 più comoda e tranquilla, ho notato subito la differenza della qualità dei materiali usati, in favore del veccio CBR ovviamente. Ma adesso non stiamo esagerando? Perchè mettere i semimanubri ad una comodissima Hornet e dire che è una sportiva nuova? Avrei preferito una Hornet S fatta bene, stile Fazer... Sciaoooo!
    saimon_1 -
  • 55. Purtroppo...

    questa CBR 600 F è figlia dei suoi tempi di crisi e di un po di nausea nei confronti della superacer-sportive. Speriamo che anche Yamaha sforni una Evolution-Thundercat.
    mswans -
  • 56. Ho una considerazione molto positiva dell'attuale

    Ergo una moto derivata non parte affatto male, con me.
    contact5278 -
  • 57. ma l avete vista?

    ..prima di giudicare i materiali??? io l ho vista secondo me sono ottimi come da sempre fa honda,solo perchè non ha la "classica forma" del cbr non vuole dire che è una moto di m....volete cose "belle"?compratevi una R6 vecchia di 5 anni ...eh si x' il primo nuovo modello è uscito nel lontano 2006 o un RR anche li 4 anni di storia...ma cosa volete?sempre la botte piena e la moglie ubriaca?altra cosa...all'epoca l f costava 7500 una SS 600 coi fiocchi veniva oltre 10000,ora sfiorano i 12000 quindi,secondo me come prezzo è valido ,si tratta di un "nuovo modello" che sta tra l hornet e l RR e completamente made in italy
    tako19 -
  • 58. missing

    Manca una parola nel titolo del mio messaggio (no. 56). Era: "ho una considerazione molto positiva dell'attuale HORNET"
    contact5278 -
  • 59. Adesso state davvero esagerando.

    Una volta era il contrario: si finiva per dare la biada agli asini... oggi invece al costo di un'aragosta se va bene ti trovi due carote.. Neanche a farlo apposta, proprio durante una delle ultime chiaccherate al bar, anzi a "il bar", quello dove ci si ritrova da anni e che da anni ospita infiniti discorsi su moto, gnocca e ancora moto, è uscita la frase: "...fanno talmente c___are le moto di questi ultimi tempi che se vanno avanti così, zitti zitti, finiranno per appiccicare una carena a qualche nuda già in listino e rifilarcela come moto nuova..." Porco cane, detto fatto. Sono letteralmente allibito dalla sfacciatagine con cui molte case senza batter ciglio -nè figuriamoci ritoccare listini- stanno riciclando e mescolando pur di vendere qualsiasi cosa e, peggio ancora, a chiunque. Ogni colta sembra una gran brodaglia da fine dispensa terribilmente speziata e riscaldata pur di darla via in base ai gusti del momento.. Personalmente mi piange il cuore vedere marchi storici che ci hanno conquistato con anni e anni di eccellenza e ricerca continua nell'offrire il meglio in ogni segmento, dalle moto più semplici alle supersportive, finire per nascondersi dietro plastiche colorate e pubblicità da negozi d'elettronica e mettere così a rischio i valori di marca più profondi trasmessi a motociclisti di tutto il mondo con anni e anni di modelli indimenticabili. Proprio così, perchè tutti noi ci ricorderemo di 916, Zx-7rr, africa twin, monster, gsx-r , rs, rsv, cbr-rr, tenerè, tt, xr, e ancora gs, speedtriple, tdm per esempio, ma non credo proprio che faranno storia moto come questo coso assurdo che non so neanche come definire... perchè non è niente, è un errore, è una presa in giro, è il simbolo di un completo smarrimento del buon senso motociclistico tanto delle case quanto dei consumatori, è la dimostrazione che ormai i motociclisti non esistono più, esistono solo proprietari convinti che la moto è una roba colorata che fa brum su due cose tonde chiamate ruote. Non andiamo oltre se no qualcuno potrebbe perdersi... Quoto con immenso piacere molti di voi perchè cominicavo a sentirmi solo a notare certe cose.. quindi per chi ci segue da casa, AVVISIAMO CHE QUESTA NON E' UNA CBR 600 F. Perchè per noi, cari amici e amiche, la correttezza è la chiave... di accensione. Buon proseguimento. Sempreinsella.
    sempreinsella -
  • 60. è banale

    è banale e manca di personalità. Però è anche vero che è qualcosa di diverso dalla CBR che tutti intendiamo adesso, cioè la R o RR. È molto simile come concetto alle prime CBR, solo che il mercato e la mentalità del motociclista finto-piegaiolo-da-bar è cambiata, e allora una moto che non ha 1000 cavalli e non pesa 50kg e non costa 20k euri non piace. Tecnicamente non ha grossissime eccellenze, ma resta pur sempre un'Honda, se l'equilibrio che racchiude è all'altezza del marchio allora è un prodotto vincente. Purtroppo non lo sarà per il mercato, che è fatto per il 90% dai finti-piegaioli-da-bar.
    Joebar08 -
  • 61. per Sempreinsella

    Sono d'accordo... ma anche no. In realtà, parlando di cosa erano le case una volta, mi hai fatto venire in mente cos'era il mercato motociclistico due decenni fa: enduro monocilindrici, enduro monocilindrici, enduro monocilindrici, poi qualche supersportiva. Il segmento delle naked ad esempio, prima dell'arrivo del Monster (1994) era praticamente inesistente. La naked di allora era il Dominator... Oggi l'offerta delle case è molto più ampia che in passato, con interi segmenti che prima non esistevano. Offerta che comprende le moto di lusso così come le moto "mulo". Volendo ogni we c'è un nuovo modello da provare. Le moto oggi per me non "fanno c.....e", anzi avrei la pace dei sensi potendone avere 2 o 3, poichè, vista l'ampia offerta, le indecisioni e i desideri abbondano. Tornando a questa CBR-F, io penso che molto più importante delle considerazioni sul suo nome (se è meglio che si chiami CBR-F, CBF-R, Hornet S, Mini-VFR, etc...) sia provarla per vedere come va. Magari anche con una bella comparativa con la vecchia omonima, per chi vuole togliersi dubbi in merito. Un cordiale saluto, C p.s. il prezzo di listino è elevato si, ma poi sappiamo tutti come va a finire con le giapponesi, aggiorniamoci in merito p.s. 2: io le case oggi le critico per non aver speso risorse per migliorare due cose: i CONSUMI prima di tutto, secondariamente il CAMBIO, che è uguale da cento anni e ancora con alcune non si trova la N al semaforo, roba da pazzi.
    contact5278 -
  • 62. scusate...

    ,,,ma per curiosità...che moto avete voi?
    tako19 -
  • 63. MA ALLORA SPIEGATEMI COSA E' UN CBR 600 F???

    No, perchè se questo non lo è allora vorrei proprio che qualcuno me lo spieghi... Vorrei ricordare che il CBR 600 F nasce negli anni '80 come stradale sportiva, e come tale si evolve, coniugando fruibilità su strada ad ottime doti pistaiole, fino a vincere il mondiale Supersport. Dai primi anni 2000 però le moto sportive hanno preso un'evoluzione a parte, diventando di fatto delle moto da pista omologate per circolare anche su strade aperte al traffico. Ecco perchè nacque il CBR 600 RR. Nel frattempo la F, fino al 2006, ha portato avanti il concetto di sport-tourer non esasperata. Carenata, quindi protettiva, con il centrale, con il maniglione passeggero per fare turismo, ma coi semi per divertirsi sia per qualche bella tirata in strada che in pista. L'avvento dell'euro 3 ne bloccò le importazioni in Europa. Honda anzichè aggornarla l'abbandonò per puntare tutto sull'Hornet, che, nel frattempo, era sempre più di moda, perchè per anni le naked hanno dominato incontrastate il mercato. Tanto è vero che anche oggi la Z750 è una delle più vendute. Ma la Hornet cosè se non un CBR nudo col motore con mappatura rivista per essere più fruibile per strada? Tanto è vero che l'ultima evoluzione della Hornet ha il motore preso pari pari da CBR 600 RR del 2007!!! A sua volta questa CBR 600 F è una Hornet carenata, è vero. Ma HA IL MOTORE DEL CBR 600 RR 2007 ed un TELAIO E SOSPENSIONI OTTIME ANCHE PER LA PISTA. Tanto è vero che tutte le prove e comparative delle riviste hanno sempre sottolineato come la Hornet 2007-2010 se la cavi benissimo anche in pista dando paga a tutte le 600 naked concorrento ed persino al 750 Kawasaki della Z. Quindi mi spiegate PERCHE' TUTTE QUESTE CRITICHE AD UN'OTTIMA MOTO COME QUESTA??? Secondo me si può criticare qualche particolare, può non piacere la colorazione, ma non è possibile non ammettere che come motore, come telaio, come sospensioni, come freni non sia molto buona, come la Hornet da cui deriva. Ripeto: a me piacerebbero una strumentazione meno giocattolosa (non amo il tutto digitale), il cavalletto centrale e le maniglie passeggero, in modo da mantenere lo spirito da tourer che aveva la CBR fino al 2006. Anche perchè di sportivo c'era già l'RR. Per il resto mi sembra un grande e gradito ritorno. Ma, si sa... in Italia appena una moto è anche solo lontanamente sospettata di essere "intelligente" viene subito bollata come "mer**".
    saturnz70 -
  • 64. Facciamo chiarezza -anche per satrunz70-

    "Tanto è vero che tutte le prove e comparative delle riviste hanno sempre sottolineato come la Hornet 2007-2010 se la cavi benissimo anche in pista dando paga a tutte le 600 naked concorrento ed persino al 750 Kawasaki della Z." _Ti sei risposto da solo: se metti come diretta rivale alla hornet, e quindi a questa cbr 600 f, la kawasaki z, che come tutti sanno è il booster e il phantom dei trentenni, allora rimani d'accordo con me e non sei coerente con quanto scrivi all'inizio. e poi: "Ma la Hornet cosè se non un CBR nudo col motore con mappatura rivista per essere più fruibile per strada? " _ma stiamo scherzando? Una moto come un cbr, una zx-r, un yzf, un gsxr è una cosa, una hornet o una Z 750 è un'altra, ovvero moto da passeggio modaiolo... Ti ringrazio comunque per il tuo commento, è importante. A dimostrazione che sono le stesse case motociclistiche ad aver creato una grande confusione riguardo segmenti e tipologie di moto. Se prima era immediato distinguere una super sportiva da una sportiva turistica, per esempio, oggi è sempre più difficile, ed il problema nasce quando ci vendono grazie a test cinematografici -vedi supertenerè- o promo da urlo -vedi ...- una roba per un'altra.. e tu ti ritrovi a casa un'endurosauro da 250 kg o questa pseudo-cbr che si contorce come un hornet... ma d'altra parte carnevale è appena passato.. VIVA I TRAVESTIMENTI !!! Menomale che non avevano in magazzino il vestito di rambo altrimenti mettevano un bel tassellone a facevano una hortet-scrambler... ma RR...
    sempreinsella -
  • 65. Vorrei sapere da sempreinsella

    se la sua considerazione per cui la Honda Hornet "si contorce" dipende dal fatto che lui l'ha provata e nel mentre la moto si è contorta, oppure da qualche altra ragione che, se vuole, potrà spiegarci
    contact5278 -
  • 66. comunque...

    questo articcolo ha quasi 70 commenti per una moto apparentemente di m..... mentre il mitico GSX 750 solo 19....ma tanto quello va benissimo perchè ,,,wow ha perso 3 kg e guadagnato 2 cv rispetto al 2010...allora..compro quella!!!quanti ragionamenti da BAR!!!!!!! HONDA HA FATTO QUALCOSA CHE NEL LISTINO ERA SPARITO DA 4 ANNI!!e ha fatto qualcosa di abbordabile e fruibile e secondo me non ci si puo basare solo sul lato estetico,ma bisogna provarle ste moto prima di dire è una hornet con la carena....mi congratulo con tutti i possessori di 1198 f4 e rsv4...meno male che ci siete voi a tenere alto il fatturato di MOTO ITALIA!!
    tako19 -
  • 67. volentieri

    Ho provato in pista un hornet 600 ex cup, un 2006 credo, con tutti i gingilli del caso, e appena ho chiesto come mai l'assetto per quanto "curato" fosse morbido e propenso a trasferimenti di carico importanti, mi son sentito rispondere che la hornet -come tutti sanno- è una moto che "non ha telaio", e che di conseguenza si può sì intervenire sull'assetto, ma i limiti strutturali compaiono molto presto, cosa che invece può offrire un telaio perimetrale che per definizione sta all'opposto rispetto quello dell'hornet che offre la bella vista del motore e che sposa alla perfezione il segmento di impiego di questa moto, cioè il passeggio-modaiolo che di certo non necessita il grosso telaio della cbr. Che poi facciano i cup dimostra che la moto coi giusti accorgimenti può divertire anche in pista per agilià e facilità di guida. Chiariamo una cosa, a me l'hornet piace e pure parecchio e al posto di un t-max cento volte hornet. Io sono semplicemente contro i travestimenti e pubblicità che ti fanno credere di metterti in garage un animale da deserto o un mostro da mugello, e questo è un fake bello e buono. Ma è la dimostrazione che basta qualche carena "resing" qualche forcella "apsaidaun" magari un po' sbarluccichina come questa e la gente non capisce più niente e giù mano al portafogli.. Distinguiamo però bene tra prestazioni e qualità. La 916 di una tempo oggi andrà come un fazer 1000, ma alla prima curva... anche le mustung shelby cammineranno mica poco ma cento volte meglio una lotus elise con 30 cv in meno e passeggero a bordo. Me entiendes? Non ho provato -in pista- l'ultima hornet 600 ma a detta di chi la usa come si deve è ancora più divertente e "viva" ma la soria del telaio è sempre la stessa. Per cui è una moto meeeeravigliosa per le passeggiate per andare al bar, portare in gita la morosa, per sgasare con Ringo e comprare la prossima collezione primavera estate da motociclista aggressivo che divora l'asfalto e lima le pedane in rotonda.. Vi dà fastidio l'aria in faccia? Eccovi servita la carena. Ma non chiamatela cbr: è una presa in giro.
    sempreinsella -
  • 68. Un po' di ordine

    Leggendo i vari commenti noto che piano piano si sta andando "fuori tema": da un articolo che riguarda un modello sta nascendo una discussione che ne riguarda un altro (sebbene la base sia la stessa,l'impostazione e la destinazione dovrebbe essere per questi mezzi diversa). Io sono schierato dalla parte di chi reputa questo veicolo un concentrato di poca originalità che si cerca di far brillare affidandosi ad un nome che storicamente raggruppava in sè rispetto alla concorrenza caratteristiche che rendevano il CBR600 "F" unico nel suo segmento: -Originalità nel design(sempre,ogni qualvolta è stato rivisto stilisticamente nel tempo) -qualità dei materiali -motore equilibrato -affidabilità -versatilità -perfetto connubio tra impostazione sportiva,turistica,cittadina -Esclusività di tutte questa caratteristiche,perchè quando passa un CBR F,anche quello di cento anni fà,non hai dubbi,lo riconosci subito...un pò come il GSXR,che comunque non è mai stato equilibrato come il CBR.... Alla fine dei conti trasuda l'amarezza ed il fastidio nel vedere da parte di un marchio storico come Honda l'orientamento nel gestire i nuovi prodotti in maniera automobilistica: utilizzo di nomi mitici per attirare acquirenti,risparmio nei materiali,family styling,sviluppo di più mezzi partendo da un'unica base......vero,questi sono i tempi...vero bisogna badare al sodo....vero pochi soldi, pochi investimenti per i nuovi progetti....vero,l'hornet è una base valida....vero,la qualità c'è comunque....vero bisogna prima provare e vedere....ma da appassionati motociclisti,che abbiamo vissuto anni d'oro,ingoiando il rospo amaro...come diceva Alberto Sordi in un celebre film "Potemo esse un po' inc****ti pe sto fatto" e storcere la bocca davanti a questo finto CBR 600 F?
    Gatto754081 -
  • 69. La HORNET si... CONTORCE???

    Questa è proprio bella... :o)) sempreisella... mi dai l'impressione di essere un "duro&puro" amante delle supersport. Buon per te che ti trovi bene su missili da 120 cavalli, da usare rigorosamente sopra i 6000 giri, con selle durissime, sospensioni da tavola da surf, semimanubri alle caviglie e ginocchia in bocca... il mondo è bello perchè è vario... Io preferisco di gran lunga il compromesso. Meglio una moto "da passeggio" "travestita" da sportiva, che però un'utilità ce l'abbia, anche per fare il tragitto casa/lavoro, piuttosto che un divertente giocattolo da usare solo la domenica in pista, o, peggio, per perdere punti sulla patente in strada... Resta da capire chi è il "vero motociclista" tra lo scooterista che usa il mezzo a due ruote tutto l'anno, anche sotto l'acqua o la neve (ebbene si, ne ho visti!!) e il pistaiolo intutato che tira fuori il razzo solo quando il sole è caldo tra maggio e settembre... ;o) Beh, sapete che vi dico? Che moto come questa CBR 600 F accontentano quelli come me che vogliono una moto vera (non uno scooterone) che possa andare bene per passeggiare in maniera comoda, come per togliersi lo sfizio ogni tanto di fare una bella tirata. Questo era la vecchia F, questo mi pare sia ancora quest'ultima arrivata. Se a uno piace la RR si accomodi. Mi risulta che sia ancora in vendita...
    saturnz70 -
  • 70. Quanto astio. Sorridete!

    Concordo pienamente con Gatto754081 e lo ringrazio per aver fatto ordine evitando i numerosi fraintendimenti. Comunque per il nostro amico che si è scaldato ricordiamo che i commenti sono all'articolo non ai commenti degli altri. Voglio sentirmi libero di inserire il mio commento senza sapere che c'è qualcuno come Satrunz che si passa tutti gli interventi e prende di mira i commenti degli altri solo per esprimere assenso o critiche. Duro e puro? così arrosisco... ho anche una super sport - presa usata con poche migliaia di euro -di certo non 9.190 per quel cosoF- che mi sistemo, come fan in tanti, la sera dopo cena, ma sono innamorato di tutte le moto, ma quelle nate per fer battere il cuore, non per vendere e basta. E poi, visto che vuoi entrare in merito, se mi permetto di dire e scrivere qualcosa è perchè l'ho provata, perchè l'ho smontata, perchè l'ho toccata, perchè l'ho coccolata per anni, perchè mi ha mollato in mezzo al bosco, perchè mi ha fatto dannare e innamorare, perchè dopo aver pasticciato ho capito che c'è un abisso fra un sospensione di serie e una come si deve, perchè mi ha sorpeso in pista, perchè guidare carichi come muli ti fa capire un bel po' di cose, perchè quel vecchio suzuki a carburatori mi ha insegnato a guidare, perchè dopo 10 giorni sulla stessa moto cambi modo di pensare e di vedere un fracco di cose altro che grafiche colorate, perchè cazzo ho bucato e cambiato la camera d'aria all'africa imprecando come uno scaricatore di porto, perchè son cresciuto masticando due tempi e non perchè la mia esperienza inizia e finisce con una Z nel box. Non contesto mai, nè metto in dubbio chi ha più esperienza più di me, mai. Avrei solo da imparare. La presunzione per chi va in moto è un errore che si paga caro.
    sempreinsella -
  • 71. era meglio la vecchia...

    Premetto che esprimo un parere personale...la vecchia cbr era una cbr vera.....in tutte le cilindrate....l'ultima vera cbr per me e' la cbr1000f,comunque questa mi sembra un "riciclo"giusto perche la vecchia hornet " s" e' stata un po' un flop di vendite,l'hanno chiamata cbr 600 f...purtroppo del cbr 600f in questa moto c'e' solo il nome. se invece la vogliamo vedere per quel che e',cioe' come una una moto non spinta,divertente,pratica e piacevole da guidare anche in due ...ok...e' vero...ma avrebbero dovuto chiamarla hornet " s".
    VECCHIO CANCELLO -
  • 72. ...e tanto per chiarire l'equivoco...

    Alla fin fine penso si sia creato un equivoco di fondo: credo che nessuno sia così stupido da credere di comprare una supersport, se compra la F. Se uno compra la F sa cosa sta comprando. E credo che nessuno alla Honda stia cercando di fregare i potenziali acquirenti... Ripeto: se uno vuole una supersport si orienta su altri modelli, come la RR, il Gixxer, il Ninja ecc. ecc.
    saturnz70 -
  • 73. Ennesimo insulto ai motociclisti ed ennessimo flop

    ho 52 anni, laurea in Ingegneria spaziale e fisica nucleare, laoro in germania per un importante gruppo automobilistico (non BMW) e vado spesso a Sant'Agata bolognese......... fin da piccolo sono stato un appassionato di moto (giro ancora al "Ring" con i miei amici) e ho sempre avuto Honda. Posseggo un VF500 F, una RC30, una RC45 e....un Vfr 93 di cui vado veramente orgoglioso. dopo il 93...buoi fitto. Prima con un Vfr la ci carrozzaria sembra essere uscita da un incubo di Botero, sgraziata al massimo. Pazienza. Pio il mitico 800 Vt. Nulla da eccepire sulla bontà tecnica del motore anzi ma....i giap. amano suicidarsi con leloro mani. Ad un eccellente motore hanno abbinato la carrozzaria di 2 moto disegnate da 2 persone diverse dui mondi diversi. accettabile la parte anteriore, da incubo il posteriore, ciliegina sulla torta il mitico (fa venire i brividi) posterore con doppia marmitta dalle forme che solo un masochista sa immaginare. A nulla sono valsele grida di disappunto di noi fedeli hondisti. Niente da fare. Fino a quando si annuncia il cambiamento, il ritorno al mitico VFR ! Aspettavo con ansia questo ruitorno.....VFR 1200 ????? di c.a. 270 Kg ?? Roba da far incavolare anche un morto! A milano non si vende, in germania dicono che porti non buono, nononstante sconti sottobanco e pagamente ultrarateali non si vende. Ma si sono o no chiesti il perchè la Kawa 750 va a ruba non solo in Italia o in Germania ma in tutta europa? NO. Bastava a par mio fare un VFR intelligente e basta Motore 750-800 maz 100 cv ma con tanta coppia, radiatori davanti e mai più ai lati, scaricho/i bassi o sottocarena e posizione ergonomica VFr 93. Peso maw 190-200 kg e il gioco era fatto. Avevano già i motori e i telai. dovevano solo assempblarli in una carrozzeria che riprendesse i canoni del mitico VFR. Niente ! Buio totale! Stesso discorso anche per il cbr 600 F.....logico no? Gli italiani sono fessi ? (direi propio di no specie poi nei momenti di crisi) forse per qualche genio della honda di Val di sangro italiano gli italiani si possono diciamo ....convincere....complice anche la stampa imbonitrice. risultato ? una bellissima Hornet carenata, falso telaio e falso tutto se stiamo parlando di un CBR, tutto vero se stiamo parnado di una Hornet carenata! Ma il peso il telaio e il tutto non lasciano dubbi ....di CBR F ha solo il nome. Il prezzo poi lasciamo stare. E' vero che il vero cbr R e tutta una altra moto (a me piace tantissimo) anche se il telaio è talmente delicato che occhio a cadere ma è un gioiellino davvero. Spacciare questo coso come moto intelligente che mancava al mercato be è troppo. Morale, se uno pensa o forse sarebbe meglio dire se qualche "lancianese" (e la cosa è tanto più grave se pensiamo che questo "F" è stato realizzato ad Atessa (Italy) e non in Giappone che di giapponese non ha nulla o quasi ) di poter prendere per fessi la gente ha sbagliato i calcoli. Noi motociclisti - specie in tempo di crisi - non siamo fessi e se poi siamo anche degli appassionati da oltre 30 anni allora è dura. Cara Honda italia qui nessuno è fesso, in germania, poi direi che neanche le cicogne sono fesse ......a buon intenditore poche parole ! Ultima piccola considerazione ma ritornerà il tempo in cui avremo una honda che al solo vederla in vetrina ci farà risognare? spero di si. vorrei riprovare quelle senzazioni che provai quando presi l'rc30, la rc45 ma in particolare quel colpo di fulmine tra me la mia VFR verdona del 93 che mai e poi mai venderò.
    Marco.Biancofiore -
  • 74. quegli specchi...

    L'ho avuta questa moto, gran motore ma solo in alto.. quando trotti si siede e per farla andare devi togliere qualche marcia,la forcella non sempre è questa grande sicurezza, i consumi non sono prorpio uno scherzo e gli specchi si chiudono automaticamente dopo i 200 orari per magia e per migliorare l'aerodinamica..la sella del modello 2002 sembra molto più ospitale..Ma queste sono le moto intelligenti....menomale che ho assaggiato una st4s e mai più altra sport tourer comprerò..
    st4s01 -
  • 75. ..se solo...

    NON LA CHIAMAVANO CBR!!!! tutti smanettoni old style qua è?? comunque per chi si lamenta di sti "9000" euri ribadisco che sono sempre 3000 euro in meno del RR e prenderle usate le moto è ovvio che le pagi il 30% in meno come minimo!! ma il resto del listino lo vedete???!?!?ma un monster lo vendono alla stessa cifra...ma che c..o volete?!?Personalmente mi sono un po stufato dei presunti manici della domenica mattina che ti passano a destra e a sinistra per fare vedere come piegano loro e magari li trovi spatasciati 5 km dopo,il cbr 600 f è un ottima moto da passeggio magari per due,studiata per la strada!non per andare a 250 in pista,poi prenditi un gsx un rr usato kittalo come vuoi e usatelo in pista allora si quella è una bell a moto...e grazie a sto...!!
    tako19 -
  • 76. @ tako19

    Io non mi ritengo uno smanettone,e per me anche 80cv vanno bene se sfruttati a fondo e con giudizio...detto questo,io come altri,non posso "bermi" come moto intelligente un mezzo che è solo plastica sgargiante avvitata su un progetto nuovo.....qui non si contesta il valore meccanico del mezzo ma la pretesa da parte della dirigenza e di "molti addetti ai lavori " di espressione di giubilo e meraviglia di fronte ad un prodotto che a loro avviso dovrebbe portare una ventata di nuovo e rinverdire i fasti di una celebre creazione.....beh,io,come quelli che hanno espresso dissenso,in tempi di crisi,non mi faccio menare per il naso e non credo agli specchietti per le allodole.....tutto questo senza aprire "discorsi smanettoni",quando qui sono state sollevate obiezioni al design,alla componentistica,al prezzo.....additando poi un penoso tentativo commerciale di propinarci un mezzo,ripeto sicuramente valido,per qualche cosa di storico ed importante come il CBR F...una sport tourere,che come richiama la sigla,necessariamente implicava doti di comfort abbinate a caratteristiche sportive,da smanettoni,come dici tu..e questo uovo di pasqua non credo racchiuda tutte queste peculiarità... Per finire...il listino....che vogliamo a 9000€?Allora Monster 696 a 7990,00€ e Hypermotard 796 a 8990,00€...vuoi forse sostenere che questo ibrido di cui stiamo parlando valga più di due mezzi simili?Vuoi esempi di moto intelligenti di pari segmento? Aprilia Shiver 750 a 7990 (tre mappature,ride by wyre...tanto per ricordare),Harley 883 Iron 8700,Kawa Er-6f ABS 7690, Kawa er-6n ABS 6990!Vogliamo continuare a sfogliare?No perchè sennò arriviamo alle Street Triple e alla Yamaha.....no,meglio di no,meglio per la Honda che questa CBR F non si confronti con il listino,dai retta a me,altro che nostalgici smanettoni old style...ma motociclisti senza la sveglia al collo...;-) ps:grazie a sempreinsella per la condivisione d'insieme :-)
    Gatto754081 -
  • 77. Questa moto esisteva già...

    ... ed è in listino da anni: la Suzuki GSX650F (la Bandit carenata per capirci). Restando in casa, c'è già la Honda CB600F. Costano molto meno e fanno lo stesso lavoro, forse meglio. Se gli italiani volessero una moto intelligente apprezzerebbero queste due (come all'estero). Questa Hornet sarà pure progettata in Italia ma con lo scopo di venderla in Europa. Ben venga, una in più nel segmento, ma prezzo totalmente sbagliato. Di sicuro direte che la Hornet è migliore, perchè una ha le sospensioni di fango, l'altra il telaio di acciaio, e i colori smorti, e le finiture, e il motore... Siamo tutti bravi alla guida e grandi intenditori, ma come già detto da altri se volete una sport-touring o una sportiva vera i modelli in listino ci sono. Motivo per cui nessuna di queste moto vende né venderà molto.
    Littlegeek -
  • 78. ...e poi dice che uno si scalda... :o)

    Allora, vediamo un po' i detrattori che cosa propongono di bello: Monster 696? Bellina certo, sportiva, ottima tenuta di strada, maneggevole, leggera... però... è nuda... a stento fa 65 cv alla ruota, è scomodissima per le medio-lunghe distanze, non è fatta per il passeggero, e ci sono sempre quelle maledette cinghie del desmo da cambiare ogni tot. Poi è un bicilindrico, con tutti i pregi ed i difetti del caso. Hypermotard? wow! che figata! ...da ostentare per andare al bar la domenica... moto inutile. Shiver 750? L'idea era buona... però è una nuda, è bicilindrica, a stento arriva a 80-85 cv alla ruota, non è una tourer. Certo il peso è ok, maneggevolezza e tenuta di strada ci siamo... ma vogliamo parlare dei difetti mica da poco che ha evidenziato, perlomeno nei primi anni di vita? 883? hahahahah! :o)) scusate se rido... ma che c'azzecca direbbe il buon Di Pietro??? Un cancello pesante che vibra come un martello pneumatico... ma dai... Kawa Er6? Si... bè... carina... come prima moto può andare.. ma non vi siete mai accorti di quanto sia fatta in economia e di quanto sia piccola, scomoda e "ferma"? Ma le moto le provate prima di fare paragoni? Se parliamo di Street Triple poi parliamo di tutt'altra moto... ottimo motore e ciclistica precisa come una lama. Ma è una nuda da sparo, anche qui il paragone mi pare completamente sballato... Continuo a ritenere gli argomenti di chi critica il CBR 600 F davvero poco chiari e poco centrati. Ho l'impressione che chi la critica non abbia mai posseduto, nè almeno provato, una Hornet (2007) nè il vecchio CBR 600 F.
    saturnz70 -
  • 79. ...dimenticavo...

    Il Suzuki GSX 650 F. Carina, solida, apprezzata in tutta Europa. Ho avuto modo di provare il Bandit che le fa da base. Grande moto per viaggiare in tutta comodità con un motore eccezionale. Però... cavolo... pesa 250 Kg in ordine di marcia!!! Diamine... appena si superano i 20 Km/h è una bici, ma appena ci si ferma bisogna farsi il segno della croce... :o)
    saturnz70 -
  • 80. per gatto

    d'accordo,sotto i 9000 euri ci sono una miriade di moto a listino,ma guarda caso tutte quelle che hai elencato tu non hanno niente a che fare con un cbr f,sono tutte naked di scarso livello oserei dire come kawasaki,ed anche io come te la penso che 80 cv bastano per divertirsi pero magari quando sei in due un po di potenza e coppia in piu non guasterebbero. Rivali la suzuki gsx o la bandit?ma per favore sono inguardabili e sembra di stare in sella a delle caldaie a vapore!qua per me si tratta solo di gusti,cè a chi piace e a chi no,e non ce niente di male,anzi! ma tutte le altre case cosa vendono?supersportive 600 1000,naked 600 1000,endurone,scooter...bhè?!?allora è uno scoppiazzamento in generale,la gente compra quello e quello vendiamo.Sono d'accordo che è una hornet che costa 1000 euro in piu,ma è anche vero che l'estetica e la posizione di guida cambia,a qualcuno piacerà a qualcun altro no,ma non si puo paragonare. Purtoppo secondo me le scelte che si possono fare sono su due rami,naked o SS.Non cè una via di mezzo,è vero ci sono le xj6,gsx,er-6f....ma diciamolo sono moto che stanno un altro livello sotto e di fatto costano anche di meno!Una semisportiva come i cbr non cè!che poi non piace è un altro discorso,ma non potete continuare a dire che fa c...e perchè me la fanno passare come nuova una moto "vecchia".E' risaputo che hanno preso una hornet gli hanno appiccicato una carena e via...chi vuole cavalli estetica credo che vada proprio su un altro modello,chi vuole stile e ha soldi su altri modelli ancora,e cosi via. Sarebbe bello avere in garage una naked,una SS,una cross ....ma chi se lo puo permettere?Sinceramente uso la moto tutto l anno e credo che questa nuova moto sia un valido compromesso tra le due categorie "master".
    tako19 -
  • 81. @ Saturnz70

    Allora forse non ci siamo capiti...e senza tirare fuori i discorsi del tipo "ma le avete mai provate""ma le avete mai avute",che calcano di pari passo i ragionamenti di chi sostiene che possa parlare di calcio solo chi lo ha giocato;torno a spiegarti il punto della questione: nessuno qui è detrattore del nuovo CBR600F, si sta solo criticando il trionfalismo degli addetti ai lavori e della Honda che (scusa se scrivo in maiuscolo,non voglio urlare,ma non posso sottolineare il testo)PRETENDONO CHE QUESTO MODELLO SIA ACCLAMATO COME L'EREDE DEL CBR600F NONCHE' VALUTATO COME MOTO A BASSO COSTO,QUINDI INTELLIGENTE (sto termine ora va di moda).Io che non ho un concessionario di moto a disposizione,ti ho tirato fuori dei modelli che in alcuni casi non saranno dello stesso segmento ma che ti permettono di risparmiare rispetto a QUALCOSA DI VECCHIO VESTITO DI NUOVO. Ducati Monster?Sicuramente non è una sport tourer,ma di certo IL RAPPORTO CONTENUTI TECNICI SPESA è decisamente favorevole rispetto al CBR in questione.Riguardo al bicilindrico,le cinghie,la regolazione delle valvole...le scuole di pensiero su questa motorizzazione si dividono,ed è poco pertinente aprire altri scenari che ci allontanerebbero dal nocciolo della questione. Hypermotard moto inutile?In base a quale discorso?Quale sarebbero le pecche che la renderebbero inutile?Per andare al bar la domenica?Non credo che i giudizi su questa moto siano tali,forse ti confondi con il Diavel Shiver 750...esiste carenata,e,fin quando non avremo dati "di prima vita" sul CBR600F reputo corretto congelare il discorso"peccati di gioventù"...ripeto,per contenuti,qualità, il rapporto con il prezzo d'acquisto rimane favorevole rispetto al cbr600F 883? Non amo le Harley,ma comunque è un mezzo che tira,che viene considerato uno status symbol e che quindi merita di essere menzionato...giusto ,il motociclista appassionato se ne fotte delle mode,ma ahimè queste spesso sono la fortuna o la sfortuna di modelli e case,conseguentemente bisogna a volte tenerne conto...parliamo di peso e vibrazioni...giusto,ma il peso di questa CBR 600?hai letto questa "sport tourer" quali difetti evidenzia a soli 130Km orari in autostrada?Religgi la prova di paolillo Kawaer6.tutti i difetti di questo mondo...ok...ed invece il CBR non è fatto in economia?Ferma?Puo' essere,ma se la differenza è nel tiro...beh,allora,ed è un mio parere,1300 euro di differenza (rispetto alla Kawa con ABS)non sono giustificati. Street Triple?Altro mezzo...ma se devi indebitarti quattro anni per 9000 euro saresti più appagato(e sopporteresti meglio i duri sacrifici) con la Triumph o con l'Honda? Mi parli del vecchio CBR600F...bene,tu lo conosci da vero intenditore...realmente pensi che le doti di questo nuovo,che a 130 vibra e trema come una bandiera,siano paragonabili a quello vecchio che tu conosci tanto bene?Cavolo,il vecchio F poteva scendere in pista anche standard! Detto ciò,ribadisco,nessuno schifa l'Hornet (mai provata,posso esprimere lo stesso il giudizio fidandomi di amici,colleghi e riviste di settore?)che è una moto dai ricchi contenuti(i numeri di vendita lo confermano)ma per favore non spacciateci per il modello del secolo qualcosa che già abbiamo visto,riproposto solo con un po' di trucco addosso,che nasce da un altro modello sul quale si adatta senza quindi nascere ex-novo(nel qual caso non direttamente Sport Tourer,ma come naked adattata a sport tourer)...con contenuti uguali alla concorrenza (ma di modelli di 2-3 anni) venduti ad una cifra,che non so te,ma tanto tanto intelligente ed economica non sembra..... ovviamente sono opinioni,i gusti dividono,ma la passione per le due ruote ci deve sempre unire
    Gatto754081 -
  • 82. Concordo con saturnz70

    Almeno quando tira le somme delle critiche. Stringi-stringi, qui non c'è nessuno che ha provato la CBR-F e ne è rimasto deluso. Premesso questo, andiamo allora a vedere cosa non va secondo i detrattori: 1) il NOME: non sarebbe degna del nome CBR-F. Per vari motivi. Io concordo sul fatto che Honda è stata furba a chiamarla CBR-F invece che Hornet S o qualcosa di simile, ma questo non intacca la sostanza della moto. Che per quanto ne so, può andare benissimo, meglio della stessa vecchia CBR-F, anche e proprio nell'uso più spinto. Son passati anni, e anche guardandole non è che non si veda. Ammiro certi modelli "storici", ma nel contempo non mi piace quando gli appassionati ci si chiudono dentro come se fossero in un fortino a fare un 'uno contro tutti' (capita con l'Africa Twin, ad esempio). 2) la DERIVAZIONE HORNET. La base è la Hornet attuale, del tutto diversa a partire dal 2007 dalla precedente, e migliorata nelle sospensioni nel 2009-10. Una moto a cui si fa fatica a trovare un difetto. Ungaro l'ha provata e domenica in tv ha detto che non ne ha, e basta. Quando ci sono, lui i difetti li trova... Poco sopra un utente ha parlato di Hornet 2006 che mostrava limiti se usata in pista, ma non c'entrano nulla, ne' la Hornet del 2006, ne' la pista. La Hornet post 2007 in strada va bene o una meraviglia a seconda delle opinioni, con le sospensioni migliorate ancor di più. Veloce, molto maneggevole, eccetera. La mia prova fu troppo breve, ma l'impressione fu buona. Il forte sospetto è che si sia creato un pregiudizio sul telaio, con critiche però non suffragate da una personale prova su strada. Cioè il solito "tanto per dire". 3) PREZZO elevato. Si ok, ma è una giapponese: il prezzo non lo fa la casa, ma clienti e concessionari come al mercato rionale. Vedremo tra qualche mese come si assesta. Saluti a tutti.
    contact5278 -
  • 83. @Gatto754081

    Rispetto per le opinioni di tutti, ci mancherebbe. Non voglio assolutamente entrare in una disputa personale, per cui mi astengo dal commentare punto per punto. Una cosa però mi preme sottolinearla: dici a me che non ho letto bene la prova, ma poi tiri fuori un "a 130 vibra e trema come una bandiera" che non sta nè in cielo nè in terra. Il tester scrive testuali parole che copio&incollo: "Viaggiando intorno ai 130-140 km/h si iniziano a sentire delle vibrazioni, soprattutto sulle pedane (quelle del guidatore sono rivestite in gomma) e sul serbatoio, che alla lunga possono risultare fastidiose." Ti pare la stessa cosa? Per chiudere si, è vero, sono di quelli che pensa che per parlare con cognizione di causa sia meglio documentarsi prima. Anche se fosse solo di calcio, che, detto per inciso, non capisco come si faccia a parlarne senza aver mai giocato... boh... quindi non capisco come abbia fatto qualcuno a sparare che questo CBR 600 F pesi 30 Kg in più del vecchio... mah? Un'ultima cosa poi, passi per i pareri di amici e parenti (anche se trovo difficile che tutti te ne abbiano parlato male), ma, se si leggono le riviste non ci sono dubbi: tutte concordano nel ritenere la Hornet (dal 2007) una gran moto. Se si parte dalla base di ottima moto per aggiungere carene (quindi versatilità) non mi pare che si stia facendo un'operazione così scandalosa. La vecchia Hornet S, quella si che era un obbrobrio, ma, del resto, anche la Hornet nuda a quei tempi non è che fosse proprio eccezionale eh..
    saturnz70 -
  • 84. mortificazione di un mito

    come tanti, avendola avuta per tanto tempo resto super deluso da questo scooter con le marce dall'immagine anonima. La Honda su certi modelli dovrebbe chiedere consiglio alla w.wagen quando rimette le mani sulla Golf: ovvero per cambiare tutto non bisogna cambiare nulla! Cbr 600 f - ovvero una moto dall'immagine sportiva, comoda e aggressiva, fruibile e bellissima, curata e ....mito inarrivabile per la concorrenza. Ecco cosi è stao fatto con la Golf. Honda hai toppato!
    Il Principe -
  • 85. ...leggendo certi commenti...

    ...comincio a sospettare che siano postati da rappresentanti di case concorrenti... :o) Che vi avrà fatto di male questa moto per darle così addosso ancora prima di provarla.. mah..? Ma che cosa volevate? Che Honda prendesse l'RR, gli mettesse una F sulle carene e ve lo vendesse a 8.000 euro? Va bene che ogni scarrafone è bello a mamma Honda ma non esageriamo... Ma che diavolo avrà di così diverso dal vecchio F questa nuova per darle addirittura l'epiteto di "scooter con le marce"? Se qualcuno conosce uno scooter da 100 cv alla ruota con la stessa tenuta di strada e maneggevolezza di una Hornet (o CBR 600 F nuove che dir si voglia) me lo dica che sarà il mio prossimo mezzo a due ruote... ;o)
    saturnz70 -
  • 86. PROVA ANCHE TU!

    Questo giocone potete farlo con qualsiasi marca e anche con vostro figlio che sarà più sveglio... di voi! Pronti? VIA! SE UNA ZX10R SENZA CARENA NON DIVENTA UNA Z1000, ALLORA UNA Z1000 CON LA CARENA NON DIVENTA UN ZX10R. (a prova di quattordicenne) MA NON DIVENTA NEANCHE UNA IPOTETICA ZX10F-F-F perchè la base di partenza è comunque una moto da passeggio. migliorata quanto vuoi ma sempre una moto che NASCE COME NUDA. RIMANE INFATTI UNA Z1000, al massimo una Z1000S per indicare il pezzo di carena in più -come insegna mamma suzuki-. Fin qui ci siamo tutti? bene. MA ALLORA, SANTISSIMA MISERICORDIA, PERCHE' MAI UNA HORNET CON LA CARENA DIVENTA UN CBR....? COS'E'? E' MIRACOLATA? OPPURE LA SUA CARENA E' COME LA MASCHERA DI "THE MASK" E NOI NON LO SAPPIAMO? Se è così propongo un bel business a satrunz70 e contact1234, i veri begnamini di questo forum -ormai tutto loro-: pronti? leggete bene se no poi come prima vi capite male e fate confusione. Dunque, vi comprate un bello stock di carene, però mi raccomando RESING, se no la magia non funziona, le verniciate coi colori ufficiali di qualche team a caso e mettete un bel tendone a qualche raduno di hornet, con fuori il cartello: "per 1000 euri trasformiano la vostra naked in una vera moto da strada", con tante luci, un po' di musica dello zucchero filato e un vecchio con la barba tipo Parnassus.. da una parte fate entrare le moto e dall'altra escono tutte le cbr pronte per divorare l'asfalto..! WOW.. Però mi raccomando una bella F sul serbatoio se no qualcuno pensa che state esagerando.. anzi chissene, ma sì.. ai più babbascioni metteteci pure qualche R così sono più esaltati e sganciano qualche altro centone.. Ragazzi mi fate davvero sbellicare. PS: Vi dico un segreto: i cavalli non sono asini più alti dalle orecchie più corte....
    sempreinsella -
  • 87. Te lo dico io:

    perchè una Hornet con la carena diventa un CBR (F)? Perchè una Hornet HA IL MOTORE DEL CBR! Sorpresa!!! :o) Poi, se qualcuno non ha ancora capito la differenza tra un cbr 600 RR ed una F... beh.. pazienza... A proposito: lo sapevate che, contrariamente a quanto comunemente si oensa, gli asini sono in realtà molto più intelligenti dei cavalli? ;o)
    saturnz70 -
  • 88. per chi ride a crepapelle

    La risposta al tuo ultimo messaggio era già nel punto 1) del mio. Non mi sembra fossero considerazioni... incredibili, ma se non sei d'accordo pazienza. Certo che pensare che tu questa moto non l'hai mai provata, e nemmeno la moto da cui deriva, stride un po' con le energie che stai profondendo nei tuoi commenti. A questo punto comunque ritengo sia necessario uno "split" nelle prove: da una parte il "come va", dall'altra "considerazioni sul nome". Metti mai che c'è qualcuno che guida senza fissare le scritte sui serbatoi, e gli interessa solo sapere come una moto va, in questo modo andrebbe direttamente a leggere ciò che gli interessa.
    contact5278 -
  • 89. Confrontiamo il CBR 600 F nuovo con il vecchio:

    CBR 600 F 2011 PROPULSORE Tipo 4 cilindri in linea, 4 tempi, 16 valvole, raffreddato a liquido (DOHC) Cilindrata 599 cm3 Alesaggio x Corsa 67 x 42,5 mm Rapporto di compressione 12 : 1 Potenza massima 78 kW a 12.000 min-1 (95/1/EC) Coppia massima 63,5 Nm a 10.500 min-1 (95/1/EC) TELAIO Configurazione Monotrave in alluminio a sezione rettangolare ottenuto per fusione gravitazionale CICLISTICA (LxLxA)Dimensioni 2.150 x 740 x 1.150 mm Interasse 1.437 mm Inclinazione cannotto di sterzo 25° Avancorsa 99 mm Altezza della sella 800 mm Altezza da terra 135 mm Peso a secco 173 kg Peso in ordine di marcia 203 kg SOSPENSIONI AnterioreTipo Forcella telescopica rovesciata a cartuccia HMAS da 41 mm, regolabile nel precarico e in estensione, escursione 120 mm Posteriore monoammortizzatore regolabile nel precarico e in estensione, escursione 128 mm CBR 600 F 2006 PROPULSORE: Tipo 4 cilindri in linea, 4 tempi, 16 valvole, raffreddato a liquido (DOHC) Cilindrata 599 cm3 Alesaggio x Corsa 567 x 42,5 mm Rapporto di compressione 12 : 1 Potenza massima 80 kW a 12.500 min-1 (95/1/EC) Coppia massima 63 Nm a 10.000 min-1 (95/1/EC) TELAIO Configurazione Doppia trave perimetrale in alluminio con doppia sezione a scatola CICLISTICA (LxLxA)Dimensioni 2.065 x 685 x 1.135 mm Interasse 1.390 mm Inclinazione cannotto di sterzo 24° Avancorsa 96 mm Raggio di sterzata 3,1 m Altezza della sella 805 mm Altezza da terra 135 mm Peso a secco 171 kg Peso in ordine di marcia 199 kg (A: 98 kg; P: 101 kg) Massima capacità di carico 189 kg SOSPENSIONI AnterioreTipo Forcella telescopica a cartuccia da 43mm, escursione 120 mm Posteriore Unit Pro-Link con monoammortizzatore a gas e serbatoio separato, escursione 120 mm Analizzando i dati nudi e crudi non si evidenziano grosse differenze. C'è un leggero vantaggio del vecchio CBR per quanto riguarda i freni anteriori e per il peso. Le sospensioni sono sostanzialmente pari... leggermente migliore la forcella di quella nuova, meglio il pro-link del vecchio CBR. Il telaio a doppio trave del vecchio CBR potrebbe in teoria essere migliore del nuovo, ma considerato l'uso stradale-sportivo non esasperato per il quale è destinata questa moto bisognerebbe essere dei manici assoluti per apprezzare le differenze, comunque solo nell'uso al limite. Per chi comunque ritiene superiore il doppio trave in assoluto, ricordo infine che il CBR 600 RR NON prese il telaio del vecchio CBR F, ma fu dotato di un telaio del tutto nuovo fatto ad hoc. Questo per ribadire che il vecchio CBR F, per quanto ottimo e sportivo, NON era PIU' una supersport, soprattutto paragonata alle nuove moto più esasperate uscite nei primi anni 2000. Conclusione: la nuova CBR 600 F non è nè uno scandalo nè una presa per i fondelli. Si confema una divertente moto stradale-sportiva, adatta anche al passeggio ed all'uso turistico, tale e quale come il vecchio F. Può piacere o non piacere per mille motivi, ma i dati oggettivi sono questi. Punto.
    saturnz70 -
  • 90. Piccola postilla:

    Forse ho capito perchè alcuni si sentono presi in giro. Ecco da dove nasce l'equivoco: HONDA in effetti, sul suo sito, la inserisce tra le super-sport, accanto all'RR. Indubbiamente questa CBR 600 F / Hornet S, è una moto dall'indirizzo sportivo, ma oggigiorno, a differenza dell'epoca in cui nacque e prosperò la vecchia F, soffre il confronto con le "vere" SS come il 600 RR, l'R6, la ZX-6R ed il GSX-R 600. Quindi in effetti vederla inserita in tale contesto sa di stonato... e qui, sinceramente, posso capire il discorso. Però i tempi sono cambiati e penso che dal 2002 (anno in cui uscì la F-Sport) gli appassionati del genere si siano resi conto delle differenti evoluzioni che hanno preso le moto. Da una parte la F come sport-tourer, dall'altra la RR come SS. Il marketing poi, si sa, ha le sue regole... meglio cercare di vendere la F facendo pensare ad una specie di SS, forse temendo che dichiarandola come sport-tourer verrebbe vista come declassata e non molto considerata (cosa che in Paesi attenti alle mode come l'Italia può verificarsi realmente)... beh.. basta non dargli troppo ascolto e non prendere alla lettera i comunicati promozionali... in fin dei conti penso che la stragrande maggioranza di coloro che hanno amato la F e ne hanno decretato il successo commerciale, era composto, come me, da appassionati di un tipo di moto valida un po' per far tutto, senza eccellere e senza pretendere prestazioni da sportiva pura. Quindi la nuova F e la vecchia in realtà sono molto simili (per non dire praticamente uguali, differenze estetiche a parte). E' il contesto che sta intorno che è cambiato, e, di conseguenza, il modo di percepirle.
    saturnz70 -
  • 91. e invece....

    l ho provata!! e per 350 km tra montagna,città sutostrada e statali e deco concordare che le prove fatte dai professionisti sono VERE!in quanto ho recepito appieno le sensazioni di cui parlavano.onestamente.una moto molto buona per l uso,paragondola al mio vecchio rr e allo Z,infatti sembra proprio un incrocio tra i due!il motore spinge piuttosto bene,fin dai bassissimi giri,non è un mostro ma giusta potenza e giusta coppia,soffre un po in due,peso?peserà quanto volete ma già a 10 km/h non si avvertono per niente e si gira come niente,molto ben distribuita,sospensioni un po troppo morbide,ma per la strada vanno bene.Buona tenuta,ottima maneggevolezza e discreto riparo dall'aria,a velocità codice si viaggia tranquillamente,le vibrazioni ci sono,ma non danno fastidio,si sentono sulle lunghe percorrenze prevalentemente sulle mani e sulla zona serbatoio,qui effettivamente credevo meglio.Impianto frenante non è il massimo ma fa il suo lavoro,e i consumi mi hanno sorpreso tantissimo!!!si riesce a tenere quasi i 20 km/l con un andatura sobria!insomma...non sarà l"erede del vecchio cbr (perchè non lo doveva essere!)ma per me,questa moto è nata bene,e al dilà delle malelingue che notano solo il lato estetico,credo che se riusciranno a venderle a meno di 8000 euro probabilmente avrà successo,
    tako19 -
  • 92. COMMENTATORI "UFFICIALI"

    Non mi rimane che constatare, con amarezza, che i dubbi di alcuni sulla piena libertà di questi forum siano fondati. Non solo non ho visto pubblicato il mio ultimo commento -assolutamente pertinente e di certo conforme a pretese di educazione e correttezza-, ma sembra sempre più evidente quanto ad ogni prova o presentazione di nuovi modelli, il forum si animi di alcuni figuri sdolcinatamente pro-quella-moto, che fin dall'inizio ricantano le mille e una doti e affossano qualsiasi parere contrario. D'altro canto se uno come satrunZ70 e contact1234 riescono a postare così tanti commenti e addirittura hanno tempo da perdere per ricopiare dati su dati rimane una sola conclusione: che è la stessa da che mondo è mondo. Continuerò a scrivere per il piacere di farlo, nella speranza di contagiare qualcuno con questa grande passione che ho da sempre e che, come spero di avere dimostrato, va ben oltre il semplice possesso. E da qui, stuzzicare anche un po' e cercare di dubitare e capire prima di farsi emozionare dalle mode. La propria moto è una compagna che va scelta non solo con gli occhi, e di certo non sulla carta prezzo/prestazioni, se ci si ferma qui l'errore è garantito. Sotto la carena c'è una moto da scoprire e soprattutto da capire. La vostra moto. Sporcatevi le mani ogni tanto.
    sempreinsella -
  • 93. La mia moto?

    Possiedo un CBR 600 F del 2006, neanche a dirlo... sarà per questo che mi sono appassionato così alla prova di questa nuova/vecchia arrivata? :o) Maddai sempreinsella... stai sereno... nessun complotto... la moto è una passione per tutti noi, non dubitarne! ;o)
    saturnz70 -
  • 94. bah...

    Non mi convince questa naked carenata.... Peso alto, pochi cv... linea vecchia, va male cara Honda!
    pialletto -
  • 95. carina

    un design non male. certo, è solo un mettere la carena alla hornet, però è carina dai. Francamente non capisco tutte queste fisse per il telaio che non è a doppia trave in allumnino (che vergogna!!....) .. che poi tra l'altro i prezzi dell'alluminio sono aumentiati incredibilmente (al netto dell'inflazione), per cui produrre un tealio simile al vecchio ccbr600f ora non costa come prima.. ma sopratutto, vorrei sapere chi sentirebbe la differenza... pensate davvero di tirare in strada una moto simile tanto da poter sentire la differenza? se è un'obbiezione estetica ok, ma del resto a 8000€ scontabili non credo ci si possa aspettare meglio
    Ego02 -
  • 96. PROVATA

    oggi sui passi apuani e devo dire che sono rimasto favorevolmente colpito dalla facilita' d'uso di queta moto. Fa veramente quello che gli si chiede di fare e lei ti ricambia con tanta sicurezza nei curvoni e nei tornanti sino a piegare e limare i piolini senza che si scomponga o una perdita di aderenza il tutto con tanta comodita' per la posizione felice dei semimanubri e della distanza pedane sella. Anche la zavorrina era comoda ed aggrappata al codone dove sotto sono stati ricavati degli incavi per aggrapparsi veramente funzionali. Complimenti a mamma Honda ci faro' un pensierino.
    alias02 -
  • 97. bella

    secondo me è semplicemente fantastica, è proprio la moto che vorrei. perchè costa "poco" e è una supersportiva
    marchi.davide -
  • 98. ONORE AL MERITO

    la honda in un momento difficile è l'unica casa che sforna modelli per la diversa classe di utenza. Pur mantenendo delle sinergie di base con altri modelli, che in questo momento costituisce la sopravvivenza per le aziende riesce a dare comunque un'identità ai propri prodotti. Questo scatena le critiche di molti? Perchè la Honda fa meglio delle altre case? Suzuki GSR 750 è povera nelle rifiniture e copia la Kawasaki le GSXR che sembrano sempre le stesse negli anni. Yamaha che non produce + sport-tourer ma la Fz8 esteticamente identica alla Fz1 in entrambe le versioni N e Fazer. La Kawasaki non ne imbecca una. La Guzzi ....... L'aprilia solo moto sportive o inutili (Vedi la Dorsoduro 750 e 1200). Io, che peso oltre il quintale e non disdegno qualche viaggetto in coppia con bagagli e qualche giro in pista, aspetto una bella CBR-F 1000 magari su base ciclistica CB1000R a cui poter agganciare un paio di GIVI con telaietto laterale a sgancio rapido. Allora si che venderei la mia attuale Fazer FZ1 comprata in sostituzione del VFR 800 (che rimpiango per qualità e duttilità di esercizio ma non per il motore). Forza Honda continua così!
    bikermichi -
  • 99. PRIMA DI GIUDICARE QAULCUNO DI VOI LA PROVATA?

    Sinceramente io non condivido critiche su moto se non sono state provate. Io L'ho provata e mi ha convinto tanto da ordinarla. Di questa moto mi piace la versabilita comoda e sportiva con un buon tiro gia dai 3000 giri con una spinta sino a 10000 giri buona ciclistica frenata effice con ABS combinato. Poi bisogna vedere cosa uno vuole se uno vuole una 600 estrema ( sono stato possessore di una honda cbr 600 rr) allora non si può fare paragoni. La Honda secondo me ha centrato in pieno una nicchia di mercato ormai scomparsa quella delle sportive comode. Brava Honda.
    salento70 -
  • 100. Ritorno alle origini?

    Non lo chiamerei proprio così, a me sinceramente la moto piace ma con la vecchia nn ha nulla a che vedere.... Telaio? Ve lo siete dimenticato? Prestazioni? rimane pur sempre una Hornet.... Le sospensioni?? Non cambierò il mio CBR 600 F del 2000 con 50.0000Km con "questo ritorno di una leggenda" è molto meglio la leggenda vera e propria.... Scusate ma anche se la moto mi piace la devo bocciare con la sigla "CBR 600 F".
    Max.r -
  • 101. Perchè criticare?

    Capisco che si possa essere affezionati ad un modello del passato, ma non capire che la tecnica negli anni ha fatto passi da gigante dimostra solo la propria limitata apertura mentale. "Solo" una hornet carenata dite? Un "finto" telaio con un "finto" tutto? Ma l'avete guidata? Non credo! Altrimenti vi sareste accorti che questa "solo" hornet carenata con "finto" telaio e "finto" tutto è anni luce davanti alla vostra "vera" cbrf.. e lo dico avendo avuto un'hornet '08, che tra l'altro ha "solo un finto motore RR '07" con la quale tenevo tranquillamente il passo "nel mondo reale" delle varie SS600. Alzate il sedere dalla sedia! spegnete il pc, indossate tuta, casco, stivali, guanti e paraschiena e andate a guidare ; ) Meno internet, più gas! Ciao a tutti
    GiulianoR -
  • 102. Tutti ignoranti ...

    Per sempreinsella e ing. Vari che millantano studi e prove di versioni hornet ante 2007 descrivendo telai di cartone e robe simili vi svelo un segreto ! Il telaio ante 2006 dal presente montato su questa cbr non ha nulla a che vedere ... Sono completamente diversi ! Quindi fate il favore di ritirarvi che fate piu bella figura ... Grazie
    tdi160cv -
  • 103. cbrF d'altri tempi

    Premesso che l'unica "carenza" che fa la differenza rispetto a un cbrF "passato" è il telaio, a mio avviso è bene rimarcare che quando c'era il cbrF, tra l'87 e il'03 e ancora nn c'era l'RR, il cbrF doveva essere piu' "versatile". Ma ora come ora Honda nn puo' darsi fastidio da sola sul mercato. Proporre un cbrF oggi come quello di allora vorrebbe dire ridurre inevitabilmente il mercato dell'RR. Motivo per cui a mio avviso ha inserito una moto si' sportiva ma (essendo su base Hornet) allo stesso tempo facile per ki inizia.L'RR e' tosta per ki inizia! Ciò detto ha ovviamente per fare i suoi interessi chiamato CBR una moto per darle più visibilità in ottica puramente commerciale. Come la "Delta", per fare un paragone automobilistico forse molto più marcato. Il vecchio Cbr F a mio avviso è come se fosse stato scisso e alcune doti le ha ereditate l'RR, altre questo nuovo modello... come due sorelle che non si somigliano, ma che insieme ricostruiscono il patrimonio genetico dei progenitori. Ciao a tutti!!!
    Micuzzu -
  • 104. io pseudo neofita l'ho comperata

    ciao a tutti, scrivo queste impressioni per chi fosse interessato a questa moto. Per ora ho fatto circa 3000 km e se uno da una moto chiede un equilibrio generale come me, non potrà che essere soddisfatto. è agile e davvero intuitiva , il motore ha un'erogazione davvero fluida e ai bassi medi secondo me va molto bene per essere 4 cilindri, infatti l'erogazione della coppia è stata mi sembra rivista ed è di poco superiore all'600 rr nello scarto 2000-8000 giri, quindi va molto bene, certo non è un mostro , anzi, ma ci si può comunque togliere qualche soddisfazione. Vibra leggermente la pedana dx tra i 7000 e 9000 giri. i consumi effettivi mi si attestano sui 18.3 km/l e non sono il frutto di guida costante a 70 km/h, direi ottimi, protezione aerodinamica molto buona, io sono 1.87 quindi anche se abbastanza elefante su motocicletta si viaggia bene anche in autostrada. E' verissimo tutto quello che viene scritto dai "puristi", sul tema del telaio, ok ma bisogna anche comprendere oggi il tema delle economie di scala, e alla fine fine questo telaio non è affatto una chiavica, anzi. un mio amico mi ha fatto provare l'r6, è un altro pianeta ovviamente, una reattività mostruosa, peso piuma e cattiveria di erogazione, però dopo 40 minuti hai il sedere semi distrutto..e un on off che necessita di sensibilità millimetrica del polso. Esteticamente può piacere o meno, garantisco che una volta tolto il mostruoso portatarga orrendo ( male comune di molte ) e scarico differente, diventa molto carina. saluti a tutti
    luca.frigerio4053 -
  • 105. E poi alla fine chi ha avuto ragione?

    "Non venderà": è stata la sportiva più venduta del 2011... Tutti idioti? La cbr 600 RR: 30 Km/h in più e 3 decimi di secondo in meno nello 0-100 km/H rispetto alla cbr 600 f... eh, che divario! Molta gente, come si verifica dalle date dei commenti, ha parlato e sciorinato giudizi ben prima di averla provata, visto che non era ancora disponibile per il pubblico: questa è serietà, davvero. Ps: non è emozionante? stacca lo 0-100 in meno di 4 secondi e tira fino a 12500 giri: certo, ci si addormenta. Su avanti, siete solo schiappe invidiose senza moto o con qualche catorcio che farebbe vergogna anche al buio.
    marco.l4630 -
  • 106. e ancora...

    @gatto754081: "a 130 vibra e trema con una bandiera". La mia no, non vibra e non trema: se questo modello lo facesse non verrebbe nemmeno omologato, ci sono rigidi controlli in Ue. Credo che qui l'unica cosa che tremi e vacilli sia la tua onestà intellettuale. @st4501: "c'ho avuto questa moto" e lo scrivi a marzo 2011 quando questa moto veniva provata dai primi giornalisti e non era nelle concessionarie. "gli specchi si chiudono dopo i 200": no. E poi sono gli stesi, con i medesimi attacchi della cbr 600 rr. @littlegeek: "motivo per cui nessuna di queste moto vende nè venderà molto": tac! La sportiva più venduta nel 2011. Perché non è una tourer, è una sportiva non estrema: le 600 così impiccate non vendono più, e non per la crisi (la flessione è molto superiore a quella che hanno subito le mille), ma perché è passata la moda che si diffuse proprio con la cbr 600 rr del 2003. Quella fu la seconda moto più venduta a sei mesi dal lancio (gen-giu 2003), dietro alla hornet e davanti alla r6; la "mitica" vecchia cbr 600f, ormai superata, non era neanche tra le prime 15... La pacchia per le 600 impiccate è durata circa quattro anni, poi è scoppiata la moda dei motard e delle enduro stradali: chi non ha scelto i motard ha preferito le naked, che tengono ancora il mercato, le scrambler (che nel 2003 erano ridotte a tre modelli) e le enduro stradali.
    marco.l4630 -
  • 107. cbr 600 f

    Io ho venduto bmw f650 gs twin per questa. Ottima, il resto sono solo chiacchere di chi vorrebbe ma non puo' e quindi critica ciao a tutti prendetelq top del divertimento senza diventare matti
    marco.compagnoni6298 -
  • 108. Uagliò, compratevela, fino a che c'è l'offerta!

    Dopo aver frantumato parecchie ossa in 15 anni con un CBR 1100XX, ho visto su queste pagine che il 600 F te lo tirano dietro a 6300 euro. Mi ci sono buttato a pesce e la ho comprata. Date retta a un vecchiaccio, ragazzi... si tratta di una moto veramente stupefacente, soprattutto a quel prezzo. Occhio ai furbastri che vendono le 600 F Akrapovic a 7/8000 euro. Lo scarico Akrapovic risulta compreso nel prezzo offerta. Inoltre vi devono consegnare pure lo scarico originale in acciaio inox, assieme alla moto.
    emilio.sansone -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti