mostra aiuto
Accedi o registrati a MyMoto
mercato

Giovanni Castiglioni: F3 in consegna, Brutale 675 a fine giugno. Ad Eicma una grande novità

- L'AD di MV Agusta fa il punto sulla produzione e sulle consegne delle nuove tre cilindri MV e anticipa per Eicma una nuova moto in un segmento inedito per MV
Giovanni Castiglioni: F3 in consegna, Brutale 675 a fine giugno. Ad Eicma una grande novità


Da qualche tempo riceviamo mail e telefonate che chiedono informazioni sulla disponibilità delle due nuove moto a tre cilindri di MV Agusta: la F3 e la Brutale 675 o B3. Come spesso accade quando mancano notizie ufficiali, si accelera il processo di amplificazione di voci, generalmente pessimistiche, che creano timori in chi ha prenotato le moto.
MV Agusta è un'azienda che vive un periodo di profondo rinnovamento, non solo industriale ma anche manageriale. Dopo la prematura scomparsa di Claudio Castiglioni (a 64 anni), oggi l'azienda è in mano al figlio Giovanni (32 anni) che porta avanti con determinazione e passione il lavoro in MV. Ed è proprio con l'Amministratore Delegato di MV che cerchiamo di fare chiarezza su tutti i dubbi dei lettori.

Com'è oggi il ritmo di produzione della nuova F3? e quello della Brutale 675?
Giovanni Castiglioni: «Nel 2009 MV Agusta produceva 2.500 moto all'anno, per passare alle 4.000 del 2011. Nel 2012 raggiungeremo le 8.300 moto. Quindi un raddoppio di produzione che ci è costato un grande sforzo. Strutturare un'azienda per produrre più del doppio in così poco tempo è un'impresa industriale non facile e il merito va soprattutto al nostro Vice Presidente Esecutivo, l'ingegnere Massimo Bordi, e all'ingegnere Giovanni Ferrari, Chief Operating Officer, che grazie alla loro grande esperienza hanno contribuito in modo determinante alla crescita. Oggi produciamo 42 moto al giorno e abbiamo l'obiettivo di arrivare a 55 moto al giorno (12.000 / anno) nel 2013. Divise tra tutti i modelli, a 4 e 3 cilindri, con un'evidente sbilanciamento per le nuove moto a 3 cilindri».

Rispetto ai tempi prefissati, ci sono stati dei ritardi nella produzione dei due modelli?
Giovanni Castiglioni: «La produzione della F3 è partita a pieno ritmo a febbraio, invece di dicembre. Tra dicembre e gennaio abbiamo cominciato con la Oro e poi con la versione normale. La Brutale comincerà ad essere prodotta nella terza settimana di giugno; doveva essere a fine aprile, ma avendo avuto dei ritardi la F3, automaticamente è slittata anche la Brutale. Sulla B3 siamo però molto più confidenti, tutto diventa più semplice perché l'80-90% della piattaforma di produzione è in comune per le tre cilindri. Noi comunque al Salone di Milano Eicma avevamo dichiarato la disponibilità entro fine autunno/inverno 2011 delle prime F3 che sono arrivate in effetti a fine 2011, quindi non c'è un enorme ritardo. Sulla B3 non abbiamo mai detto che sarebbe stata prodotta prima di maggio 2012».
 

Giovanni Castiglioni

A cosa sono dovuti questi ritardi?
Giovanni Castiglioni: «Intanto, data la grande innovazione messa in campo, sia a livello tecnico che industriale, pensiamo che questo slittamento possa essere considerato "accettabile" rispetto ai tempi previsti. Parliamo infatti di circa 2 mesi. Le cause sono identificabili in alcuni ritardi di una piccola parte di fornitori che o sono arrivati leggermente tardi, oppure erano tarati per produzioni minori. Inizialmente infatti ci eravamo tarati per produrre 15 moto al giorno, ma la grande richiesta ci ha imposto delle importanti modifiche alla produzione».

Ciò significa che gli ordini e l'interesse per queste moto sono alti?
Giovanni Castiglioni: «Per stare dietro agli ordini dovremmo produrre il 30% in più di quello che riusciamo a fare oggi per la F3, e circa il 65% in più per la B3. Che è l'obiettivo che abbiamo per il 2013. Oggi i concessionari raccolgono le prenotazioni dai clienti e alcuni sono a 40/50 moto richieste. In un mercato che perde così tanto in Italia, non ci aspettavamo una richiesta di mercato cosi' alta. Raddoppiare i volumi, fare piu' 100% è veramente incoraggiante».

Quando pensate di consegnare le F3 in concessionaria? e le Brutale 675?
Giovanni Castiglioni: «Le F3 sono già in consegna oggi, le B3 saranno consegnate a fine giugno. Adesso hanno la priorità. L'Italia rappresenta per noi il primo mercato per soddisfare gli ordini. Sebbene il nostro Paese oggi rappresenti il 20% (era il 40%) delle vendite nel mondo, l'Italia resta la priorità. Dell'80% di moto vendute all'estero il 40% è in Europa, fra Germania, Svizzera, Inghilterra e l'altro 40% nel resto del mondo (Stati Uniti, Asia, Brasile). Tutte le moto sono fatte in Italia e poi consegnate, tranne quelle per il mercato brasiliano che sono fatte lì per via degli alti dazi. Sono i modelli top di gamma a 4 cilindri. A San Paolo abbiamo sei concessionarie monobrand che vendono circa 20 moto al mese».

Si parlava di qualche problema sui primi modelli consegnati di F3
Giovanni Castiglioni: «L'F3 è un prodotto completamente nuovo. Può anche capitare che in questi casi ci siano problematiche tecniche iportanti. Per fortuna nel nostro caso ci sono stati solo degli inconvenienti di gioventù semplici da risolvere. I clienti riscontravano un'erogazione troppo "racing", brusca e corsaiola. Abbiamo già distribuito alla rete dei concessionari l'aggiornamento della mappatura della centralina. Il livello di elettronica presente su queste nuove moto è molto sofisticato. Adesso i clienti sono soddisfatti, la moto e' una bomba!».

Restate fiduciosi sul fatto di poter ridare una forte spinta al brand MV Agusta con la vendita di questi due nuovi modelli?
Giovanni Castiglioni: «Senza dubbio. Il piano di risanamento della MV Agusta sta funzionando bene e non ci fermiamo. Stiamo già lavorando su una nuova moto che vi sorprenderà. Sarà presentata al Salone di Milano 2012. Sarà la prima Mv ad uscire dai segmenti Hypersport e Naked. Non una Tourer, ma il primo approccio ad una moto dove ti siedi con la schiena dritta (magari una motard, che potrebbe chiamarsi "Rivale", come già da noi ipotizzato lo scorso gennaio? (Leggi l'articolo dedicato alla Rivale, ndr). Sarà molto importante per noi, Eicma 2012 sarà una fiera ricca di novita'».

  1 di 5  
  • cluster, Pescara (PE)

    ma poi che te lo assicura che ...sarà quella la da

    Anch'io ho ordinato la moto a metà marzo e puntualmente ogni mese il concessionario (che tra l'altro non mi vuole dare indietro la caparra) rimanda la consegna di uno.

    Ora mi ero leggermente sollevato perchè il DG ci ha messo la sua faccia in persona per rassicurare i clienti e fare chiarezza, ma se bucano anche la data detta da Castiglioni Jr in persona allora siamo proprio arrivati in basso...d'altro canto se non me l'assicura il DG la data di consegna allora chi può farlo?

    NESSUNO
  • Sniper79, Bardonecchia (TO)

    Brutale 675

    @ ny2772: Ciao, come te sono anch'io inc....to nero, la moto l'ho ordinata a fine febbraio. Io ero rimasto a metà giugno come consegna, adesso leggo che avverranno da meta luglio. Sinceramente non ne posso più, almeno fossero stati chiari fin da subito...
Inserisci il tuo commento