SUPERBIKE

Si conclude il rapporto tra MV Agusta Reparto Corse e Jordi Torres

- A pochi giorni dal round in Argentina la squadra italiana libera Torres, impegnato con il team Ducati Avintia in MotoGP. Al suo posto un giovane proveniente della Superstock 1000
Si conclude il rapporto tra MV Agusta Reparto Corse e Jordi Torres

Con un comunicato ufficiale diramato poche ore fa, MV Agusta Reparto Corse ha annunciato di aver concluso anticipatamente la collaborazione con il pilota Jordi Torres
Il motivo sarebbe da ricercarsi nell’impegno assunto dallo spagnolo con il team Ducati Avintia in MotoGP, che lo costringerebbe a viaggi stressanti per permettergli di correre sia in Superbike che in GP. Di fatto Torres avrebbe dovuto trasferirsi dalla Tailandia all’Argentina, per poi volare in Giappone e da li in Qatar. Un vero giro del mondo. 

Oltre a questo però va anche detto che il rapporto tra Jordi ed il team Italiano si era incrinato. I risultati ottenuto dallo spagnolo non erano quelli che il team sperava e da parte sua Torres lamentava la scarsa competitività della F4
Si imponeva un cambiamento che non può che far bene ad entrambi.

Chi sostituirà Torres nel team di Andrea Quadranti? La scelta del Team Principal ricadrà con ogni probabilità su un giovane proveniente dalla Superstock 1000. Un pilota che abbia voglia di mettersi alla prova e di sfruttare al massimo le potenzialità della MV Agusta F4, dando così nuovi stimoli a tutta la squadra.
Si fanno i nomi del talentuoso cileno Maximilian Scheib o del nostro Roberto Tamburini, che ha fatto un grande finale di stagione. Entrambi sembrano pronti per il grande salto in Superbike.

L’annuncio ufficiale verrà dato probabilmente già domani, perché i tempi stringono, visto che il round argentino inizierà tra una settimana. 

  • Personal Jesus, Scorze' (VE)

    Meglio per lui! (il buon Jordi)
  • Fortu G., Roma (RM)

    Torres un gran pilota con tanto di palle quando serve, con la Bmw domava un toro scatenato ed ora in MV aveva una ciclistica sopraffina con meno motore, ovvio che tanto motore ed ottima ciclistica sono difficili da trovare, ma avendo guidato quella Bmw con curvoni da paura credo che l'occasione della MotoGP con una Ducati sia il massimo che poteva sperare di ottenere, bravo mi piace come pilota, speriamo ci faccia divertire con derapate folli e gas aperto a bomba !!
Inserisci il tuo commento