gp del regno unito

SBK. Sykes conquista la Superpole a Donington

- Sykes migliora il best lap della pista e si aggiudica la sua prima Superpole stagionale. Secondo posto per Rea davanti a Davies. Quinto Melandri e dodicesimo Savadori
SBK. Sykes conquista la Superpole a Donington

Sulla sua pista preferita Tom Sykes mette tutti in fila e con un giro record in 1’26”641 si aggiudica la sua prima Superpole stagionale, la trentanovesima in carriera. I distacchi dei suoi avversari sono importanti e si va dai quasi quattro decimi di Rea ai sette di Davies, che partiranno con lui in prima fila nella gara che prenderà il via alle 16 ora italiana. Lowes è quarto ed aprirà la seconda fila, al fianco di Melandri e Laverty. L’italiano della Ducati è l’unico non inglese nei primi sei, ma il suo distacco nei confronti di Sykes supera il secondo. Nulla di preoccupante, in quanto come sappiamo la Superpole fa storia a se, ma anche nelle prove Marco non ha dimostrato di essere completamente a posto.

Laverty dopo essersi aggiudicato la Superpole 1 davanti a Fores, è il primo dei piloti Aprilia, che ha piazzato tutti i suoi tre piloti in Superpole2, con Mercado nono e Savadori solo dodicesimo, in difficoltà nell’utilizzare la nuova gomma da tempo della Pirelli (che rispetto alla vecchia garantisce almeno un giro in più).

Fores migliora la sua situazione rispetto alle prove ed è settimo davanti ad Haslam. L’inglese, wild card con la Kawasaki Puccetti, non ha confermato in Superpole quanto aveva fatto vedere in prova (terzo assoluto) essendo caduto subito dopo aver montato la gomma da tempo.

Sykes sarà quindi il pilota da battere nella settima gara stagionale, nella speranza che la pioggia, che questa mattina aveva bagnato il circuito del Leicestershire, non torni a farsi viva, cambiando completamente le carte in tavola.

Guarda la classifica di Superpole

  • Lupus1198s, Vipiteno/Sterzing (BZ)

    Questo è il Sykes "ignorante" che vorrei vedere sempre!
  • zuffo7101, Piacenza (PC)

    melandri dietro a lowes....
Inserisci il tuo commento