GP di Portogallo

SBK 2018. Doppietta di Rea a Portimao

- Rea recupera dalla terza fila e vince davanti a VdMark e Melandri. Quarto il generoso Davies che precede Sykes. Sesto posto per Savadori davanti a Laverty e Rinaldi
SBK 2018. Doppietta di Rea a Portimao

Dopo la vittoria in Gara1 Rea si aggiudica anche la manche della domenica. E’ stata una gara completamente diversa rispetto a quella di ieri, vinta da Rea per distacco. Il tre volte campione del mondo ha vinto anche oggi, ma se l’è dovuta sudare. Partito dalla terza fila a causa dell’assurda regola dell’inversione della griglia, Johnny è partito a cannone ed al secondo giro era già terzo, dietro a Davies e Sykes.

Gli sono serviti pochi giri per superare il suo compagno di squadra e ritrovarsi alle spalle di Davies. Qui sono iniziati i problemi per Rea che ha dovuto aspettare il decimo giro per attaccare il gallese della Ducati che ha reagito al sorpasso e si è ripreso la testa della gara. Melandri è stato bravo ad approfittare della lotta tra i due avversari e si è portato alle loro spalle. Il terzetto continuava a punzecchiarsi e questo permetteva a VdMark di raggiungerli. Nel dodicesimo giro Rea ha vinto la resistenza di Davies che iniziava a cedere al dolore causato dalla sua spalla destra, plurifratturata.

Al termine dello stesso giro Melandri e Davies tiravano la staccata della vita, con il risultato di andare lunghi entrambi ed essere infilati da VdMark. Mentre Davies si arrendeva al dolore, l’olandesino della Yamaha teneva per alcuni giri il passo del campione del mondo, con Melandri alle sue spalle. A pochi giri dalla fine VdMark capiva che non avrebbe potuto raggiungere Rea e si accontentava della seconda posizione, così come Melandri della terza. Davies chiudeva al quarto posto, nonostante nel finale Sykes gli si fosse avvicinato molto.

Buona la gara di Savadori, che ha chiuso sesto, primo di un gruppetto composto anche da Laverty, Rinaldi e Baz che hanno chiuso nell’ordine. Nel giorno del suo compleanno Xavi Fores chiude decimo, anche a causa del dolore al braccio sinistro, dove ieri sono stati applicati due punti di sutura, conseguenza della caduta alla seconda curva. Delude ancora una volta Lowes, che termina all’undicesimo posto a causa di un errore che nei primi giri lo aveva relegato in fondo alla classifica. Gagne, Torres, Camier e Mercado completano la zona punti. Non hanno tagliato il traguardo Smrz a causa di problemi tecnici alla sua Yamaha e Razgatlioglu e Ramos caduti senza conseguenze fisiche.

 

Classifica

 

  • Daigo, pogliano milanese (MI)

    Che squallore le tribune deserte, potrebbero regalare i biglietti alle scuole, potrebbero essere dei futuri motociclisti.
  • giacomino791, Monserrato (CA)

    Complimenti a Rea ma questa SBK non mi emoziona più come prima.

    Continuo a dire che la SBK deve correre da Ottobre ad Aprile, gara singola di un'ora con pit-stop stile endurance e qualifiche per le prime 4 file con superpole a giro singolo.
    Naturalmente regolamento unificato al BSB.

    La guardo anche cosi però non è più emozionante.

    Alcune volte è meglio la stock1000 o la ss300...
Inserisci il tuo commento