gp d'italia

SBK 2016. Rea vince anche Gara 2 a Misano

- A Misano è ancora dominio Kawasaki, con Rea che supera Sykes. Terzo posto per Giugliano. Davies cade al terzo giro. Ottimo quinto posto di Savadori
SBK 2016. Rea vince anche Gara 2 a Misano

Johnny Rea si impone anche in Gara 2, in modo ancora più convincente di quanto non avesse fatto ieri, e porta a 66 i suoi punti di vantaggio sul suo compagno di squadra Tom Sykes. Se ieri era stato Rea a fare da lepre senza che Sykes cercasse di superarlo, oggi il nordirlandese ha lasciato sfogare Tom per poi superarlo nel corso del diciassettesimo giro. Il fatto che Rea avesse ancora del margine era apparso evidente, e quando mancavano cinque giri alla fine, Johnny ha deciso che era arrivato il momento di andare a raccogliere la sua settima vittoria stagionale e la sua terza doppietta, dopo quelle di Phillip Island e Assen. Sykes non è stato quel pilota combattivo che avevamo visto a Donington, e anche oggi si è accontentato del secondo posto. Davide Giugliano raccoglie un terzo posto che "fa morale", dopo la caduta ed il quattordicesimo posto di ieri, ma non è mai riuscito ad avvicinare le due verdone. Avrebbe probabilmente potuto farlo Chaz Davies, che però è scivolato nel corso del terzo giro, dando l’addio alla possibilità di salire sul podio e forse salutando definitivamente il titolo, visto che recuperare 99 punti a questo Rea sembra davvero impresa ardua.

Javier Forés non ripete gli errori di ieri, ma ripete il suo miglior risultato stagionale (era stato quarto in entrambe le gare di Aragòn) grazie ad una buona partenza dalla prima fila e ad un buon passo di gara. Ottimo quinto posto di Savadori. Il pilota del team Iodaracing Aprilia è stato senza dubbio avvantaggiato dalla caduta di Davies al terzo giro che ha coinvolto anche VdMark, ma in seguito ha lottato nel gruppo degli inseguitori composto da Hayden, Torres e Lowes, che ha superato nei giri finali per andare a raccogliere undici meritati punti per la sua classifica. Hayden è sesto dopo una gara senza infamia e senza lode, nella quale è riuscito comunque a tenere a bada Torres e Lowes. Quest’ultimo una volta tanto non ha commesso particolari errori, ed è stato bravo a vincere il rodeo con la sua moto, che al terzo giro ha cercato di buttarlo in terra.

Torres si conferma veloce qui a Misano ed ottiene un onesto settimo posto. E’ andata decisamente male invece per il suo compagno di squadra Reiterberger, caduto nel corso del primo giro. Canepa non riesce a confermare il brillante settimo posto di ieri, soprattutto a causa del tempo perso nell’evitare le moto di Davies e VdMark. Il suo nono posto comunque non è certo da buttare, visto che per il pilota italiano questo è stato il debutto sulla R1 ufficiale SBK. VdMark, che ieri era salito sul podio, oggi è stato particolarmente sfortunato. Caduto sulla moto di Davies, l’olandesino della Honda è rientrato in pista nelle ultime posizioni, ma non si è dato per vinto ed ha chiuso con un onorevole decimo posto. Le Kawasaki private di West e Ramos hanno preceduto l’Aprilia di De Angelis, che ha accusato un brusco calo di gomme nel finale. Menghi porta a termine la sua seconda gara in Superbike, anche se con il diciassettesimo posto non raccoglie punti. Oltre a Davies e Reiterbeger, non hanno raggiunto il traguardo anche Camier e Vizziello, entrambi costretti al ritiro da noie tecniche alle rispettive moto.

 

Guarda la classifica di Gara 2

  • mael56, Baiso (RE)

    quattro in pista , due in strada , questa è la realtà poi che uno compri la moto per tantissimi e svariati motivi è logico e lecito ma se si parla di fruibilità questo è !!! Ducati ha i mezzi e le capacità ormai per sfornare tanti bei quattro cilindri senza abbandonare i due , Bmw docet ....
  • MarcoS2R, Malalbergo (BO)

    Ma a nessuno magari viene da pensare che il problema non sia la Panigale ma il pacchetto Rea-Kawasaki? Togliete quello lì e....magia.....la Ducati torna a vincere i mondiali. Da Ducatista sabato non ho potuto fare altro che alzarmi in piedi ed applaudirlo. Vederlo guidare è uno spettacolo!
Inserisci il tuo commento