gp del regno unito

STK. Moto in fiamme, il miracolo dei meccanici

- La moto di Luca Vitali, semidistrutta dalle fiamme nelle qualifiche Stock 1000 di Donington è stata riparata a tempo di record durante la notte, ma al mattino i medici hanno fermato il pilota
STK. Moto in fiamme, il miracolo dei meccanici

Se venerdì era stata la moto di Chaz Davies a prendere fuoco, ieri le fiamme hanno avvolto la BMW Stock 1000 di Luca Vitali, figlio d’arte. Il padre Maurizio Vitali è un ex pilota del mondiale 125 degli anni 80 e quattro volte campione italiano della stessa categoria e si occupa da anni del racing service AGV preparando tra gli altri anche i caschi per Valentino Rossi.

Luca corre la Superstock 1000 FIM Cup con il Team 2R Racing di Roberto Antonellini, una squadra privatissima, con tanta passione e poco budget, o per meglio dire con quello sufficiente a correre una stagione nella Stock 1000. Ieri pomeriggio nel corso delle qualifiche Vitali è caduto e purtroppo la sua moto ha preso fuoco. Come potete vedere dalle foto era rimasto ben poco della S1000RR del team 2R e nessuno pensava che Vitali avrebbe potuto prendere il via nella gara di questa mattina a Donington Park. Invece lavorando sino alle 4 di notte i tecnici della squadra italiana hanno compiuto il miracolo, ma la beffa è arrivata poche ore prima della partenza della gara, quando i medici non hanno dato a Luca il benestare per correre. A seguito di ulteriori esami successivI alla sua caduta di ierI, i medici hanno riscontrato dei problemi vertebrali. Nulla di preoccupante, ma per precauzione Vitali è rimasto nel suo box, accanto alla sua moto pronta a scendere in pista.

 

 

  • 80claus80, rimini (RN)

    GLI ADESIVI SONO GLI STESSI BRAVI I MECCANICI :)
  • Ciambel, Cesena (FC)

    Ad ogni modo complimenti ai meccanici...peccato per Vitali che ha dovuto saltare la sua gara ma quando c'è passione vengono fuori delle cose impensabili...bravi!!
Inserisci il tuo commento