gp del regno unito

SBK 2016. GP del Regno Unito. Sykes vince Gara 1 a Donington

- Sykes si aggiudica gara1 davanti a Giugliano e Rea. Gara da incubo per Davies che cade due volte e si ritira. Camier quarto con la MV e Savadori sesto
SBK 2016. GP del Regno Unito. Sykes vince Gara 1 a Donington

Settima vittoria consecutiva per Tom Sykes a Donington Park, dopo una gara incredibile nella quale non sono certamente mancati i colpi di scena. L’inglese della Kawasaki ha condotto una gara accorta e dopo una partenza non facile e dopo essersi trovato al quarto posto, dietro alle Ducati ed al compagno Rea, è venuto fuori al momento giusto a pochi giri dalla fine, superando un Davide Giugliano che stava assaporando il sapore della sua prima vittoria in Superbike. L’italiano della Ducati si può comunque consolare con un secondo posto ed una prestazione maiuscola, che chiudono un periodo difficile e che ci riconsegnano un Giugliano più maturo e competitivo. Rea chiude al terzo posto a causa di problemi al cambio che lo fanno arrivare lungo per ben tre volte. Tutto considerato quindi alla fine il risultato va di lusso al nordirlandese, in una giornata nella quale Davies non ha raccolto punti.

Per Chaz quella odierna è stata senza dubbio la peggiore di questa stagione. Partito dalla prima fila, Chaz è andato in testa e sembrava potesse staccare le Kawasaki trascinandosi dietro Giugliano, ma alla fine del sesto giro nel percorrere l’ultima curva il gallese della Ducati scivolava e rientrava in gara al sedicesimo posto. Infilata la testa nel cupolino, Chaz risaliva sino al nono posto, ma una seconda caduta nel corso del quindicesimo giro lo costringeva al ritiro. A quel punto la gara viveva sul duello tra Giugliano e Sykes che nel corso del diciassettesimo giro rompeva gli indugi e staccava l’italiano andando poi a vincere con quasi tre secondi di vantaggio.

 

 

Quarto posto per Camier che conferma quanto di buono aveva fatto vedere in prova e ripete il miglior risultato stagionale (era già arrivato quarto in gara1 ad Assen). Leon precede un volitivo Hayden che ha lottato nelle retrovie come l’ultimo dei privati ed alla fine è stato premiato da una buona quinta posizione. Savadori è sesto al termine della sua più bella gara in Superbike. Lorenzo è stato in quarta posizione sino a quattro giri dalla fine ed in alcuni giri riusciva a recuperare terreno nei confronti di Rea, ma nel corso del ventesimo giro il giovane pilota dell’Aprilia sbagliava l’ingresso nella fatidica ultima curva del tracciato di Donington e si doveva accontentare della sesta posizione finale. Buona la gara di Torres settimo, davanti a VdMark che alla fine limita i danni e fa meglio di quanto non fosse stato capace di fare nelle prove. Il redivivo Karel Abraham porta a casa un nono posto che rappresenta il suo miglior risultato stagionale. Decima posizione per Anthony West con la Kawasaki privata di Pedercini. Reiterberger non ha brillato nelle prove e non lo ha fatto nemmeno in prova, ma è comunque riuscito a precedere Fores con la Ducati di Barni e Brookes.

Oltre a Davies non hanno visto la bandiera a scacchi Scassa e Lussiana per problemi tecnici, mentre Beaubier è caduto al sesto giro. La sfortuna non molla De Angelis, caduto al quattordicesimo giro dopo essere stato chiuso ed urtato da West.

Guarda la classifica di gara1

 

  • Gisulfo, Arpino (FR)

    Non ho potuto vedere la gara. Da quello che ho letto: Sykes ha vinto nel suo circuito preferito; Giugliano (non Giuliano come scrivono molti) ha ottenuto un buon secondo posto, ponendo fine ai suoi "tempi cupi"; Rea ha salvato capra,cavoli e mondiale. Dovrei essere anche contento, perché Rea è il cognome più diffuso da queste parti. Non so perché, però, mi dispiace per Davies.
  • suzukinok7, Piazza Armerina (EN)

    Son contentissimo per la bella gara di Giuliano, ci voleva, anche per il suo Team!
    peccato Davies...reo a mio avviso di una strategia sbagliata, difendendo ostinatamente la posizione dal compagno, che sembrava averne qualcosa in più. Perché non farlo passare, e tentare, seguendone il passo, una possibile fuga dalle Kawa. Che ricordo a Chaz essere loro i contendenti al titolo, i due verdoni, non certo Davide.
Inserisci il tuo commento