gp del regno unito

SBK 2016. GP del Regno Unito. Doppietta di Sykes a Donington

- Sykes vince la resistenza di Rea e conquista l'ottava vittoria consecutiva a Donington Park. Terzo posto per Davies e quarto per un eccezionale Savadori. Solo settimo Giugliano
SBK 2016. GP del Regno Unito. Doppietta di Sykes a Donington

Sykes si conferma imbattibile sulla pista di Donington Park, conquista la sua ottava vittoria consecutiva e sale al secondo posto della classifica piloti, superando Chaz DaviesUna vittoria che per Sykes ha un gusto particolare in quanto ottenuta ai danni del compagno/rivale Jonathan Rea. Il nordirlandese ha fatto fatica a tenere la scia della Kawasaki numero 66 e quando nel finale del diciannovesimo giro ha azzardato un sorpasso, è andato subito lungo alla fatidica curva 12, quella che immette sul rettilineo del traguardo e Tom è tornato in testa alla gara. E’ stato comunque un dominio Kawasaki perché oggi Giugliano, che ieri si era inserito tra le due Ninja ufficiali, ha accusato subito problemi di grip che lo hanno costretto ad una gara incolore conclusa al settimo posto.

Rispetto a ieri è andata decisamente meglio a Chaz Davies che sale sul terzo gradino del podio, ma non ha mai messo in discussione la vittoria dei due piloti della casa di Akashi. Savadori ha dimostrato di non andare forte solo in prova e ha fatto sognare i tifosi dell’Aprilia quando a pochi giri si è avvicinato a Davies e sembrava potesse raggiungerlo. Alla fine non ce l’ha fatta, ma il suo resta un quarto posto da applausi, così come il quinto posto di Leon Camier. Per il pilota della MV questa è la pista di casa, in particolar modo, ma sono ormai molte le gare che l’inglese conclude nelle parti alte della classifica, merito dei progressi della sua F4 ma ancora di più delle sue capacità di guida.

 

 

Bella anche la gara di Hayden che solo nel finale ha ceduto la quinta piazza all’indiavolato Camier, ma ha comunque preceduto Giugliano ed il compagno di colori VdMark, sembrato in ripresa rispetto alle gara di ieri. Davide non è riuscito a ripetere la bella prestazione di ieri. Ha perso terreno sin dai primi giri, quando è precipitato dalla quarta alla settima posizione nell’arco di due tornate, per poi girare costantemente un secondo più lento rispetto ai primi. Brookes è per una volta il primo dei piloti BMW e raccoglie un nono posto, davanti al debuttante Beaubier con l’unica Yamaha in pista visto il forfait di Lowes per i noti problemi alla spalla. Male le altre BMW, quelle del team Althea che chiudono all’undicesimo posto con Torres e addirittura al sedicesimo con Reiterberger fuori dalla zona punti. Vanno invece a punti West con la Kawasaki privata di Pedercini, Ramos con quella del team GoEleven, Fores con la Ducati del team Barni e De Angelis con la seconda Aprilia del team Iodaracing. Scassa chiude diciassettesimo con la Ducati del team VFT. Non hanno concluso la gara Al Sulaiti, Toth, Lussiana e Abraham, tutti per problemi tecnici.

 

 

Guarda la classifica di Gara 2 

  • GuyMartin84, Poviglio (RE)

    Ma non credo che chi si compri una supersportiva al giorno d'oggi guardi la stock 1000 come riferimento..non che sia un disprezzo ma nessuna supersportiva comprata in conce sarà mai come quelle che vediamo in ogni campionato che sia stock..sbk..o gp e dire che la nuova ninja non sia un granchè a livello di moto..mi sembra una sciocchezza..vedendo che nelle categorie che contano è un punto di riferimento.Una supersportiva..disponibilità permettendo..la si acquista per 1000 motivi..altrimenti uno dovrebbe comprare solo r1 visto che in moto gp è la più equilibrata.Concludo dicendo che il discorso di budget delle categorie stock sbk e gp sia dato dallo sviluppo estremo di ogni componente..e di conseguenza la ricerca e lo sviluppo ingegneristico crescono di pari passo con il budget!!
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    La Panigale è stata etichettata come un cancello anche perchè il 2 cilindri aveva perso il tirone ai bassi, in buona sostanza in Ducati hanno fatto il miracolo di fare un 2 cilindri che gira come un 4 cilindri ma che ha un deficit fisiologico di cubatura, questo è un miracolo ma se uno vuole una Panigale consiglio o la 899 o la 1299 se vuole una moto sportiva 2 cilindri.
Inserisci il tuo commento