GP d'Italia

La versione di Baldi. Il GP d'Italia 2018

- Il commento di Carlo Baldi dopo le gare del GP d'Italia 2018 disputare a Imola

Il commento di Carlo Baldi dopo le gare del GP d'Italia 2018 disputare a Imola.

 

 

  • Jaeepee, Roma (RM)

    Sono totalmente d'accordo con Baldi; Nonostante la Dorna abbia le idee un po' confuse ( basti vedere la SS300, dove la Yamaha è 321 cc, Kawasaki 399 cc, KTM 373 cc, Honda 471 cc. zavorre messe e poi tolte, idem per il numero di giri motore...), la SBK sta offrendo un bello spettacolo. Il regolamento potrà essere controverso ( a parte quell'idiozia della inversione della griglia in gara-2 che va abolita senza se e senza ma...), ma sta andando nella direzione di un livellamento tecnico che favorisca lo spettacolo è valorizzi i piloti più forti. Lo dimostra il fatto che a fare l'andatura, ci sono sempre le squadre che si impegnano più seriamente e i piloti con più talento e determinazione. Perché questo è un campionato del mondo, e parteciparvi come fa Aprilia o BMW, serve solo a collezionare brutte figure a ripetizione e a mortificare i propri piloti; Laverty, Savadori e Baz, non meritano tutto questo. Come detto da Carlo, Yamaha ha un' ottima moto su cui ha lavorato moltissimo per renderla competitiva, ma sui piloti non ci siamo; mancano di impegno, costanza e, forse, di talento.
    Un discorso a parte merita la Honda e la MV Agusta; la prima ha finalmente una base decente - la CBR1000RR - su cui lavorare, ma sconta una sfortuna incredibile che ha colpito i suoi piloti. Quando riuscirà a recuperare Camier, potrà fare molto bene.
    La MV Fa quello che può, con i mezzi che ha, per far andare l'unica F4, Torres ci mette del suo, e le prestazioni non sono affatto male, tanto di cappello.
    Tutto questo meriterebbe una copertura mediatica più ampia, soprattutto da parte di Mediaset, la quale non può certo arrivare ai livelli di Sky, ma qualche lancio sui vari TG, e un bel programma di approfondimento, potrebbe anche dedicarglielo.
  • LC36srad, Castelfranco di Sotto (PI)

    Grande Carlo !!! Si capisce si capisce il nome lascia stare...
    Piuttosto se ti riuscisse di parlare con qualcuno del team Kawa sarebbe interessante capire se hanno praticamente rimappato il motore cercando dei medi più corposi più che l allungo? Non so se lavora sempre nel team quel ragazzo di Perugia che è molto in gamba
    Syk se lo prendono alla Yamaha farebbero un grande investimento sarebbe adatto allo sviluppo se ha ancora degli stimoli anche loro dovevano pensarci prima invece di prendere 2 galli che spesso combinano poco...
    Per quanto riguarda la Ducaz V4 dicono tutti che lo sviluppo è indietro...ma è certo che nel 2019 correranno con quella gli ufficiali
    Buon gasss a tutti

    Per inciso più passa il tempo e più son convinto che le Sbk dovrebbero tornare alla cilindrata 750 e prendere quella strada per differenziarsi anche dalla MotoGP e cercare di ridurre tanta elettronica che con la cilindrata minore avrebbe meno bisogno di i bestimenti e sarebbe di sicuro meno determinante...ma credo che la mia rimanga una utopia
Inserisci il tuo commento