GP d'Australia

La versione di Baldi. Il GP d'Australia 2019

- Il commento di Carlo Baldi direttamentente dalle gare di Phillip Island

Il commento di Carlo Baldi dopo le gare del GP d'Australia, appuntamento d'apertura del Mondiale Superbike 2019, conclusosi con el triplete di Alvaro Bautista, la resistenza di Jonathan Rea e le gare di Leon Haslam, Marco Melandri, Tom Sykes e tutti gli altri protagonisti.

 

  • k-dream, Lastra a Signa (FI)

    Mamma quanta fuffa. Ducati ha dominato, se la moto è nei limiti non si può fare altro che rimboccarsi le maniche e andare a riprenderla. A nessuna delle altre case è stato impedito di fare ciò che ha fatto ducati, dall'Igna vuole vincere, ci ricordiamo la rsv4? Se hanno tecnologia e budget che le sfruttino, la honda lo ha fatto per anni e tutte ste lamentele non le ho mai sentite. Insomma, forza ducati! Speriamo in un bel campionato con gare fighe!
  • Davide ddv

    Polemica che ha poco senso. Se non fosse per Bautista, la Ducati avrebbe fatto un debutto terribile, invece che memorabile. Poi la vecchia Panigale costava 34.000€, non mi sembra che Rea si fosse mai lamentato del prezzo. Ducati vuole il titolo Sbk e ha costruito un motore molto potente di serie. Probabilmente Kawasaki e company non pensavano che bastassero i cavalli per vincere, e infatti senza Alvaro sarebbe stato sicuramente così. In ogni caso, il mondiale è appena iniziato, e credo che non sarà sempre così facile per Ducati e Bautista.
Inserisci il tuo commento