Commemorazioni

Yamaha Racing, 60 anni a Goodwood con Valentino

- Il fresco vincitore del GP di Assen è la star della 23° edizione del Goodwood Festival of Speed, dove il reparto corse Yamaha ha festeggiato il suo sessantesimo compleanno

Sulla scia della centoundicesima vittoria in carriera, ottenuta il giorno prima al Gran Premio d’Olanda, Valentino Rossi ha debuttato al Goodwood Festival of Speed, la celebre kermesse (giunta ormai alla ventitreesima edizione) organizzata da Lord March nella sua tenuta.

Rossi è giunto a Goodwood direttamente da Assen, accompagnato da Takaaki Kimura (Vicepresidente esecutivo di Yamaha Motor), da Kazuhiro Kuwata (Presidente di Yamaha Motor Europe), da Kouichi Tsuji (General Manager del reparto corse Yamaha) e da Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing.

I cinque, in compagnia di Lord March, hanno svelato la mattina di domenica la Yamaha YZR-M1 in livrea commemorativa giallo-nera (molto simile a quella già usata nel GP di Laguna Seca 2005 per celebrare il cinquantenario, e che saremmo stupiti di non rivedere in gara in questa stagione, magari ad Indianapolis...) in compagnia di Kenny Roberts, Giacomo Agostini e Phil Read. I tre hanno guidato a Goodwood rispettivamente la YZR750 OW31 del 1978, la YZR500 OW23 del 1975 e la RD56 del 1965.

Rossi ha poi percorso davanti a migliaia di spettatori la Hillclimb, percorso di 1,16 miglia che conduce alla tenuta. «E’ stato un weekend incredibile» ha commentato Valentino. «Ho fatto appena in tempo a scendere dal podio che stavo già salendo sull’aereo per venire in Gran Bretagna, ma sono davvero felice di essere riuscito a partecipare al Festival of Speed di Goodwood. Conoscevo l’evento perché avevo visto dei video, ma non c’ero mai stato ed è ancora più impressionante di quanto immaginassi. E’ un posto enorme, e ci sono molti fan ma anche tanti piloti famosi e VIP che rendono l’atmosfera davvero grandiosa».

«Nella mattinata abbiamo svelato la livrea celebrativa per i 60 anni di Yamaha Racing, assieme a Kenny e a Giacomo. Yamaha vive in maniera davvero speciale il suo far parte della storia sportiva da così tanto tempo, soprattutto avendo conseguito così tanti successi – ne sono molto orgogliosi. A fine giornata ho anche potuto guidare la Porsche 962 di Ickx e Mass, la Mazda 787 e la Lancia Delta Integrale del Mondiale Rally, davvero divertente. Voglio ringraziare Lord March per avremi invitato all’evento di quest’anno – mi sono divertito molto, e ora ho altri ricordi che non dimenticherò mai!»

«Per noi è stato un piacere immenso essere qui, partecipare a Goodwood per la prima volta è stata un’esperienza meravigliosa» ha fatto eco Lin Jarvis «Siamo arrivati direttamente dopo aver vinto ad Assen nell’incredibile atmosfera di quello che è uno degli eventi più famosi del motorsport di tutto il mondo. Rivedere la livrea giallonera ci ha fatto rivivere tante emozioni – le gare sono una parte importantissima della storia di Yamaha».

«Sono passati 60 anni dal debutto nelle competizioni di Yamaha, nel 1955. Credo che sia stato bello per il pubblico vedere Valentino rilassato e divertito nei veri colori Yamaha. Negli ultimi anni non eravamo mai riusciti a partecipare perché Goodwood è sempre in concomitanza con il GP di Assen, ma Lord March stesso quest’anno si è impegnato per rendere possibile il nostro arrivo – un vero piacere ed un onore, per il quale non finiremo mai di ringraziarlo».

  • MAXPAYNEIT, Fusignano (RA)

    Bella la m1 con questi colori! E' bella anche blu,nei colori di quest'anno,ma gialla bianca e nera ha un che di speciale
Inserisci il tuo commento