Mondial HPS 125 TEST 2021: 16 anni vissuti con stile [VIDEO]

  • di Enrico De Conti
La Mondial rinnova per il 2021 la HPS 125, moto dedicata ai possessori di patente A1. Vediamo come è cambiata e come va questa nuova versione Euro 5
  • di Enrico De Conti
12 maggio 2021

MOTORE
Il motore, adeguato per il 2021 agli standard europei sulle emissioni Euro 5, è un quattro tempi monocilindrico a quattro valvole di 124 cc con un alesaggio di 58 millimetri e una a corsa di 47 millimetri. La potenza ricavata è di 15 cavalli a 9.750 giri e la coppia è di 10,5 Nm a 8.000 giri. La HPS è raffreddata a liquido e ha un cambio a sei rapporti.
Un lavoro particolare è stato fatto sull'iniezione in collaborazione con l’azienda italiana Dell’Orto. Infatti il nuovo sistema di alimentazione non solo ha un rendimento maggiore in termini di coppia e potenza, ma riduce anche i consumi, che uniti al serbatoio da 9,5 litri, conferiscono alla moto un’autonomia di più di 400 chilometri.

CICLISTICA
Anche per quanto riguarda la ciclistica troviamo delle novità. La forcella da 40 mm, con escursione da 100 mm, è stata modificata in modo da copiare meglio le asperità, come sono stati tarati in modo più efficace i due monoammortizzatori posteriori che ora hanno un’escursione di 120 mm. Confermate il resto delle componenti ciclistiche: telaio a doppia culla verniciato in nero, forcellone anch’esso di colore nero. Sulla HPS troviamo un cerchio da 18 pollici all’anteriore con pneumatico che misura 100/90 e un cerchio da 17 pollici al posteriore con pneumatico che misura 130/80. L’impianto frenante, dotato di ABS, è composto da una pinza ad attacco radiale con quattro pistoncini e disco da 280 mm davanti, e una pinza flottante a singolo pistoncino con disco da 220 mm dietro.
Il peso del mezzo è di 133 kg, mentre per quanto riguarda l’altezza sella siamo a 795 mm.

ERGONOMIA
Un cambiamento sostanziale l’ha ricevuto l’ergonomia generale della moto. Il manubrio è stato riposizionato, le pedane sono state abbassate e arretrate e l’impianto di scarico è stato spostato verso il centro per interferire il meno possibile con la gamba del pilota.

ESTETICA E DOTAZIONE
Esteticamente la HPS ha ricevuto nuove frecce a LED, ma sostanzialmente è rimasta la stessa, con quel look rétro sportivo che l’ha sempre contraddistinta. Invece un importante cambiamento lo troviamo al ponte di comando. Per il 2021 è stato introdotto uno strumento in TFT da 7 pollici a regolazione automatica della luminosità. Il display ha al suo interno due modalità grafiche di visualizzazione differenti.

Come va

Appena saliti sulla HPS 125 non si può non rimanere affascinati dal bel display TFT da 7 pollici, si gira la chiave e parte un’animazione che ci porta alla visualizzazione di tutti i parametri della moto. Velocità, giri motore, chilometri parziali e totali, livello carburante, temperatura motore, indicatore di marcia inserita e persino il voltaggio della batteria. E sono sicuro che me ne sto dimenticando qualcuno, questo display è completissimo e molto ben leggibile anche sotto il sole diretto. Partiamo e subito notiamo la posizione di guida: sportiva ma comoda. I piloti più alti potrebbero soffrire un pochino sulle lunghe percorrenze. Manubrio a piega bassa, pedane ben arretrate e sella sufficientemente morbida. Insomma siamo pronti a fare qualche piega. La taratura delle sospensioni tende verso il rigido, la moto è stabile e segue le traiettorie con facilità, complici anche i buoni pneumatici semitassellati CST di prima dotazione.
Il motore spinge bene, la coppia ci porta fuori dalle curve con agilità. Anche in salita la moto riprende bene senza incertezze. In città il propulsore si dimostra elastico e dai consumi ridotti. Il cambio è morbido e preciso, così come la frizione a cavo. La frenata è ben dimensionata, con un attacco piuttosto morbido, che però non influisce sulla potenza frenante generale che è ben dimensionata al peso della moto. I blocchetti al manubrio sono di semplice fattura, ben disposti e intuitivi, manca però il tasto del lampeggio.

COLORAZIONI, DISPONIBILITÀ E PREZZI
La HPS 125, è disponibile nei concessionari a un prezzo di 4.090 euro nelle colorazioni Gray Stone e Dark Night.

Pro e contro

Pro

  • Finiture e cura dei dettagli. Facilità di guida. Motore a punto

Contro

  • Mancanza tasto lampeggio. Comfort per piloti alti

Maggiori info

Luogo: Arosio (CO)
Meteo: 22°C

ABBIAMO USATO
Giacca: Alpinestars Yokohama
Guanti: Alpinestars sp-x air
Pantaloni: Alpinestars Barton riding cargo
Stivali: Alpinestars Belize drystar
Casco: Xlite X-551

Ultime da Prove