TEST SCOOTER

MALAGUTI Spidermax GT 500

Un passo verso la moto
- Scooter di fascia alta, anzi "larga", la prima incursione della Malaguti nella categoria "maxi", si chiama Spidermax GT 500

Motorizzato con un propulsore monocilindrico da 459 cc di origine Piaggio lo Spidermax è, secondo le intenzioni dei progettisti, una “originale” via di mezzo tra scooter e moto.
Originale nelle linee, lo Spidermax lo è sicuramente. Se davanti può ricordare altri scooter del suo settore, basta una breve occhiata alla fiancata per notare uno stacco netto con la concorrenza. A differenza della gran parte dei maxi scooters, che si sviluppano per di più in lunghezza, con posizioni di guida a gambe avanzate e ben distese, il maxi Malaguti ha un'impostazione motociclistica. Pilota seduto, gambe leggermente avanzate, quasi fosse in sella ad una gran tourer. Anche le ruote da 16 pollici, ricordano più una moto vera e propria piuttosto che uno scooter. Particolarmente originale il telaio V-Box, con una parte anteriore in alluminio, ed un telaietto posteriore a traliccio in tubi.
Qualche perplessità sul modo in cui è stato pensato il vano sottosella. Lo sviluppo trasversale di quest'ultimo, se da una parte ha permesso di ottenere un vano discretamente ampio (si possono sistemare due caschi integrali) ma poco profondo, dall'altra ha obbligato ad allargare oltremodo il posteriore dello Spidermax, appesantendone molto la sagoma. Tanta abbondanza, poi, infastidisce anche un eventuale passeggero, che per montare in sella deve essere dotato di un ottimo "stacco" di gamba per sorvolare cotanto panettone.
Poco pratica anche la mancanza di vani portaoggetti nel retroscudo. Il cassetto centrale, infatti, è solo un coperchio per il porta fusibili.

Una volta saliti in sella, si ha subito modo di apprezzare la buona posizione di guida e la facilità con cui si possono poggiare i piedi a terra. Ben sagomata la sella, anche se per i miei gusti l'imbottitura risulta duretta.
Davanti a me si para una strumentazione moderna e stilisticamente piacevole. Tachimetro analogico e display multifunzione, che se da una parte offre numerose informazioni (selezionabili attraverso un comodo pulsante sul blocchetto destro) dall'altra pecca in leggibilità a causa delle dimensioni dei caratteri. Stesso dicasi per gli specchi retrovisori, discrete dimensioni ma posizionamento troppo avanzato.

Pilota seduto, gambe leggermente avanzate, quasi fosse in sella ad una gran tourer
Pilota seduto, gambe leggermente avanzate, quasi fosse in sella ad una gran tourer


L'impressione dopo i primi chilometri percorsi in sella allo Spidermax è quella di una grande solidità della ciclistica, che ha per contro solo una leggera inerzia nei cambi di direzione alle medie velocità.
Ottimo il comportamento della forcella anteriore Paioli, che si dimostra ben tarata e buona incassatrice sullo sconnesso. Meno efficace la coppia di ammortizzatrori posteriori, regolabili nel precarico, piuttosto secchi e poco progressivi nelle risposte, sono un punto debole non solo dello Spidermax, ma un pò di tutti gli scooters.

Spostandomi sul veloce, apprezzo la "consistenza" del maxi Malaguti sul dritto, dove si dimostra stabile e coerente. Ottimo anche il comportamento nel misto, unica precauzione, guida pulita e fluida, assetto e peso non sono adatti ad una guida aggressiva. Qualche perplessità nasce durante la percorrenza dei curvoni ad ampio raggio (autostrada per es.).
Oltrepassati i 120 km/h basta un corrugamento o una semplice buca, per innescare fastidiosi ondeggiamenti della ciclistica.

Buone le risposte del monocilindrico alle aperture di gas. I 40 cavalli erogati in maniera progressiva e fluida, permettono al maxi Malaguti di poter contare su di un ottimo spunto e di muoversi con disinvoltura anche in autostrada, mentre in città permettono un ottimo spunto anche nella guida in coppia. 

Buone le risposte del monocilindrico alle aperture di gas


Positivo il comportamento dell'impianto frenante integrale griffato Grimeca, che si avvale di due dischi anteriori da 270 mm con pinze flottanti a due pistoncini, mentre dietro troviamo un disco da 260 mm.

Buona la protezione aerodinamica per il pilota, decisamente meno quella dell'eventuale passeggero, che a causa della posizione sopraelevata, ha una vista panoramica da urlo, ma è anche esposto all'aria.


Pregi


Frenata – Comfort


Difetti


Stabilità in curva alle alte velocità - Mancanza vani portaoggetti


Al semaforo


L'originalità di questo scooter difficilmente vi farà passare inosservati, e come dice qualcuno…"bene o male…l'importante è che se ne parli"

  • robertotola, Gavi (AL)

    scusatemi come si fa a capire le varie funzioni del compiuterino di bordo dello spidermax500gt
  • Max_200, Modena (MO)

    Dopo avere smesso con le moto ne ho avuto uno parecchi anni fa, l'ho venduto per passare prima all'Honda Silver Wing (600) e poi al T-Max (versione vecchia aspirata). Alla fine, quest'anno sono tornato a ri-acquistare lo Spidermax. Per chi non ha bisogno di bruciare i semafori e preferisce godersi la comodità e la brillantezza del motore in città così come nelle le gite fuori porta e al mare, questo mezzo uno dei migliori sul mercato.
    Comodità, confort, capacità di carico, stabilità, frenata, consumi, costi di manutenzione, brillantezza delle prestazioni: io ho trovato nel Malaguti il miglior compromesso in assoluto tra tutte queste cose.
    Sull'estetica si può dire tutto e il contrario di tutto, è sempre una questione di gusti, ma quelli che dicono che in città è troppo ingombrante e poco agile o non lo hanno mai guidato (e giudicano semplicemente per quello che vedono e che sembra) o lo paragonano a scooter di altre categorie. Io uso lo scooter all'80% in città, non mi ritengo un gran smanettone, ma quello che facevo col T-Max e con Il Silver Wing lo faccio allo stesso identico modo con il GT500 senza il minimo problema, solo che questo consuma la metà degli altri e in caso di pioggia è molto più protettivo.
    In autostrada le differenze nelle velocità di punta rispetto agli altri due sono rilevanti, ma sullo Spidermax si viaggia tranquillamente in due a velocità molto superiori a quelle "legali", con la differenza che ci si stanca meno e si possono percorrere tratti più lunghi senza bisogno di fermarsi continuamente a fare il pieno come mi succedeva con gli altri due scooter precedenti.
    L'unica pecca (a mio parere grave !) che attribuisco alla Malaguti è quella di NON avere dotato lo Spidermax di ABS in modo sistematico: la frenata è molto pastosa e progressiva ma l'ABS sarebbe stato perfetto. Quest'anno mettendo insieme i Km del primo e quelli del secondo Spidermax, arriverò ad una percorrenza di circa 80.000 km su questo mezzo e spero proprio di poterne fare ancora molti altri !
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Malaguti SpiderMax GT 500 (2004 - 07)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Malaguti
  • Modello SpiderMax 500
  • Allestimento SpiderMax GT 500 (2004 - 07)
  • Categoria Scooter Ruote alte
  • Inizio produzione 2004
  • Fine produzione 2007
  • Prezzo da 5.990 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.240 mm
  • Larghezza 810 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 760 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 198 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 459 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri -
  • Disposizione cilindri -
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V -
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 40 cv - 29 kw - 7.250 rpm
  • Coppia 4 kgm - 40 nm - 6.000 rpm
  • Emissioni n.d.
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio automatico con variatore
  • Numero marce -
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 14 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore disco
  • Misura freno anteriore n.d.
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore n.d.
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 16 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 16 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Malaguti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta