TEST CON VIDEO

KTM 990 Super Duke

Nuda e austriaca: divertimento puro
- Prova

Due anni di vita non sono molti, ma la dura legge del mercato impone continui sviluppi del prodotto moto. KTM non si può sottrarre a questa logica e presenta la 990 Super Duke model year 2007.
Numerose modifiche che pur senza stravolgere il concetto inaugurato dalla prima serie, migliorano ulteriormente la maxi naked austriaca.

120 cv a 9.000 giri/min e soprattutto 100 Nm a 7.000 giri/ min. di coppia

Piccoli gli affinamenti a livello estetico, con il nuovo gruppo faro-cupolino più slanciato e meno squadrato del precedente ed il serbatoio che pur riprendendo i tratti fondamentali del primo modello cambia decisamente nella zona "gambe".
Rivisto anche il posteriore, con un nuovo look per la zona scarichi.

Buono ma non eccelso il livello di finitura, per una moto da 13.000 € si dovrebbe esigere qualche attenzione in più, non tanto per gli assemblaggi, quanto per la qualità di alcune plastiche e per un radiatore dell’olio davvero bruttino.

Nuova la strumentazione analogico-digitale, che rispetto alla precedente guadagna in leggibilità.

Il telaio a traliccio in cromo molibdeno racchiude come sempre il muscoloso bicilindrico da 999 cc., che vanta tuttora il record dimensionale della categoria. Nessuno infatti è così snello. Slanciato ma "spesso" nei contenuti, 120 cv a 9.000 giri/min e soprattutto 100 Nm a 7.000 giri/ min. di coppia, per estrarre con "sufficiente" rapidità la Super Duke dalle curve…
Impreziosita la dotazione tecnica nel reparto freni, grazie all'adozione di attacchi radiali per le due pinze Brembo a 4 pistoncini montate anteriormente. Ai padelloni anteriori da 320 mm corrisponde un posteriore da 240 mm "tenuto a bada" da una pinza flottante a singolo pistoncino.

La posizione di guida cambia pur senza stravolgimenti, la sella posizionata a 850 mm da terra non permette a tutti di poggiare perfettamente i piedi a terra, ma risulta migliorata nei confronti della prima versione. Purtroppo, come sempre più spesso accade, manca totalmente un vano sottosella (ma questi benedetti bloccadisco dove li dobbiamo infilare…per non parlare poi delle catene!).
Leve regolabili e pedane posizionate ergonomicamente, permettono di trovare immediatamente una postura di guida ottimale. La giusta larghezza del manubrio e soprattutto l'azzeccata "chiusura" delle sue estremità, permettono di sentire ma soprattutto consentono di "dominare" la Super Duke.

L'avviamento del bicilindrico austriaco, preciso e rapido anche a freddo, satura l'aria con un rombo che fa presagire "buone cose".
Frizione tirata, ingranata la prima...inizia il divertimento.
Eh sì, con la Super Duke anche il più corto dei tragitti, si trasforma in divertimento puro.
Sarà per la maneggevolezza sbalorditiva, nessuna delle concorrenti è altrettanto agile, sarà per la spinta sempre consistente del bicilindrico, la 990 è una vera fun bike.
Vada per la moto da divertimento, ma i cavalli in gioco sono sempre tanti, per cui divertimento sì ma non per tutti. Un po' di callo lo si deve avere sulle mani per sfruttare almeno parzialmente questa moto.
Le strade tortuose e perfettamente asfaltate nei dintorni di Tarragona, mettono a proprio agio la Super Duke, che permette di tutto e di più. L'assetto standard sulle prime appare tendente al rigido, ma complici le strade prive di buche e sconnessioni, passa l'esame a pieni voti.
La rapidità della Super Duke, nel misto stretto è fantastica, si lascia sbattere di quà e di là, senza tenere conto dei 186 kg a secco di benzina. 
L'impianto frenante, se prima si comportava bene, ora lo fa meglio. L'attacco radiale regala maggiore reattività alla leva freno anteriore, poco sforzo tanta resa, senza pregiudicare la modulabilità.

La spinta del propulsore è sempre "possente", la nuova gestione elettronica ha portato una maggiore disponibilità a girare basso, dai 3.000 in sù c'è già tanta roba, ma soprattutto un maggiore allungo. Se prima il V75 arrivava a  9.500 giri, ora si spinge fino ai 9.800.
Su srada naturalmente, tutto questo potenziale è difficilmente sfruttabile, ecco che la pista di Calafat cade a fagiolo...
Prima di uscire dai box, i meccanici della KTM, danno una regolatina al settaggio delle sospensioni, da standard si passa a racing.
Bastano pochi giri per capire che "gli arancioni" austriaci hanno rivisto la 990...strizzando l'occhio all'uso pistaiolo. La Super Duke, inanella giri su giri, senza che nessuno dei reparti, sospensioni-freni-propulsore, mostri la corda.
La spinta del bicilindrico permette velocità in rettilineo decisamente elevate (ben venga il cupolino rialzato optional) ed uscite di curva modello "fiondata". I freni, anche dopo parecchi giri tirati, sono sempre reattivi e potenti nell'azione, mentre il settaggio racing, se da una parte rende la 990 un pelo più nervosa, dall'altra rende più coerenti e incisivi i cambi di traiettoria.
L'elevata luce a terra delle pedane e del cavalletto laterale, permettono di piegare forte senza il timore di sentire il metallo strisciare sull'asfalto. 

La rapidità della Super Duke, nel misto stretto è fantastica
La rapidità della Super Duke, nel misto stretto è fantastica

Girando sempre "alto", il propulsore produce qualche vibrazione di troppo, ma la frequenza bassa di queste ultime, le rende più che tollerabili.
Per chi voglia utilizzare costantemente in pista la Super Duke o semplicemente sia amante della personalizzazione estetica e non, il catalogo degli optional prevede tutto ciò che si può desiderare su una moto. Scarichi aperti, componenti in carbonio (cerchi compresi) antifurto, borse ecc.

Arrivata alla sua seconda versione, ed ormai riconosciuta come  appartenente al ristretto club delle "super naked", la 990 Super Duke raggiunge la maturità e si ripropone più forte di prima per il 2007.



Pregi

Prestazioni | Maneggevolezza


Difetti

Alcune  finiture criticabili | Qualche vibrazione agli alti regimi

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

KTM 990 Super Duke (2007 - 11)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca KTM
  • Modello 990 Super Duke
  • Allestimento 990 Super Duke (2007 - 11)
  • Categoria Naked
  • Inizio produzione 2007
  • Fine produzione 2012
  • Prezzo da 11.213 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza n.d.
  • Larghezza n.d.
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 850 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 186 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 999 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V 75
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 120 cv - 88 kw - 9.000 rpm
  • Coppia 10 kgm - 100 nm - 7.000 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 18,5 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 240 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
KTM
  • Sportmotorcycle Italia S.R.L. Via Spallanzani 16/A
    24061 Albano Sant'Alessandro (BG) - Italia
      http://www.ktm.com/it/

Usato: KTM 990 Super Duke (2007 - 11)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta