TEST MOTOCROSS

HUSQVARNA TC 250

La piccola peste
- Husqvarna rientra a testa alta nel motocross con TC 250, forte di una ciclistica leggerissima e di un motore ben sfruttabile
HUSQVARNA TC 250

250 centimetri cubici in 22 kg
TC 250 di Husqvarna segna il ritorno in grande stile dell’azienda italo - tedesca nella MX2, la categoria più amata dai motocrossisti grazie alle prestazioni sfruttabili e convincenti delle agili monocilindriche a 4 tempi di 250 cc.
TC 250 è immediatamente riconoscibile grazie alle dimensioni estremamente contenute che segnano un punto di rottura col passato. Il motore “piccolo” (come lo chiamano i tecnici di Husqvarna guidati dall’ingegner Manfredi Fenici per distinguerlo dal vecchio monocilindrico) ha dimensioni lillipuziane, come mai ci era capitato di vedere sui propulsori della concorrenza.

TC 250 di Husqvarna segna il ritorno in grande stile dell’azienda italo - tedesca nella MX2


Pesa solo 22 kg (record per la categoria) e ha dimensioni esterne complessive ridotte del 13% rispetto al motore TC del 2008.
La dieta drastica a cui è stato sottoposto non ha inficiato le prestazioni e l’affidabilità. I test condotti in gara da Bartos Oblucki nei due anni di sviluppo hanno consentito a Husqvarna di raggiungere gli obiettivi prefissati - la potenza è al livello dei migliori concorrenti - e di allungare la vita dei componenti vitali. Il pistone va sostituito, ad esempio, dopo 50 ore di uso: un tempo sensibilmente superiore a diverse rivali di 250 centimetri cubici.

4 valvole radiali in titanio
La testa di TC 250 è una piccola opera d’arte. La distribuzione sfrutta 4 valvole in titanio disposte radialmente, azionate da due alberi a camme. Questi ultimi sono messi in rotazione da un sistema misto catena/ingranaggi che regala ingombri minimi, paragonabili a quelli di un sistema monoalbero. All’alimentazione provvede il carburatore Keihin FCR-MX da 39 mm, mentre la lubrificazione è a carter umido con pompa a lobi il basamento contiene 0,9 litri d’olio, che servono sia il motore che il cambio.
L’avviamento è a pedale ed è agevolato dal decompressore automatico. Il collettore di scarico, realizzato in acciaio, termina nel piccolo silenziatore in titanio che mostra finiture e saldature da vera factory bike.
Chiudiamo la parentesi motoristica con il cambio a 5 rapporti progettato ex novo, servito dalla frizione multidisco azionata dal comando idraulico Brembo.

Ciclistica. Il rinnovamento investe ogni componente
Anche il telaio e tutte le sovrastrutture plastiche si sono adeguati al nuovo layout motoristico e presentano ora un ingombro estremamente contenuto, tale da rendere di una facilità disarmante ogni spostamento in sella.
Il family feeling con il resto della gamma Husqvarna non è intaccato dall’adozione delle nuove plastiche, che hanno il grande pregio di snellire la vista d’insieme della moto. Inediti sono il serbatoio da 7 litri, la sella e i fianchetti. Anche la scatola del filtro è stata investita dall’opera di rinnovamento, che traccia un solco netto con la precedente TC 250.
Il telaio in acciaio con tubi a sezione circolare, rettangolare ed ellissoidale presenta un disegno comune alla gamma TC 2009, ma vanta geometrie riviste nell’interasse e nell’inclinazione del cannotto di sterzo  al fine di incrementare la maneggevolezza.
La forcella Marzocchi ha steli rovesciati da ben 50 mm di diametro ed è del tipo a pompante interno sigillato, 300 mm la sua escursione utile. Al posteriore troviamo il monoammortizzatore Sachs disposto fuori asse rispetto alla mezzeria della moto. Aziona il nuovo leveraggio progressivo Soft Damp, provvisto di una curva di progressione che alleggerisce il carico sul telaio.
I due dischi (260 mm di diametro davanti 240 mm dietro) hanno il disegno a margherita e sono serviti dalle pinze Brembo. I cerchi neri in alluminio ospitano gli pneumatici Pirelli MT 32 e completano un quadro di assoluto valore che fa registrare un peso in ordine di marcia di soli 97 kg.

In sella. La maneggevolezza sposa il massimo rigore
In sella alla TC 250 2009 si sta davvero bene. Tutto è esattamente dove lo vorremo e gli ingombri ridotti rendono immediati gli spostamenti lungo la sella, che offre un valido grip.
Il monocilindrico parte bene a freddo, mentre durante il nostro test ha evidenziato qualche difficoltà in più a motore caldo, imputabile alla regolazione dell’alza - valvole automatico sulle moto di pre-serie. Regolazione che sarà ottimizzata sulle TC in distribuzione a breve presso la rete vendita. 

In sella alla TC 250 2009 si sta davvero bene. Tutto è esattamente dove lo vorremo e gli ingombri ridotti rendono immediati gli spostamenti lungo la sella, che offre un valido grip
In sella alla TC 250 2009 si sta davvero bene. Tutto è esattamente dove lo vorremo e gli ingombri ridotti rendono immediati gli spostamenti lungo la sella, che offre un valido grip


Il nuovo cambio ha innesti rapidi e precisi, mentre la frizione a comando idraulico è leggera e dolce nello stacco. Ben modulabili i freni, soprattutto il posteriore, mentre dall’anteriore ci saremmo aspettati più mordente nel tratto iniziale di azionamento. Per ottenere le decelerazioni più importanti è necessario agire con decisione sulla leva.
Il circuito di Tenerife ha messo a dura prova le qualità ciclistiche e motoristiche della nuova Husqvarna di 250 cc, grazie a salite da quarta piena ripide come piste nere da sci e a salti da 20 e passa metri.

Allungo infinito e grande schiena
Il motore ha un rumore di scarico coinvolgente e mette in pista un’erogazione estremamente fluida e corposa. Ha un’ottima schiena a metà che gli consente di agganciare la marcia superiore anche nei tratti in salita. Dalle curve lente – da seconda marcia – è possibile uscire rapidamente anche senza l’ausilio della frizione grazie alla rapidità con cui TC 250 prende i giri, regalando sempre una buona trazione anche sui fondi bucati.
Il passaggio dalla terza alla quarta marcia sulle massime pendenze non mette in crisi il piccolo monocilindrico, che anzi aggancia il rapporto e riprende a crescere con decisione.
L’allungo sulle prime appare contenuto, ma non bisogna farsi ingannare dal rumore di scarico. Quando infatti il motore sembra aver dato tutto, è sufficiente insistere sulla manopola del gas per vedere i giri – e la velocità della moto – crescere senza sosta.
La ciclistica è ottimamente bilanciata e fa di TC 250 un punto di riferimento di assoluto valore in termini di maneggevolezza e di agilità nei cambi di direzione, così come nelle svolte sugli appoggi sabbiosi dove invita a scaricare tutti i cavalli senza remore. La stabilità, sui pochi tratti di pista bucati, è parsa di buon livello, al pari della trazione garantita dalla nuova sospensione posteriore.

La possibilità di correggere la moto in aria fa poi di TC 250 una moto adatta anche al pubblico più giovane e meno smaliziato, che spesso trova impegnativo il passaggio dal minicross alle 250 4 tempi.
La granitica forcella Marzocchi è dura nella prima parte di escursione e si rivela rigida nell’assorbire le piccole asperità della pista di contro si dimostra una buona incassatrice all’atterraggio dai salti più impegnativi e offre un sostegno corretto nelle staccate sui tratti sconnessi del tracciato.

Husqvarna TC 250 arriverà a marzo presso i concessionari al prezzo di 8.012 Euro. A lei il compito di riportare lo storico marchio italiano tra i grandi del motocross. Le tante qualità dimostrate durante il test fanno di lei un’autentica - e temibile - outsider tra le 250 quattrotì. A luglio arriverà la versione da enduro TE, dotata di avviamento elettrico e di alimentazione a iniezione elettronica.


Pregi


Ciclistica stabile e maneggevole – Sfruttabilità del motore – Ergonomia

Difetti


Difficoltà di avviamento a motore caldo (moto di pre-serie)

 

  • teo125, montesilvano (PE)

    abruzzo

    ....può essere stupenda,super affidabile,maneggevole ecc....ma quando la devi cambiare, soprattutto in abruzzo,esiste solo HONDA nel cross.Peccato dovro continuare ad avere moto giapponesi.
  • frjiu, imola (BO)

    Bella ma costa troppoooo

    peccato il prezzo di acquisto è troppo alto doveva costare 2000 euro in meno....vedremo cosa dira' il mercato.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Husqvarna TE 250 (2009)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Husqvarna
  • Modello TE 250
  • Allestimento TE 250 (2009)
  • Categoria Enduro
  • Inizio produzione 2008
  • Fine produzione 2009
  • Prezzo da 8.373 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.267 mm
  • Larghezza 820 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 963 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 107 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 249,5 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 1
  • Configurazione cilindri -
  • Disposizione cilindri -
  • Inclinazione cilindri -
  • Inclinazione cilindri a V -
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento eltettrico e a pedale
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza n.d.
  • Coppia n.d.
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 7,2 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore disco
  • Misura freno anteriore 260 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 240 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 21 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 18 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Husqvarna

Nuovo: Husqvarna TE 250

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Husqvarna TE 250 (2009)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta