Brevetti

Una nuova fasatura variabile per la Suzuki GSX-R 1000?

- A quanto sembra, sulla prossima supersportiva di casa potrebbe arrivare un sistema idraulico gestito da attuatori esterni e integrato con l'elettronica di bordo
Una nuova fasatura variabile per la Suzuki GSX-R 1000?

Suzuki fin dal 2008 (e quindi fin dal modello con il motore a V) ha introdotto la fasatura variabile delle valvole nella sua MotoGP per guadagnare trattabilità ai medi regimi.

Un sistema concettualmente semplice, robusto e trasferibile senza troppe rinunce o complicazioni anche sul modello stradale perché puramente centrifugo in ossequio ai regolamenti MotoGP che vietano la fasatura variabile delle valvole azionata elettronicamente e/o idraulicamente. È un limite? Certamente, ma per motori destinati ad essere utilizzati in un range di erogazione ristretto come quelli da competizione è un paletto non troppo castrante per una distribuzione che - fino a smentita - Suzuki è l'unica ad adoperare nella massima serie.

L'assenza di attuatori elettrici/elettronici gestiti da centralina in grado di variare la fasatura anche in base ad altri parametri che non siano soltanto legati al regime di rotazione, può essere ritenuta molto più limitante quando invece si parla di un motore di serie che in termini teorici dovrebbe possedere il maggior tiro in basso e la maggiore trattabilità possibile: la Suzuki GSX-R 1000 adotta la soluzione centrifuga mutuata dalla sorella che corre in MotoGP e la variabilità della fasatura viene ottenuta tramite un sistema di sfere centrifughe sul solo asse a camme d'aspirazione: semplice, efficace e a prova di guasto, ma ottenere il massimo da una fasatura variabile bisognerebbe poter intervenire non soltanto sull'incrocio ma sulla stessa durata della fase, per esempio.

È la strada scelta da Ducati con il suo DVT o da BMW con lo Shiftcam (qui, addirittura, in modo asincrono) che condividono il fatto di essere comandate tramite attuatori elettrici e/o idraulici e questo non soltanto per unire potenza e trattabilità ma anche per ottemperare alle prescrizioni delle normative antinquinamento senza perdere performance.

Da recenti disegni depositati da Suzuki all'Ufficio Brevetti americano e scovati dai colleghi di Bikesocial, sembra che la Casa giapponese stia prendendo in seria considerazione di dotare la prossima GSX-R 1000 (o un suo upgrade) di un sistema di fasatura variabile con comando idraulico gestito da attuatori esterni e probabilmente profondamente integrato con l'elettronica di bordo, forse proprio come strategia per ottenere quanta più potenza possibile da un motore - fino ad oggi - omologato Euro 4 ma che entro la fine del 2020 dovrà passare le forche caudine della normativa Euro 5: la nuova fasatura variabile potrebbe essere lo strumento perfetto per consentire al quattro cilindri di aumentare le prestazioni nonostante il soddisfacimento degli obblighi anti pollution senza, peraltro, costose riprogettazioni di telai o sovrastrutture dato che gli attuatori potrebbero integrarsi perfettamente nel layout esistente.

Vedi il listino Suzuki

Vedi tutti gli annunci di Suzuki nuove

Vedi tutti gli annunci di Suzuki usate

  • eduardo54, Santarcangelo di Romagna (RN)

    Grazie per i suoi contributi.leggo con molto interesse i suoi articoli.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Suzuki GSX R 1000 R (2019 - 20)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Suzuki
  • Modello GSX R 1000
  • Allestimento GSX R 1000 R (2019 - 20)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2018
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 19.190 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.075 mm
  • Larghezza 705 mm
  • Altezza 1.145 mm
  • Altezza minima da terra 130 mm
  • Altezza sella da terra MIN 825 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.420 mm
  • Peso a secco n.d.
  • Peso in ordine di marcia 203 Kg
  • Cilindrata 999,8 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 76 mm
  • Corsa 55,1 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 10
  • Potenza 202 cv - 149 kw - 13.200 rpm
  • Coppia 12 kgm - 118 nm - 10.800 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante ,9 lt
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Doppia trave in alluminio
  • Sospensione anteriore Forcella telescopica Showa a steli rovesciati (BPF) completamente regolabile
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore Monoammortizzatore completamente regolabile
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 220 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR 17M/C (58W)
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 190/55 ZR 17M/C (73W)
  • Batteria 12 V – 10 Ah
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Suzuki
  • Suzuki Italia S.p.A. C.so Fratelli Kennedy, 12
    10070 Robassomero (TO) - Italia
    011 9213711   http://www.suzuki.it

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta