Promozioni

Suzuki posticipa le scadenze di garanzie, tagliandi e richiami

- Le scadenze e i tagliandi obbligatori saranno ritardati a dopo il lockdown. Ecco le varie modalità e le altre iniziative commerciali intraprese da Suzuki Italia
Suzuki posticipa le scadenze di garanzie, tagliandi e richiami

La filiale italiana di Suzuki ha messo a punto un piano di iniziative post-vendita che permetteranno ai clienti di superare il lockdown in corso senza disagi o svantaggi. Suzuki ha deciso di posticipare i termini di: garanzie scadute, manutenzioni programmate e campagne di aggiornamento.

Si potrà quindi affrontare la situazione in corso con maggiore serenità, senza la preoccupazione che l’impossibilità di rispettare con puntualità certe scadenze contrattuali possa in qualche modo causare problemi.

Viene riconosciuto un ulteriore periodo di validità a tutte le garanzie scadute o in scadenza durante il periodo di limitazioni. Chi avesse avuto negli ultimi tempi dubbi sul corretto funzionamento di una moto o di uno scooter la cui garanzia si è estinta nel periodo delle limitazioni, non deve preoccuparsi. Quando si tornerà a poter circolare liberamente la rete dei Concessionari e delle Officine autorizzate sarà a disposizione per fare le verifiche del caso e per risolvere il possibile inconveniente senza alcun onere a carico del cliente.

I proprietari di moto e scooter Suzuki hanno l’opportunità di posticipare l’eventuale manutenzione programmata nella fase di blocco della mobilità senza che il ritardo nell’effettuazione del tagliando comprometta la validità della garanzia. Basterà compiere gli interventi in officina nel mese successivo, alla ripresa della normale attività, per non far decadere le coperture. In questo modo, anche chi ora non ha la possibilità di spostarsi potrà comunque rimediare in tutta tranquillità un secondo momento, senza perdere alcun diritto futuro, con una tutela anche del valore residuo del mezzo.

Chi avesse ricevuto in queste settimane una raccomandata relativa ad una campagna di aggiornamento prodotto non deve poi preoccuparsi per il fatto di non potersi recare subito in officina. In questo momento può piuttosto contattare il concessionario o il centro d’assistenza più vicini e fissare l’appuntamento per l’intervento, che sarà comunque effettuato solo una volta terminata l’emergenza.

La rete delle concessionarie Suzuki ha aderito alla campagna #suzukiportechiusetelefoniaperti, e molte strutture possono essere contattate anche durante il lockdown.
Molti concessionari e officine motorizzate hanno messo a disposizione degli utenti un numero di cellulare che può essere utilizzato tramite WhatsApp. In ciascuna realtà è stata individuata una figura che è disponibile a integrare le informazioni presenti su Internet, e a fornire un supporto concreto in qualsiasi caso di necessità; lo stesso incaricato è in grado di dare anche spiegazioni e chiarimenti in vista di eventuali acquisti futuri.

Inoltre, chi volesse avere una Suzuki non appena si tornerà alla normalità può approfittare in questo periodo del programma Suzuki Smart Buy. Si tratta di un sistema di prenotazione online, che sfrutta l’esperienza di Suzuki nel collocamento online di numerose Limited Web Edition. Grazie ad esso, a qualsiasi ora del giorno i clienti possono collegarsi in tutta tranquillità alla piattaforma dedicata all’e-commerce Suzuki e prenotare la loro prossima moto o il loro prossimo scooter, senza doversi muovere da casa.

  • pluto00, Roma (RM)

    Spero si adeguino presto tutte le case...
    Lamps
    Pluto00
  • Chiaroscuro4931, Muggia (TS)

    Tutte iniziative lodevoli ma... quanta strada ancora da fare, Suzuki...
    Per cominciare, sarebbe una bellissima iniziativa mettere a rispondere alle domande dei clienti delle persone che di moto ne capiscano almeno UN MINIMO!!!
Inserisci il tuo commento