la card del sic

Nico Cereghini: "L'affetto per il SIC e la sua Fondazione"

- All’Eicma un incontro con Paolo Simoncelli, che ha fatto il punto sulla fondazione e promesso l’assoluta limpidezza delle iniziative. A Coriano nasce un grande centro di riabilitazione. Presentata anche la nuova SIC CARD | N. Cereghini
Nico Cereghini: L'affetto per il SIC e la sua Fondazione


Centinaia di persone in attesa e poi, quando sono comparsi Paolone Beltramo e Paolo Simoncelli sulla terrazza dell’hospitality di Sport Mediaset (sabato alle 15) l’intero padiglione 10 bloccato. Mai vista tanta partecipazione a un evento di Eicma. Il babbo di Marco ha stentato a parlare per la commozione e per gli applausi, ma quello che voleva comunicare è stato capito molto bene: grazie all’enorme affetto per il Sic, la fondazione dedicata a Marco cresce in fretta, e le spese e gli obbiettivi saranno limpidi come l’acqua. Dopo l’elenco delle cose già fatte in Italia e fuori (aiuti a ospedali e associazioni di volontariato) ecco l’impegno più grosso: la creazione a Coriano di un centro di riabilitazione per ragazzi gravemente handicappati, con volumi importanti, parco e piscina, per un investimento superiore al milione di euro. A Coriano sta nascendo anche una galleria-museo dove tanti di noi potranno ritrovarsi quando vanno a trovare Marco nel suo paese natale.

E' in uscita una carta prepagata intitolata a Marco, con il ritratto e il numero 58 di Supersic e i colori bianco e rosso


Le iniziative che finanziano la fondazione sono state numerose e tutte molto apprezzate: la vendita dei libri, “Il nostro Sic” dei suoi genitori per primo, il calendario di Mediafriends “Route 58, in viaggio col Sic“, ed ora la novità di questi ultimi giorni. E’ in uscita (da metà dicembre) una carta prepagata intitolata a Marco, con il ritratto e il numero 58 di Supersic e i colori bianco e rosso; acquistandola, e ricaricandola, si contribuisce sostanziosamente ai finanziamenti della fondazione. Sono 23.000 gli esercizi collegati al circuito di loyalty, 600 dei quali fanno parte del mondo dei motori; utilizzando la SIC CARD, il sistema ritornerà lo sconto al titolare, riaccreditandolo sulla carta e trattenendone una piccola quota destinata alla Fondazione. Lo sconto accreditato sarà poi utilizzabile per effettuare altri acquisti. C’è già un nuovo sito (www.siccard.it) sul quale prenotare la carta.

Non tutti amano questa mercificazione, qualcuno lo ha espresso anche sul nostro sito e li si può comprendere; però pensiamo che tutti quelli che volevano bene a Marco, e anche quelli che hanno scoperto di amarlo dopo la tragedia di un anno fa, possono felicitarsi del fatto che, in suo nome, si possa fare del bene e alleviare le pene di chi soffre.

 

  • flashrandom, Pescara (PE)

    La carta di credito mi sembra davvero troppo

    Con la massima stima per la famiglia Sic, che manca tanto ma tanto, ma questa cosa sembra davvero una mercificazione: su dai ragazzi va bene aiutare chi ha bisogno, ma cosa c'entra la carta di credito??
  • angelo.volonterio, Pusiano (CO)

    in risposta a tevocotto

    ciao tevocotto, vedi il non vedere l'utilità della sic card, è semplicemente perché non ti sei informato,la sic card oltre che portare denaro alla fondazione per il centro disabili di Coriano, e altri progetti di solidarietà, permette a chi la usa di risparmiare denaro, che con la crisi che c'è penso faccia comodo a tutti, per ora sono solo 22500 negozi,supermercati,ecc ecc che pagando con la sic card ti fanno sconti dal 10 fino al 25% le spese sono inferiori alle altre carte ricaricabili, quindi se ti informassi vedresti che questo progetto aiuta i più sfortunati, oltre che aiutare facendo risparmiare denaro chi la usa, se paghi col bancomat, come dici tu, oltre che pagare i normali due euro di transazione circa, non hai nessun vantaggio o sconto, per questo mi permetto di dire informarsi, chiedere, capire, è importante prima di giudicare.
Inserisci il tuo commento