Moto, consigli per gli acquisti: le Honda Hornet

Moto, consigli per gli acquisti: le Honda Hornet
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Dopo l'intrigante teaser a EICMA 2021, sembra che Honda stia per dare un'erede alla leggendaria serie Hornet che negli anni tra il 1998 e il 2014 è stata molto apprezzata dal pubblico italiano ed europeo. Ancora oggi, Euro5 permettendo, sono moto godibili e molto affidabili, ve le proponiamo in rassegna
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
17 dicembre 2021

L'idea di spogliare una sportiva o, quantomeno, di prenderne il motore e di inserirlo in una moto con pochi fronzoli, semplice ed efficace era già nell'aria (e nei listini delle Case) da un po', ma quando nel 1998 la Honda CB 600F Hornet giunge sul mercato italiano, raccoglie immediatamente entusiastici consensi. Una naked potente grazie al suo motore 600 cc a quattro cilindri derivato dalla sportiva CBR600R (il nome Hornet - calabrone in questo caso è centratissimo), dalla linea personale ma non estrema, destinata ai giovani ma in grado di soddisfare anche l'utenza più matura.

Nata su impulso dei mercati italiano e francese sulla scorta dell'esperienza giapponese della Hornet 250 del 1995, l'Hornet 600 è stata più volte - anche in modo importante - evoluta fino alla sua uscita di scena nel 2014 quando ha poi dovuto abbandonare il campo per lasciare spazio alla CB 650F, diversa nei contenuti tecnici e dedicata al mercato globle. Nel frattempo aveva comunque fatto in tempo a sdoppiarsi in una non fortunatissima versione con semicarenatura (la Hornet S) e doparsi con il motore da 918 cc trapiantato dalla sportivissima CBR900 RR FireBlade (occhio alla maiuscole!) dando vita alla Hornet 900.

Dopo il 2014 il nome Hornet, che oggi potrebbe quasi essere un brand a sè stante, sembrava potesse venire riutilizzato di lì a breve ma poi, forse complice il mercato che andava spostandosi verso moto più semplici e accessibili da una parte e, dall'altra, verso il recupero di una certa heritage storica dei Marchi, non ha trovato spazio. Fino a EICMA 2021, quando il disvelo dei nuovi modelli Honda 2022 è stata anche l'occasione per la presentazione del teaser su un concept di cui per adesso conosciamo soltanto il nome - Hornet - e il fatto che il motore sarà a combustione interna e non elettrico, perlomeno saremmo molto sorpresi se non fosse così. Null'altro, ma è quanto basta per immaginare che di qui a breve avremo certamente altri dettagli e per ipotizzare che la nuova Hornet, o la nuova piattaforma Hornet, potrebbe fare il suo debutto anche entro il 2022.

In quest'attesa possiamo però dare un'occhiata ai nostri annunci di moto usate, dove le Honda Hornet di tutti gli anni sono ancora presenti e possono rappresentare senza dubbio un ottimo acquisto: sull'affidabilità del quattro cilindri (sia 600 cc che 900 cc) non c'è nulla da dire, è uno di quei propulsori cui è veramente difficile trovare un punto debole e in generale le prestazioni sono molto piacevoli ancora adesso. Sul lato ciclistico bisogna distinguere modello per modello, si è passati dalla ruota anteriore da 16 pollici a quella da 17, quindi alla forcella USD e al telaio e al forcellone in alluminio nel nome di un'evoluzione che ha portato la Hornet a performance sempre migliori. La Hornet 900 è universalmente conosciuta per il gran tiro del motore ma anche per una ciclistica che nell'uso più sportivo e arrembante si vorrebbe più rigorosa.

In questa rassegna vi proponiamo tutte le nostre prove sulle Hornet, la prima risale al 2003!, per il resto ci affidiamo al nostro mercato dell'usato per le quotazioni degli annunci e alla guida che il nostro Andrea Perfetti ha pubblicato nel 2011! Buona lettura e... buoni acquisti!

 

Honda CB 600F Hornet (1998 – 2000)
La prima Hornet 600 viene presentata sul finire del 1997 al Salone di Parigi, ma la commercializzazione inizia nel 1998. Deriva concettualmente dalla Hornet 250 venduta in Giappone e presentata nel 1995: la ricetta è quella che caratterizzerà tutte le Hornet: un telaio monotrave con struttura a diamante e un potente motore - in questo caso derivato dalla CBR600R - da un centinaio di cavalli. Questa prima versione adotta una ruota anteriore da 16 pollici, abbandonata successivamente in favore della 17". Stando ai nostri annunci, con meno di 3.000 euro potete portarla a casa.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (1998 – 2000) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (1998 – 2000)

 

Honda CB 600F Hornet (2000 - 2002)
Arriva la ruota anteriore da 17”, che rende la guida su strada più facile e intuitiva, e la produzione passa agli stabilimenti di Honda Italia ma la qualità rimane proverbiale e tipicamente Honda. È una delle versioni che ha più successo e nello stesso anno 2000 debutta la sorella semicarenata "S", che aggiunge un cupolino e la relativa struttura di supporto per ampliare il raggio di utilizzo. Le quotazioni orbitano attorno ai 2.500 euro.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (2000 - 2002) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (2000 - 2002)

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet S

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet S

 

Honda CB 600F Hornet (2003 - 2004)
La prima vera rivoluzione per l'Hornet: il mercato delle naked medie è uno dei più importanti e gli aggiornamenti tendono a far restare al top il calabrone. Il motore supera così i 96 cavalli nonostante la normativa Euro 2, lo stile cambia con serbatoio e coda diversi, il gruppo ottico anteriore si evolve, la sella diventa più ospitale, la strumentazione è quella della sorella di 900 cc e in generale la moto ha una dotazione migliore rispetto alla precedente versione. Anche qui, meno di 3.000 euro e un buon esemplare può essere vostro.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (2003 - 2004) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (2003 - 2004)

 

Honda CB 600F Hornet (2005 - 2006)
Secondo step dell'evoluzione: se qualcuno voleva di più dalla ciclistica, arriva adesso la forcella a steli rovesciati per dare maggiore coerenza nell'uso sportivo. Prezzi sempre sotto i 3.000 euro.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (2005 - 2006) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (2005 - 2006)

 

Honda CB 600F Hornet (2007-2010)
Seconda rivoluzione, ancora più profonda della prima: il telaio abbandona l'acciaio per l'alluminio e il motore diventa quello più compatto e raffinato della CBR 600R 2007 che esprime 102 cavalli. Altro cambiamento epocale, lo scarico non passa più in alto accanto al codino ma adesso abbassa il baricentro scorrendo sotto il motore. A richiesta è disponibile l'ABS. Tanti esemplari in vendita ad un prezzo medio di circa 4.000 euro.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (2007 - 2010) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (2007 - 2010)

 

Honda CB 600F Hornet 600 (2011-2013)

Soltanto cambiamenti nella dotazione (strumentazione) e nella linea: vengono ridisegnati il codino (che aveva generato qualche perplessità nel gradimento dell'utenza) e il faro, avvicinando il design a quello della coeva CB1000R. È l'ultima - per adesso - Hornet: nel 2014 verrà sostituita dalla CB 650R che però non avrà gli stessi contenuti tecnici e sarà un modello leggermente meno prestazionale. Quotazioni medie attorno ai 4.250 euro, più elevate per gli esemplari dotati di ABS.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet (2011-2013) ) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet (2011-2013)

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 600F Hornet ABS (2011-2013) usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 600F Hornet ABS (2011-2013)

 

Honda CB 900F Hornet

Se la 600 cc vi sta stretta per le prestazioni del motore, sopratutto per il tiro ai bassi e medi regimi che per forza di cose un motore quattro cilindri con quasi 100 cavalli non può possedere in modo esplosivo, la Hornet 900 è quello che state cercando. Ancora oggi i 110 cavalli del motore derivato dalla CBR900RR FireBlade fanno il loro dovere e spingono molto forte fin da subito. Di fatto la 900 è quasi una 600 supervitaminizzata (ne ricalca fedelmente lo schema tecnico) che ebbe anche un ottimo riscontro di vendite, tuttavia sarebbe sbagliato porla in diretta opposizione alle naked di similie cilindrata del 2002, anno del suo debutto sul mercato: la Hornet 900 è una godibilissima moto da curve ma che nell'uso più sportivo e aggressivo sconta qualche incertezza nel reparto ciclistico e che, a causa del bello e scenografico doppio scarico sul codino, lascia sempre traccia di sè nei vestiti di pilota e passeggero... La trovate nei nostri annunci a una quotazione media di 3.000 euro.

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 900F Hornet usate

Vedi tutte le recensioni di Honda CB 900F

 

 

 

 

HONDA CB 600 F Hornet
Honda Hornet 600
Honda Hornet 600
Caricamento commenti...