Vendite nel mondo

Meno moto vendute negli USA, ma Indian guadagna

- Anche gli Stati Uniti pagano gli effetti del Coronavirus nell'acquisto di nuove moto. Nel primo trimestre il mercato è calato del 10,6%, ma globalmente Indian ha venduto di più, nonostante il periodo critico
Meno moto vendute negli USA, ma Indian guadagna

Il 2020 era partito meglio del solito negli Stati Uniti, con le vendite motociclistiche in ripresa, nel primo bimestre, del 3,5%.

Un dato che invertiva il calo degli ultimi anni e che aveva visto il 2019 chiudersi con 443.000 moto (-3%) e con gli ATV scesi per la prima volta sotto la soglia delle duecentomila unità (197.000), per una perdita del 4,9%.

Se il 2020 era iniziato benino, l'arrivo dell'epidemia di Coronavirus ha bloccato le vendite dalla metà del mese di marzo (chiuso a -37,9%),  così il primo trimestre ha visto un totale di 146.000 unità vendute con una perdita pari al 10,6%.

Come abbiamo scritto qui, Harley-Davidson aveva visto il segno positivo fino alla metà di marzo (+6,6%), ma poi il trimestre ha registrato 23.700 vendite (contro le 28.000 dell'anno precedente), con un saldo negativo di -15,5%.

La marca americana vende oltre la metà della sua produzione nel mercato interno, ma questa stavolta hanno peggiorato l'andamento i maggiori cali patiti nell'area EMEA, Europa soprattutto, oltre che in America Latina e Canada, tanto che le vendite globali sono scese del 20,7%.


Il Gruppo Polaris ha visto i suoi ricavi globali scendere del 6% nel primo trimestre (a 1.495 milioni di dollari), ma all'interno delle sue attività quelle motociclistiche sono andate meglio di tutte le altre, le sole a guadagnare.
I ricavi di Indian Motorcycles e di Slingshot (la serie tre ruote) sono saliti a 126,6 milioni di dollari: +7%, ma con Slingshot che da parte sua ha perso qualche punto percentuale.

Ad aprile la divisione fuoristrada di Polaris ha registrato un aumento delle vendite, soprattutto grazie alle aree rurali dove il coronavirus ha colpito molto meno.

Il direttore finanziario, Mike Speetzen, ha dichiarato che la società prevede un andamento commerciale con una curva a forma di “U": secondo trimestre al minimo (fino a -25%-30%) per poi riprendersi nella seconda parte dell'anno.

Che è un po' la speranza di tutti quanti.

fonte dati Harley-Davidson, Polaris e Motorcyclesdata.com

  • ettorino2, Ancona (AN)

    La "nuova" Indian in effetti sta lavorando veramente bene. Polaris group che la detiene è sinonimo di serietà, competenza nel settore mobilità e...portafogli ben fornito per i necessari investimenti.
    Non mi stupirei se nel giro di un quinquiennio Indian dovesse fare il sorpasso su H-D nel loro paese d'origine. La storia alle spalle, per entrambi i marchi, è gloriosa ed assolutamente alla pari; nessuna delle due prevale sull'altra "per blasone"
  • Capobutozzi, Roma (RM)

    indian sta lavorando molto bene, le moto sono ancora più care delle harley davidson ma almeno sono più potenti e guidabili
Inserisci il tuo commento