brevetti

Longjia: il costruttore cinese lavora ad una cruiser 650 bicilindrica

- Il costruttore cinese, come rivelato dal sito bennets.co.uk, ha presentato un brevetto per un modello cruiser dotato di un motore bicilindrico a V di 650 cc
Longjia: il costruttore cinese lavora ad una cruiser 650 bicilindrica

Longjia è un nome che molto probabilmente non dirà molto alla larga parte dei nostri lettori, ma è uno dei tanti produttori cinesi che costruiscono o sviluppano moto e scooter che poi rivediamo nei nostri mercati occidentali con altri marchi. 

Attualmente ha in produzione una gamma, venduta anche con il proprio marchio, che spazia dagli scooter fino alle piccole scrambler e alle cuiser dotate di un motore bicilindrico a V di 250 cc.

In questi giorni, scovate dai sempre ben informati giornalisti britannici di Bennets.co.uk, sono emerse in rete delle immagini che ritraggono un brevetto di una cruiser bicilindrica di 650 cc a firma del marchio cinese (che, per esempio, in UK è presente con il marchio Bullit). La moto non sembra tecnicamente una novità assoluta, il motore potrebbbe essere quello presente nelle Hyosung, ma la circostanza interessante è quella che in un panorama internazionale dove i motori a V stanno riducendosi ad una sparuta minoranza a favore dei bicilindrici in linea, la Casa cinese fa una proposta che potremmo quasi guidicare controcorrente, specie se pensiamo alla riduzione dei costi e ai mercati emergenti - luogo elettivo di collocamento di queste motociclette che generalmente fanno del prezzo di acquisto ridotto uno dei loro punti di forza. La 650 potrebbe rappresentare, inoltre, l'esordio nelle cilindrate maggiori per Longjia e avere da traino i modelli dalla stessa archittettura ma di 250 cc.

 

Il modello, almeno dalle immagini, monta una cinghia per la trasmissione finale e lo stile sembra piuttosto europeo, questo farebbe pensare ad una probabile commercializzazione nel vecchio continente, ma per adesso non ci sono notizie certe se non che i suoi concorrenti più diretti sarebbero la Kawasaki Vulcan S 650 e la Honda CMX Rebel 500 (due bicilindrici paralleli, appunto...).

Fonte e foto: Bennets

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento