Intervista

Legge di Bilancio 2021. In arrivo gli incentivi anche per le moto?

- Sicuramente proseguiranno gli incentivi per le "due "ruote" elettriche, ma per sapere di più quelle moto bisogna aspettare una settimana
Legge di Bilancio 2021. In arrivo gli incentivi anche per le moto?

Dall'11 dicembre inizierà la discussione in parlamento degli emendamenti alla Legge di Bilancio 2021. Tra i tanti c'è anche il pacchetto per gli incentivi al settore automotive. Sono già diversi gli emendamenti depositati per chiederne il rinnovo degli aiuti alle "quattro ruote": uno schieramento bipartisan, come si usa dire, che va dal PD alla Lega, passando per Italia Viva e Forza Italia, cui si aggiunge il Movimento 5 Stelle che si smarca dal resto della compagnia perché chiede il sostegno per i soli veicoli elettrici ed ibridi, escludendo quelli con motore termico. Se nel caso delle automobili la pressione delle Case e un trasversale consenso parlamentare fanno ben sperare anche per il 2021, per le "due ruote" è necessaria un po' di prudenza in più.

Proseguiranno certamente gli incentivi per le due ruote green con un contributo del 30%, fino a un massimo di 3.000 euro per l'acquisto di veicoli nuovi (L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e), percentuale che sale al 40%, fino a un massimo di 4.000 euro, in caso di contestuale rottamazione di un veicolo (Euro 0, 1, 2 o 3, oppure oggetto di ritargatura obbligatoria) che si possiede da almeno 12 mesi, o che sia di proprietà, sempre da almeno 12 mesi, di un familiare convivente.

Oltre lo zero emissioni però cala la nebbia, e non è dato sapere se sul tavolo verranno depositati emendamenti per prevedere sostegno anche a chi voglia acquistare moto o scooter nuovi e meno inquinanti, anche se termici: magari potrebbero essere in forma più contenuta nella percentuale incentivata, e probabilmente riservati esclusivamente a chi contestualmente rottama un veicolo inquinante.

  • Cella Mauro, Cellatica (BS)

    Scusatemi ma... a che serve incentivare moto e scooter se tanto non li si può più usare? Capisco lo "zuccherino" per costruttori e concessionari ma tanto sappiamo tutti benissimo che il 2021 lo faremo a casa a guardar fuori dalla finestra, sempre non proibiscano anche quello.

    Molto meglio a questo punto fare silenzio e smetterla di prenderci in giro.
Inserisci il tuo commento