La moto in divisa: alla mostra scambio di Novegro

La moto in divisa: alla mostra scambio di Novegro
Alla mostra scambio di Novegro verranno esposte le moto più iconiche che hanno preso parte ai conflitti mondiali
13 dicembre 2018

Alla mostra scambio di Novegro che si terrà il 15, 16 e 17 febbraio 2019, in occasione della 75a mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca, verranno esposte alcune delle più iconiche moto militari che hanno preso parte ai due conflitti mondiali.
La storia delle moto è indissolubilmente legata a quella delle due guerre mondiali che hanno regalato alle due ruote la possibilità di svilupparsi e di raggiungere nuove performance grazie alla propria maneggevolezza e adattabilità ai diversi impieghi.

Nell’intervallo tra il primo e il secondo conflitto mondiale i problemi della motorizzazione militare vennero studiati con grande attenzione dagli eserciti di tutto il mondo. In quel periodo, nasce quella che sarà per qualche anno la moto militare per eccellenza, e non solo italiana: la Moto Guzzi GT 17 monocilindrica di 500 cc. La GT 17 pesava sui due quintali e toccava i 90 kmh e venne costruita in 4810 esemplari. Le nostre fabbriche, Bianchi, Benelli, Gilera,Mas, Sertum fornirono motociclette che finirono per assomigliarsi l’un l’altra. Unica a differenziarsi era la Guzzi, che proprio nel 1939 aveva sostituito la GT 17 con un modello più perfezionato, l’Alce, la più conosciuta e popolare fra le nostre moto militari, assai apprezzata anche dal nemico. Fu costruita in 7059 esemplari. Nel Secondo Conflitto Mondiale anche le motocarrozzette (sidecar) ebbero un notevole successo: erano costruite da BMW e Zundapp, ma anche dalle americane Harley Davidson e Indian

Tutte queste moto che abbiamo citato le vedremo nella grande mostra tematica del 15,16 e 17 febbraio 2019 al Parco Esposizione Novegro in occasione della 75a mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca.

Argomenti

Ultime da News

Caricamento commenti...