in prova adesso

KTM 890 Adventure: la stiamo provando ora in Grecia!

- Dopo la nuova KTM 890 Adventure R è la volta della versione 890 Adventure standard. Nuovo motore LC8c da 105 cavalli e altre novità. Enri la sta provando adesso in Grecia per Moto.it
KTM 890 Adventure: la stiamo provando ora in Grecia!

La stiamo provando adesso

PEZZO IN AGGIORNAMENTO
Nemmeno il tempo di presentarla sul Web al mondo intero, che Moto.it è volato in Grecia per raccontarvi come va la nuova KTM 890 Adventure. C'è per noi Enrico De Conti, in sella alla maxienduro da 105 cavalli da stamattina all'alba.
Ecco le sue primissime impressioni. Arriverà poi il video completo:
"Le prime impressioni della KTM 890 Adventure sono di una moto profondamente cambiata nel motore. Il 20% di massa in più sull'albero motore si sente tantissimo, ai bassi la moto è più dolce e più trattabile. Oltre a questo l'aumento di cubatura ha generato più cavalli e più coppia e questo si sente tanto in allungo".
 

Con la nuova KTM 890 Adventure va in pensione la precedente serie 790.

Un anticipo c'è stato meno di due settimane fa con le nuove 890 Adventure R e 890 Adventure R Rally (in serie limitata) e ora KTM comunica l'arrivo della 890 Adventure standard che sarà disponibile nelle concessionarie a partire dal mese di dicembre in versione 2021 ed Euro 5.

Evoluzione della 790 Adventure, arrivata appena nel 2019, la nuova 890 è spinta dal motore LC8c da 889 cc che vede la potenza salire a 105 cavalli (prima erano 95) e la coppia a 100 Nm.
I 90 cc di cubatura aggiuntiva (dai 799 cc precedenti) sono stati sostenuti da un nuovo albero motore con masse incrementate del 20% per rendere più fluida l'erogazione della coppia. Arriva poi una frizione perfezionata e irrobustita in funzione delle prestazioni superiori.

Le sospensioni WP APEX offrono un’escursione di 200 mm, mentre il monoammortizzatore è dotato di un nuovo registro dello smorzamento in estensione e di un pomello per regolare il precarico della molla in maniera più comoda e pratica.
Il nuovo telaietto posteriore è più leggero e robusto, per sostenere il passeggero e il bagaglio.

La moto è dotata di un completo pacchetto elettronico: cornering ABS, tre mappe per regolare il Cornering Traction Control (in più è disponibile la modalità Rally opzionale) e regolazione della coppia del motore in fase di rilascio (anche questo opzionale).

La posizione di guida è ispirata alle moto che corrono nei Rally, con il serbatoio da 20 litri stretto tra le ginocchia e che si sviluppa verso il basso (come già visto sulla790). La moto è dotata di pneumatici specifici Adventure, di un display TFT interfacciabile con lo smartphone per gestire la propria playlist e le telefonate in ingresso e, grazie all’app KTM MY RIDE, è possibile navigare punto per punto.

Numerosi gli accessori disponibili, tra i quali il cruise control (con l’interruttore a manubrio ora di serie), il Quickshifter+ (con impostazioni ottimizzate), la sella e le manopole riscaldate, le numerose combinazioni di valige laterali e borse da serbatoio.

Il modello 790 Adventure del 2020
Il modello 790 Adventure del 2020

“Con lo sviluppo della nuova 890 Adventure – ha detto Joachim Sauer, Product Manager - abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi offrendo una moto di livello superiore per la guida su strada e in fuoristrada. Abbiamo lavorato tantissimo sul nuovo motore per ottimizzare le prestazioni assolute e le sensazioni che si provano a bordo. Come risultato abbiamo ottenuto un grande miglioramento nella guidabilità della moto, una migliore stabilità, meno cambi marcia e un maggior comfort per lunghe giornate in sella”.

Le caratteristiche principali

  • Nuovo motore con 90 cc di cilindrata in più
  • Prestazioni migliorate con 105 CV e 100 Nm (Euro 5)
  • Migliore guidabilità grazie al 20% in più di masse rotanti
  • Frizione più robusta adattata alle prestazioni potenziate
  • Sistema di controllo del battito in testa (in caso di uso di carburante a basso numero di ottani)
  • Componenti WP Suspension di elevata qualità e nuovo ammortizzatore
  • Freni anteriori e posteriori rinnovati per un maggiore controllo
  • Impostazioni migliorate per ABS e controllo della trazione
  • Mozzi delle ruote anodizzati anziché verniciati a polvere
  • Interruttore a manubrio del Cruise Control (software aggiuntivo)
  • Peso ottimale grazie a motore e serbatoio compatti
  • Ergonomia perfezionata e nuove grafiche
  • Adatta ai viaggi, con sella in due parti (regolabile per il pilota) e parafango ribassato
  • Connettività smartphone per gestire musica e telefonate
  • App opzionale KTM MY RIDE per la navigazione turn-by-turn
  • Ponan, Monza (MB)

    Tanti contenuti, sicuramente ottime prestazioni, ma non hanno toccato l'estetica ... la forma a pera forse a qualcuno in KTM piace!!! :)
  • hannibal07, Arese (MI)

    Mi chiedevo..., ma i serbatoi estesi lateralmente sui fianchi della moto, a parte la funzionalità dinamica indiscutibile, non sono potenzialmente pericolosi?

    Se un auto ti colppisse sul fianco, il muso colpirebbe esattamente il serbatoio, secondo voi non puo' essere particolarmente pericoloso?
Inserisci il tuo commento