2 ruote motrici

Kickboxer AWD Diesel

- Ian McElroy ha una vera fissa per i motori boxer quattro cilindri, preferibilmente Subaru. E così, dopo la moto motorizzata col 2.500 cc della WRX, ci propone ora una bellissima 2WD spinta dal propulsore a gasolio
Kickboxer AWD Diesel


Kickboxer AWD Diesel

Bella è bella, non c'è che dire. La Kickboxer di Ian McElroy del 2011 prende le distanze dalla concept del 2009 (trovate entrambe le versioni nella gallery a destra).
La moto di due anni fa era più tradizionale - si fa per dire - rispetto all'ultima creazione. Era spinta da un motore boxer della Subaru, e che signor motore! Si trattava infatti del quattro cilindri turbo della Impreza WRX Sti, 2.500 cc capaci di erogare 305 cavalli a oltre 6.000 giri nella versione stock.
Davvero inusuale era anche lo schema delle sospensioni, che prevedeva l'impiego di due forcelloni sulla scia di quanto fatto dalla Bimota Tesi e dalle ultime Vyrus.

Nel 2011 Ian si è spinto oltre. Ha infatti deciso di utilizzare la motorizzazione Subaru alimentata col meno pregiato, ma più virtuoso (dal punto di vista dei consumi) gasolio. La scelta è caduta sul quattro cilindri - ovviamente boxer - che eroga una potenza massima di 150 cavalli a 4.000 giri, forte di una coppia di oltre 30 kgm  a soli 2.000 giri.

Un valore importante, difficile da gestire sulla sola ruota posteriore di una moto. Ed ecco che allora si è pensato a una due ruote motrici. Il concept prevede l'impiego di due lunghe catene di trasmissione finale, mentre lo schema delle sospensioni resta fedele a quanto visto sulla moto del 2009, ottimizzato.
Ma per chi vuole proprio esagerare, esiste la versione con una sola ruota motrice (quella arancione nella gallery).

Tutto bello e molto curato, vero? Potenza dei software 3D, perché la Kickboxer nelle immagini è un "semplice" rendering (vale a dire una rapprensentazione tridimensionale di alta qualità di un oggetto), che molto difficilmente vedremo mai sulle nostre strade.

Foto: Flickr

  • piega996, roma (RM)

    Armaduke

    I boxer sono tra i motori più equilibrati già dal 2 e in avanti .

    Certo si parla di vibrazioni della terza armonica , altrimenti sarebeb un motore di un modellino statico.

    Su forum sei bravo, la dialettica e alla ghedini..

    Io dico solo che era un rendering e che ingegneristicamente tutto si può far funzionare.

    Invece tu nel tuo primo post da un rendering hai voluto dare la tua benedizione da esperto dele cose ch enon finzionano.

    Ti assicuro che costruibile e si può far funzionare.

    Le Vyrus funzionano.
  • armaduke, Roma (RM)

    caro

    piega....continuo ad analizzare il rendering esposto e mi sembra evidente l'impossibilita' della sterzata di questa "moto" e a vederla bene piu' per l'asta di rezione/ capriata superiore al monobraccio anteriore....per non parlare del posizionamento e del teorico funzionamento dell'ammortizzatore anteriore o della ruota posteriore costretta a girare alla stessa velocita' della ruota anteriore, vista(almeno apparentemente) la mancanza di un differenziale.....a meno che non sia tu progettista di questa concept direi che la tua onesta' intellettuale vale quanto la mia.....tra l'altro qua nessuno e' venuto per denigrare aprioristicamente il lavoro di altri....direi piuttosto che provo a definire la differenza tra un'idea e una macchina che funziona......altrimenti possiamo chiamare moto anche quella cosa con un motore 8000cc a 10 cilindri con una ruota davanti e una di dietro......anche sul motore continuo ad affermare che una cosa che ha un rapporto di compressione cosi' alto non puo' non avere tante vibrazioni da mettere in difficolta' chi guida......tra l'altro hai mai guidato una bmw boxer? beh, dire che non ha vibrazioni e' una stupidaggine solo che sono ben isolate visto la turistica natura delle moto a cui in gran parte e' destinato il motore(silent block a go go)......pero' il mondo e' bello perche' e' vario ed e' giusto che per te la kickboxer sia un'ottima idea e per me una cosa inutile
Inserisci il tuo commento