Indiscrezioni

Kawasaki Z400RS. Le neo classiche diminuiscono di cilindrata?

- Con la W650 è stata Kawasaki a lanciare il filone delle neo classiche. Dopo la nuova Z650RS, dal Giappone giungono indiscrezioni di un'analoga versione sviluppata partendo dalla naked Z400. Più in generale è questo un segmento in crescita


Poche settimane fa Kawasaki ha annunciato il suo piano strategico fino al 2025 che prevede un aumento delle novità moto oltre al lancio di dieci modelli fra ibridi ed elettrici.

Significa che dovremo aspettarci un numero crescente di nuove proposte da parte della marca nipponica che ha deciso anche di rendere la divisione moto più dinamica e flessibile.

Restando nell'area dei modelli di stile classico c'è quindi da attendersi un ampliamento della gamma. Una famiglia che ha fatto da apripista per l'intero settore se si rammenta che la Kawasaki W650 del 1999 è stata di fatto la prima neo classica dell'epoca recente.

La nuova Z650RS 2022
La nuova Z650RS 2022

Quel modello è poi diventato W800 e pochi mesi fa è stata anche lanciata la versione a marchio Meguro.
Kawasaki ha poi aggiunto la Z900RS, sviluppata sulla quattro cilindri naked sportiva Z900, che ha raccolto un buon successo a livello internazionale e poco tempo fa ha lanciato la Z650RS a due cilindri derivata dalla nota Z650.

I colleghi giapponesi di Young Machine pubblicano sull'ultimo numero della loro rivista cartacea un lungo servizio dedicato al mondo delle heritage di cilindrata medio e medio piccola, un segmento che è previsto in crescita e che in Giappone trova da tempo numerosi estimatori. La stessa Honda CB1100 è stata pensata principalmente per il mercato interno.

La versione Z400 in vendita
La versione Z400 in vendita

Secondo le informazioni che Young Machine ha raccolto, Kawasaki avrebbe in cantiere una inedita Z400RS che la rivista ipotizza in vendita nel 2022 o 2023.
Per illustrarla hanno realizzato un render, che è anche nella copertina del numero di dicembre, e che trovate in alto.

Che possa arrivare una Z400RS non è certo un'ipotesi campata in aria ma segue anzi una logica di aumento dell'offerta ricorrendo a una piattaforma tecnica esistente.

Ricordiamo che la Z400 costa 5.690 euro in Italia, si guida con la patente A2 e il suo moderno bicilindrico di 399 cc fornisce la potenza di 45 cavalli a 10.000 giri.
La moto ha sella a soli 785 mm da terra e peso in ordine di marcia dichiarato in 167 kg.

Una ipotetica versione RS manterrebbe le stesse dimensioni amichevoli e le buone prestazioni, con l'opzione di una stile che fa presa anche su un pubblico giovane. Insomma avrebbe buone ragioni per arrivare nel prossimo futuro.

Se accadrà o meno, se le informazioni di Young Machine sono affidabili, lo scopriremo...

  • Capobutozzi, Roma (RM)

    come iniziativa è intelligente, dovrebbero però crederci veramente è sviluppare un nuovo motore, magari 4 cilindri (so che è dispendioso ma in questo modo si distinguerebbero dalla massa).
    in tal caso la comprerei.
Inserisci il tuo commento