Incentivi, via libera della Corte dei Conti

Incentivi, via libera della Corte dei Conti
Marco Berti Quattrini
Il decreto incentivi emanato dal ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti procede il suo iter verso l'attuazione
6 maggio 2022

Sono sempre più vicini gli incentivi per l'acquisto di auto e moto elettriche, ibride e a bassa emissione. Dopo l'ok incassato in Corte dei Conti, al decreto del Min. Giorgetti mancano solo due passaggi. Il primo è la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e il secondo invece riguarda la piattaforma online. Il ministero ha assicurato che si cercherà di fare nel minor tempo possibile ma si parla comunque di alcune settimane. Il decreto prevede lo stanziamento di 650 milioni all’anno per il 2022, il 2023 e il 2024. 
 

Gli incentivi potranno essere richiesti sia da chi acquisterà moto elettriche che moto termiche (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7). Nel primo caso (per elettriche ed ibride) l'incentivo sarà del 30% fino a 3.000 euro che diventano il 40% fino a 4.000 se contestualmente si rottama un veicolo inquinante (Euro3 o precedente). A questi veicoli verranno destinati 15 milioni per ogni anno.

Per le moto a benzina invece gli incentivi si applicano solo ai veicoli Euro5 (praticamente tutto il nuovo) e, a fronte di un 5% di sconto del venditore verrà stanziato un contributo del 40% del prezzo d’acquisto fino a un massimo di 2.500 euro con rottamazione. Per le moto a benzina ci sono fondi per 10 milioni di euro nel 2022 che diventeranno 5 nel 2023 e 2024.

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now