Rumors

Honda CRF 850L Africa Twin (oppure Transalp?) 2020. Rumors

- E’ bastato che in Giappone circolasse un’immagine di fantasia per sollevare la questione: Honda starebbe lavorando a una Africa Twin più "piccola" per rispondere a Yamaha Ténéré 700 e KTM 790 Adventure. Che c’è di vero?
Honda CRF 850L Africa Twin (oppure Transalp?) 2020. Rumors

Nel 2020 scatterà la nuova normativa di omologazione Euro5, un cambiamento importante a cui le Case si sono adeguate facendo slittare l’arrivo di alcune novità o di rifacimenti. In realtà anche nel 2020 si potranno vendere modelli Euro4, per cui di moto nuove ne arriveranno forse ancora di più nel 2021.

Ma ci sono anche spazi non coperti nei listini da una marca, segmenti che crescono e che che meritano di essere presidiati, concorrenti che si danno da fare e che occorre arginare. Insomma ce n’è abbastanza per sostenere qualsiasi ipotesi che abbia un minimo di fondamento.

Il caso della ventilata nuova Honda Africa Twin di cilindrata ridotta, proprio mentre altre voci non confermate ipotizzano che il modello attuale possa a breve superare la cilindrata 1.000 attuale, fa in questo senso scuola.

Guarda il listino del nuovo della Honda Africa Twin

Guarda il listino dell'usato della Honda Africa Twin

L’arrivo in vendita delle nuove KTM 790 Adventure, l’imminente commercializzazione della Yamaha Ténéré 700, il rinnovamento della famiglia BMW 850 GS, oltre alla presenza della Triumph Tiger 800, corrispondono all’aumento di diffusione dei modelli enduro stradali con ruota anteriore da 21 pollici fra i motociclisti.

Confronta il listino della Honda Africa Twin con quelli gli altri modelli dello stesso segmento

Honda presidia bene la fascia maxi enduro con la CRF 1000L Africa Twin, facendo concorrenza a modelli immediatamente inferiori e superiori per cilindrata grazie ai suoi diversi allestimenti, ma nella fascia di cilindrata inferiore non ha una novità simile.
La NC750X ha una diversa impostazione (e probabilmente seguirà una sua naturale evoluzione nel tempo, visto il suo successo commerciale), mentre la nuova CB 500X, per quanto ben fatta, non si rivolge al pubblico di cui sopra.

Su queste considerazioni, e non è ben chiaro su quali informazioni di prima mano, si baserebbero lo scoop e la conseguente elaborazione fotografica fatta in Giappone da una testata specializzata, che trovate in alto, e rimbalzata sulle pagine web di altri siti e social.

Scarica la brochure della Honda Africa Twin

Scarica la scheda tecnica della Honda Africa Twin

La nuova Honda, che secondo questa interpretazione non sarebbe altro che una Africa Twin più piccola, manterrebbe il motore bicilindrico parallelo e la misura delle ruote 21/17, oltre a un’estetica strettamente derivata dal modello ben noto. Niente di originale come interpretazione, insomma.

Seguendo la stessa logica, però, si potrebbe ipotizzare anche una nuova “Transalp”, qualcosa di più fedele al solco tracciato dalla NC-X per intenderci. In conclusione, siamo ancora nel terreno delle speculazioni pre 2020...

Leggi le recensioni sulla Honda Africa Twin della community di moto.it

Leggi le domande e le risposte sulla Honda Africa Twin della community di moto.it

Vai all'area del forum di moto.it dedicata al Fuoristrada
 

  • giova57, Faenza (RA)

    Beh credo proprio che Honda debba far crescere la propria gamma "adventure".

    Al momento c'è la AT, la AT adventure, il crosstourer e crossrunner (modelli ormai di poco appeal a fine carriera), la nc75ox (55cv...)e la Cb500x (per patenti A2)
    Nella fascia di mezzo c'è solo il crossrunner (modello puramente stradale, ormai con poco appeal e temo anche a fine carriera), per il resto direi che c'è decisamente troppo buco tra la AT e le altre, come cavalli, dotazioni, prezzi, possibilità di utilizzo ecc....

    Credo proprio che un 800/850 li a tappare il buco ci stia bene.

    Non credo l'obiettivo sia rivaleggiare contro 790 adv, F850 GS, tiger 800, o Vstrom citate nei commenti (per quelle c'è già la AT, non a caso hanno tutte 95/100 CV) ma credo sia tappare un buco nella gamma tra ai 55 cv e 9.000 euro della NC 750X e i 95 CV e 14.000 euro (minimi) della AT.

    Se l'AT rimane 1000 cc e con 95 cv (o con variazioni minime) credo che l'eventuale 800/850 avrà al massimo 75/80, se l'AT cresce fino a 1100 con magari 105/100 cv questa nuova 800/850 potrebbe arrivare anche a 85/90 cv.

    Se poi "semplicemente" prendono il motore 1.000 della AT, ci lasciano i 95 CV ma fanno una versione più Transalp con cerchi da 19 e 17, escursione sospensione ridotta a 150/170 mm, proprio per dargli connotazione più stradale e differenziarla dalla AT, magari con elettronica semplificata, da ex possessore del Transalp 600 e poi 650 ci farei un pensierino, anzi, un pensierone !! (così come sto facendo un pensiero alla V-strom, o alla tiger 800XR che hanno proprio queste caratteristiche)

    Saluti a tutti.
  • Katana05, Novellara (RE)

    Mi pare che la differenza di cilindrata fra 100 e 850 si troppo contenuta per differenziare correttamente i due prodotti come posizionamento e prezzo. Un 650/750 avrebbe forse più senso.
Inserisci il tuo commento