Attualità

Harley-Davidson esclusa dall'indice S&P 500

- La Casa di Milwaukee, assieme ad altre due aziende, è stata esclusa dalle 500 società quotate a New York, che compongono l'indice azionario americano. Un punto di riferimento per il mercato borsistico
Harley-Davidson esclusa dall'indice S&P 500

Dal prossimo 22 giugno Harley-Davidson non farà più parte del “paniere” Standard & Poor's 500.
Accadrà lo stesso anche per Nordstrom Inc. e Alliance Data Systems Corp.: tutte e tre le società passeranno all'elenco S&P MidCap 400. Al loro posto arriveranno Tyler Technologies, Bio-Rad Laboratories e Teledyne Technologies, presenti ora nel MidCap 400.

Che cosa significa questo per la Casa motociclistica americana? Diciamo, sommariamente, che lo S&P 500 è l'indice azionario più interessante per gli investitori, poiché è un importante indicatore dei titoli di Wall Street. Le 500 società che vi fanno parte, quotate alla borsa di New York e generalmente tutte statunitensi, devono avere certi requisiti e sono selezionate da uno speciale comitato: rappresentano l'80% circa della capitalizzazione di mercato.

Fra i requisiti ci sono anche la capitalizzazione di mercato superiore a 6,1 miliardi di dollari e l'avere avuto un utile di bilancio negli ultimi quattro trimestri. Harley-Davidson ha attualmente una capitalizzazione di 3,9 miliardi.

Essere esclusi dall'elenco S&P 500 significa ad esempio perdere alcuni investitori e fondi pensione che possono investire soltanto in quelle azioni. Ma è pur vero che, ricordano gli analisti, ci sono aziende importanti che non fanno parte di quelle 500 società.
George V. Reis, presidente di GVR Investment Management, ha detto che la cosa non è così significativa: “Potrebbe avere un impatto sul prezzo delle azioni per qualche giorno, ma poi non credo farà alcuna differenza”, riporta il Milwaukee Journal Sentinel.

Le azioni intraprese di recente da Harley-Davidson, come riorganizzare la società, velocizzare il processo decisionale e puntare a una redditività costante, sono generalmente le mosse apprezzate dagli investitori, sottolinea piuttosto Reis.

Dall'annuncio di lunedì il titolo H-D non ha subito variazioni significative, e orbita attorno ai 25 dollari.
Nell'ultimo anno ha oscillato fra i 40 e i 15 dollari, da quando è stato annunciato il piano Rewire, alla fine di aprile, il titolo ha guadagnato il 45%.

  • Capobutozzi, Roma (RM)

    diciamo che sembra un infinita via crucis, occorre una scossa significativa se no in 3-5 anni serviranno capitali nuovi.
    negli USA non c'è lo Stato che fa il robin hood al contrario se vai male chiudi
  • marco.visentin4463, Ton (TN)

    E' dura e' dura....
Inserisci il tuo commento