novità di mercato

Gibbs Quadski: Il quad che si trasforma in moto d’acqua

- Quadski è un quad che in 4 secondi si trasforma in un jet ski in grado di planare sull'acqua a 75 km/h. Già in vendita negli Stati Uniti è pervisto il suo arrivo in Europa verso l'estate
Gibbs Quadski: Il quad che si trasforma in moto d’acqua

 Un quad che corre a terra e plana sull'acqua. E' il Gibbs Quadski, già in vendita negli Stati Uniti e previsto in Europa verso l'estate. La sua mutazione genetica da veicolo a quattro ruote in veloce jet ski che promette di planare a 75 km/h richiede non più di 4 secondi. Anima di prestazioni così eccitanti è il motore a quattro cilindri della moto Bmw K 1300 da 175 Cv, a cui è accoppiato un hidrojet per la propulsione e la direzionalità in acqua.

Il Gibbs Quadski si inserisce nel particolare segmento dei mezzi anfibi, anche se con prestazioni uniche nel genere. Infatti, i 75 km all'ora che a detta del costruttore si raggiungono sia nella versione terrestre che in quella nautica segnano una prestazione di punta impensabile per mezzi che raramente superano i 20 km all'ora in acqua.

Il nuovo Quadski non è il primo anfibio della Gibbs. Il suo progenitore è stato l'Aquada, una specie di roadster con il design della carrozzeria a metà strada tra una Mazda MX-5 e una Fiat Barchetta di qualche anno fa. Appena nato l'anfibio Aquada ha subito battuto il record di categoria per la traversata della Manica con un tempo di 4 ore e 20 minuti. Ma il prezzo di circa 150.000 dollari e la necessità di una patente nautica per condurlo ne hanno frenato la diffusione.

Dell'Aquada, che raggiungeva i 160 km/h su strada e i 40 km/h in acqua, il Quadski riprende gran parte della tecnologia. Il peso è di 590 kg, il serbatoio contiene 57 litri di benzina e ha un cambio sequenziale a 5 marce. In vendita dallo scorso novembre negli Stati Uniti, arriverà in Europa verso l'estate ad un prezzo che si presume di poco superiore ai 30.000 euro, destinati a ridursi se aumenterà il ritmo produttivo per ora limitato a 1.000 unità.

Fonte: ANSA

  • Fabro02, Ferrara (FE)

    pilotino10

    lascia perdere la protezione civile, deve ancora restituirci i soldi per tutti i "grandi Eventi" truffa che ha organizzato con legge deroga, quindi prendendo soldi che non c'erano, in barba a qualsiasi legge di tutela del territorio. Vai a vedere cosa sono costati i mondiali di nuoto a roma o il g8 della maddalena (tutte e due opere inutilizzate, non finite e soprattutto inutilizzabili per errori di progettazione. La piscina a roma per esempio è più corta e quindi inutilizzabile e si trova nell'area di esondazione del tevere. La maddalena una vergogna in tutto, a partire dalla mancata bonifica, dall'hotel senza la viabilità modificata per l'accesso e quindi inutilizzabile) Sono solo due esempi. Questi sprechi pazzeschi, di centinaia di milioni di euro, li stiamo pagando con l'aumento dell'iva chearriverà al 22 %, le accise, e tutti gli aumenti che sappiamo. Cerchiamo di essere consapevoli di quello che scriviamo, si comincia anche da quello per la lotta alla criminalità nello stato italiano.
  • Lostboi, Genova (GE)

    2 Parole...

    CHE FIGATA!!!
Inserisci il tuo commento