Attualità

Due anni fa il crollo del Ponte Morandi

- Giornata di commemorazione a Genova per le 43 vittime del crollo del Ponte Morandi
Due anni fa il crollo del Ponte Morandi

Due anni fa il crollo del ponte Morandi a Genova, erano le 11:36. Due anni fa un camion verde rimane a pochi metri dall'abisso, mentre 43 persone perdono la vita. Forse una delle immagini più inquietanti di tutta la tragedia, un'immagine che ci ha avvicinato all'idea che quel ponte, due anni fa, sarebbe potuto crollare sotto le ruote della nostra moto o della nostra auto.

Oggi è uno dei giorni in cui il traffico sarà più intenso: le nostre autostrade ci trasporteranno verso luoghi di villeggiatura, riuniranno famiglie, saranno prese d'assalto anche da chi sta portando a termine le ultime consegne di lavoro prima della pausa di ferragosto.

Parte di questa frenesia attraverserà il il nuovo ponte Genova-San Giorgio progettato da Renzo Piano e inaugurato il 3 agosto. Sotto le sue campate, nella Radura della Memoria, 43 alberi l'uno diverso dall'altro ricordano le vittime del crollo e saranno lo scenario della cerimonia privata organizzata dal comitato dei familiari delle vittime, che vedrà anche la partecipazione delle Istituzioni.

Le attività per la commemorazione di chi ha perso la vita nel crollo culmineranno stasera in tre fiaccolate, in diverse zone di Genova, e anche noi ci uniamo al coro unanime di chi chiede sicurezza e controlli per evitare che simili tragedie possano ripetersi.

  • peval01, alfonsine (RA)

    Sicurezza e controlli sono condizioni necessarie, ma non sufficienti: serve l'onestà di chi sta al potere. Nel caso del Ponte Morandi, di controlli ce ne erano stati a iosa e tutti raccontavano di una struttura fortemente a rischio. Qualcuno fece finta di niente, qualcuno "ritoccò" le perizie più sgradevoli. Occorre serietà, quella cosa fatta di competenza ed onestà, virtù sempre più rara al giorno d'oggi.
Inserisci il tuo commento