editoria

Consigli per l'estate: i libri da leggere in vacanza

- Mai partire senza avere tra i bagagli un buon libro: ideale per riempire i tempi morti del viaggio, può farci compagnia nelle ore di relax dopo una lunga cavalcata in moto. Se ancora non avete deciso cosa portare con voi, ecco i nostri consigli
Consigli per l'estate: i libri da leggere in vacanza

Magari avete un lettore di eBook, e siete ormai abituati a sfogliare le pagine con un semplice gesto sul tablet: ma se siete in procinto di partire per le vacanze in moto, crediamo che il caro, vecchio libro in formato cartaceo sia ancora il compagno migliore, da tenere sempre a portata di mano. Poco ingombrante, senza batterie da tenere in carica ed utilizzabile senza problema sulla sabbia di una spiaggia come in cima ad un picco alpino, specie in estate il libro riacquista la sua funzione originale e più importante: stimolare la nostra attenzione, portarci a riflettere, in qualche modo renderci migliori. Vi proponiamo allora una veloce rassegna di titoli, accomunati dall’avere la moto come soggetto o sfondo delle storie raccontate; alcuni sono nuovi, altri hanno qualche anno ma meritano ancora di essere letti. Magari non sarà semplice trovarli, e bisognerà mettersi a cercarli sui banchi dei mercatini o nelle polverose soffitte di casa: ma vi garantiamo che ogni sforzo per reperirli sarà ricompensato dal piacere della lettura. Senza pretese di essere esaustivi, vi lanciamo anzi una proposta: perché non ci date anche voi qualche dritta per le prossime letture? Recensioni, segnalazioni, suggerimenti: li aspettiamo, prima di chiudere le borse della moto e partire...
 

Le nostre proposte


Il caso editoriale dell’anno, amplificato dal passaggio in televisione e dall’annunciata versione per il grande schermo: una storia delicata e coinvolgente, che ha al centro il rapporto tra padre e figlio, la malattia e il sogno di un’avventura. Che dura quattro mesi e si dipana per quasi 40.000 km, in sella ad un’ Harley rossa, attraversando l’America coast to coast, e passando poi per Messico, Guatemala, Belize, Costa Rica, Panama, fino ad arrivare al cuore dell’Amazzonia. Al centro della vicenda, c’è Andrea, 18 anni, testa ornata da capelli ricci ed occhi capaci di metterlo in relazione con il mondo: a 18 anni, Andrea è prigioniero dell’autismo, che gli impedisce di parlare e lo costringe a farlo solo attraverso il computer e lo porta, spiegandosi così il titolo del libro, a conoscere le persone abbracciandole e toccando loro la pancia.
Se ti abbraccio non aver paura” - di Fulvio Ervas - Marcos y Marcos - 17 euro


Dubitiamo che ci sia qualcuno che si colleghi a questo sito e possa non conoscerlo: Nico ha attraversato da protagonista diverse generazioni motociclistiche e condensa in questo suo primo libro anni di vita

"Casco ben allacciato” - di Nico Cereghini
"Casco ben allacciato” - di Nico Cereghini

 trascorsa tra gare in pista, fumi di scarico, moto da mettere a punto e vittorie da strappare ad avversari di valore. Ed infatti qui si spazia da Agostini a Valentino, per una cavalcata di 288 pagine, attraverso le quali Nico non si limita a fornire preziose informazioni sui segreti di guida, ma descrive passioni ed emozioni dei piloti che hanno guidato le moto più belle al mondo, le loro vittorie e le sconfitte. Un mondo molto cambiato nel corso degli anni, ma che conserva intatto il fascino della competizione dove talento ed abilità di guida si uniscono a coraggio e capacità di andare oltre le categorie conosciute.
"Casco ben allacciato” - di Nico Cereghini - Xenia Edizioni - 18 euro


L’irresistibile richiamo del Tourist Trophy e la pazza idea di andare fino all’Isola di Man per assistere alla gara più leggendaria al mondo, per poi trovarsi, per una serie di circostanze imprevedibili, schierato sulla linea di partenza, in attesa di prendere il via come concorrente. Una variante rispetto al primo progetto che avrà delle conseguenze, non del tutto positive... Malgrado tutto, il virus del TT non è facile da debellare: e lo stesso Patrignani ci ricasca, tornando a dieci anni di distanza di nuovo in gara: tra ironia, vicende tragicomiche e riflessioni profonde, questo libro resta una delle pietre miliari della letteratura italiana legata alle due ruote.
“Ti porterò a Bray Hill” - di Roberto Patrignani - Giorgio Nada editore - 17 euro


High side è la caduta più brutta che ci sia. Ma qui si narra la storia incredibile della passione per le due ruote che aiuta a sconfiggere la malattia. E' la storia di Irene, 31 anni e un lungo calvario di

“High-Side” - di Irene Paumgardhen
“High-Side” - di Irene Paumgardhen

 diagnosi terribili, operazioni e trapianti. A soli sei anni le viene diagnosticato un tumore maligno. Le terapie sconfiggono il male, ma danneggiano altri organi. Si trova così in sedia a rotelle, con il corpo martoriato da tubicini e sacche. Ma sono una moto da cross da 50 cc, regalo del padre, ed uno scooter, a darle la chiave per fuggire da una quotidianità complicata. E poi inizia a collaborare con testate giornalistiche, conosce Valentino Rossi e altri protagonisti del motociclismo e capisce che sono professionisti che nascondono sotto la tuta un cuore grande e grandi sentimenti. Come loro, Irene possiede caparbietà, coraggio e determinazione, elementi indispensabili per affrontare le sfide più ardite e vincerle.
“High-Side” - di Irene Paumgardhen - Felici editore - 12 euro


Oltre la Croazia, confinante con Montenegro e Kosovo, prima della Grecia: compressa tra nazioni che si contendono i titolo di cronaca e il turismo dell’Europa orientale, l’Albania sta cercando di uscire dal limbo in cui è stata finora confinata da vicende storiche poco felici e dall’essere ricordata qui da noi soprattutto per le “navi della speranza” che partivano da Valona verso le coste pugliesi. Eppure si tratta di un paese ricco di bellezze, alcune delle quali ancora da valorizzare nella loro pienezza. Un viaggio di qualche anno fa, compiuto in sella ad una Yamaha XT 550, può servire a scegliere una meta inedita ed affascinante: quella che era definita la frontiera d’Europa, offre una varietè di paesaggi infinita ed una realtà cruda e coinvolgente. Per qualcuno, può essere ancora avventura, di quella vera.
“Viaggio ai confini dell’Occidente” - di Mauro Crema - Ediciclo Editore - 12 euro


Abbiamo scelto uno dei tanti titoli con i quali, nel corso degli anni, l’infaticabile Bettinelli ha dato risalto alle esperienze di viaggio, sempre compiute in sella ad una fedele Vespa. Un viaggiatore che ha ispirato legioni di epigoni, nessuno dei quali è però riuscito a raggiungere le vette di avventura e (forse) incoscienza raggiunte dal viaggiatore nato per caso a Roma e poi diventato cittadino del mondo. Il libro ideale per chi usa lo scooter tutti i giorni e magari sogna percorsi più eccitanti del solito casa-ufficio-casa, scritto in modo ironico ed acuto, ma sempre con l’insopprimibile curiosità di scoprire cosa si nasconde dietro la prossima curva, oltre la prossima cima, al di là del confine segnato sulla carta.
“Brum Brum” - di Giorgio Bettinelli - Feltrinelli Traveller - 16 euro


Qualcuno ancora si chiede che fine abbia fatto, e sarebbe ben contento di poterne leggere un’intervista senza peli sulla lingua: di cose da raccontare, Ivano Beggio ne avrebbe tante, e forse non tutte farebbero onore al nostro mondo. Per chi non lo conoscesse, è l’artefice della spettacolare parabola di Aprilia, capace di diventare in pochi anni antagonista dei marchi jap partendo da un piccolo paesino del veneto, Noale. Un miracolo italiano, come non ce ne sono più stati: e questo agile volume descrive l’affascinante storia della sua passione per le due ruote, i motori e le gare, capace di portare in cima al mondo piloti come Loris Capirossi, Max Biaggi, Valentino Rossi, Alessandro Gramigni e Roberto Locatelli (solo per restare in ambito italiano e nel settore della velocità). Uno come Beggio, oggi non c’è; e questo resta un rimpianto.
“Il signor Aprilia” - di Beppe Donazzan - Marsilio editore - 12,39 euro


Due libri in uno, due testi strettamente legati l’uno all’altro. Il primo è un libro di ricordi e d’esperienze, dove nelle imprese degli eroi si intravede il mito dell’uomo antico che promette speranza là

"La vittoria di Marco” - di Claudio Costa
"La vittoria di Marco” - di Claudio Costa

 dove il pericolo non lascia scampo o vie di salvezza. I numi tutelari sono gli eroi che hanno giocato nella loro vita con il destino: Mick Doohan, Loris Capirossi, Wayne Rainey, Alex Zanardi, Shoya Tomizawa, Marco Pantani, Marco Simoncelli. Il secondo libro racconta della vittoria di Marco Simoncelli in Malesia, dove il campione muore. La vittoria del sorriso, della gioventù immortale dell’anima che non si arrende alla gelida stretta di mano della Morte. La vittoria segreta che Marco regala a tutti: a quanti lo amavano, a chi ha scoperto di amarlo il giorno in cui è morto, a quelle che lo ameranno leggendolo in questo libro.
"La vittoria di Marco” - di Claudio Costa - Fucina editore - 30 euro


La narrazione della vita in Pontedera da un’angolazione diversa ed interessante: l’autore, delegato in Piaggio dal 1977, presenta il mondo della fabbrica più importante d’Italia per le due ruote attraverso la narrazione autobiografica. Istantanee per un racconto collettivo e corale, per chi la fabbrica l’ha abitata ed attraversata, cogliendone le contraddizioni, le passioni e le repulsioni. Dentro la grande struttura lavorano, lottano e interagiscono persone che rappresentano sogni, desideri, ambizioni. Sono loro che fanno la Vespa o il Liberty, e troppo spesso sono assenti dalle cronache e dai racconti. Questo libro apre uno squarcio e mostra un mondo lontano dai riflettori. Saranno anche in via di estinzione, le tute blu, ma la loro dignità merita di essere conservata e custodita.
“Storie di Piaggio, amore e libertà” - di Franco Marchetti - Felici editore - 15 euro


Si parla di auto, è vero, ma è uno sconfinamento interessante: tra romanzo storico e sociale, narra le vicende di due cavalieri, realmente esistiti, che volevano cambiare il mondo. Sono il conte Emanuele Cacherano di Bricherasio – socio fondatore della FIAT – e il suo amico inseparabile, il capitano di cavalleria Federigo Caprilli, che muoiono a breve distanza l’uno dall’altro in circostanze poco chiare. Siamo a Torino, nell’Italia sabauda di Umberto I e Vittorio Emanuele III: e la storia, tra amori impossibili, intrighi di corte, lotta di classe, logge massoniche, truffe finanziarie e servizi segreti, assume un rilievo particolare quando entra in scena un terzo protagonista, Giovanni Agnelli, fondatore dell’omonima dinastia industriale...
“Quando l'automobile uccise la cavalleria” - di Giorgio Caponetti - Marcos y Marcos - 18 euro

  • mister27, Lissone (MB)

    ve lo do io il consiglio

    in vacanza rilassatevi e non guardate nemmeno la televisione pensate a voi stessi e basta di tutti i problemi del mondo se non li risolvono i grandi politici li dobbiamo risolvere noi ? se proprio volete leggere un bel libro di barzellette
  • Gibix, Casnate con Bernate (CO)

    matti dalle gare

    senz'altro, ma se te lo porti devi lasciare a casa la tenda e il materassino!!
Inserisci il tuo commento