Guida

Tutto quello che c'è da sapere su moto, scooter, gomme invernali

- Una guida completa riguardo l'utilizzo di moto e scooter durante l'inverno. Multe salate per chi va in moto con neve o ghiaccio, anche se con pneumatici invernali
Tutto quello che c'è da sapere su moto, scooter, gomme invernali

Gomme invernali in moto e in scooter, ecco come comportarsi in inverno: con i primi freddi siamo abituati ormai a fare il cambio gomme installando quelle invernali o termiche sulle nostre auto, ma come dobbiamo comportarci sulle due ruote

Assogomma e Federpneus hanno rilasciato una nota a tal riguardo, affermando che “è stata recentemente resa disponibile la circolare datata 27 maggio 2016 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n. 12424-DIV3-C che, come peraltro richiamato espressamente nella stessa, non fa altro che confermare quanto riportato nella circolare del Ministero dei Trasporti n.103 del 1995. Infatti, si ribadisce che ciclomotori e motocicli possono montare, nello specifico periodo stagionale, pneumatici di tipo M+S con un codice di velocità inferiore rispetto a quello riportato in carta di circolazione fino ad un minimo di M (130 km/h), senza alcuna necessità di modificare il citato documento di circolazione”.

Cosa significa? La circolare del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, come nel caso degli pneumatici per autovetture, permette nel periodo compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile anche a moto e scooter l’installazione di pneumatici termici di tipo M+S, anche se con codice di velocità inferiore rispetto a quanto previsto da libretto ma, mentre gli pneumatici invernali sono obbligatori per le auto, non lo sono per le moto.

Gli pneumatici termici o gomme da neve, infatti, anche per le moto e per gli scooter, garantiscono una migliore resa in caso di temperature rigide, incrementando sia l’aderenza in percorrenza, che in frenata e sono quindi raccomandabili per chi usa il proprio mezzo a due ruote in inverno.

Detto ciò, però, nonostante l’adozione di gomme invernali, la legge è molto chiara riguardo la limitazione della circolazione di moto, scooter e ciclomotori. La Direttiva ministeriale del 16 gennaio 2013 n. prot. RU\1580, che disciplina la “Circolazione stradale in periodo invernale ed in caso di emergenza neve”, infatti, pur consentendo a moto e scooter di circolare durante il periodo invernale senza l’obbligo di dover montare pneumatici invernali idonei alla marcia su neve, impone il divieto di circolazione dei veicoli a due ruote in presenza di neve o ghiaccio al suolo o in caso di nevicata in atto.

Oltre ad essere estremamente pericoloso sia per se stessi che per gli altri, utilizzare la moto o lo scooter in caso di neve o ghiaccio è anche punito severamente dalla legge infatti, come prevede l’articolo 6 comma 14 e l’articolo 7 comma13 del Codice della Strada, “chiunque non ottemperi ai provvedimenti di sospensione o divieto della circolazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 85 a euro 338”.

Cosa fare delle proprie gomme invernali dopo il periodo compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile? Per i restanti giorni dell’anno i veicoli equipaggiati con pneumatici M+S con codice velocità inferiore a quanto prescritto dal libretto, non possono circolare, se non dopo modifica specifica alla carta di circolazione ed è quindi necessario rimuoverli e sostituirli con pneumatici estivi, più sicuri e maggiormente performanti in caso di temperature miti.

In rete circolano diversi modelli di catene da neve per moto ma è necessqario tenere presente che questi dispositivi non sono omologati per l'utilizzo stradale visto che, in ogni caso, la circolazione di moto, scooter e ciclomotori e vietata e multata in caso di neve o ghiaccio per terra.

Leggi tutti i commenti 149

Commenti

  • Riccio3301, Ravenna (RA)

    Non ho letto tutti i commenti ma mi sembra di capire che ci siano 3 correnti di pensiero: chi dice che è una legge ingiusta (io sono fra questi), chi dice che è una legge giusta perchè chi va in moto con queste condizioni è solo un patacca e chi non si pone il problema tanto la moto non la usa in inverno.
    Bene, per chi dice che chi si "schianterebbe" sulla neve o ghiaccio e andrebbe a peggiorare una situazione del traffico già critica perchè c'è da andare a soccorrere lo sciagurato motociclista rispondo dicendo, su neve o ghiaccio si va piano per forza di cose, io sono caduto 2 volte in condizioni simili, sul passo della colla per la motopancetta e sull'etna il capodanno scorso. In entrambi i casi era veramente difficile se non impossibile farsi male perchè appunto si va piano ed avevo tutte le protezioni del caso. Sono andato 2 volte all'elefant ma aimè non ha nevicato.
    L'ultima considerazione la faccio sulla percentuale di questi "sciagurati", già siamo in pochi a girare in inverno, ancora meno in caso di neve, la maggioranza di questi sa quello che fa, quindi il vero pericolo lo crea una minima percentuale di già una minima percentuale di motociclisti che già di suo non è che sia un numero cospicuo.
    E' il solito discorso: "per colpa di pochi, ci rimettono tutti".
  • ghero, bergamo (BG)

    io sapevo che in italia è vietato circolare in presenza di neve o ghiaccio,con relativa ammenda per i trasgressori,quindi immagino pure sotto una nevicata,anche se non attacca,o con temperature prossime allo 0 con fondo ad alte probabilità di ghiacciarsi
Leggi tutti i commenti 149

Commenti

Inserisci il tuo commento