kit di trasformazione

BMW R 1200GS RAD by Unit Garage: ha il becco con le ali da MotoGP

- Il noto preparatore italiano mette mano per la prima volta alla GS più recente, spinta dal potente motore raffreddato ad acqua. Vi mostriamo come cambia con le cover dedicate: bastano 10 pezzi per creare una nuova boxer tedesca
BMW R 1200GS RAD by Unit Garage: ha il becco con le ali da MotoGP

Dopo i kit R120 G/S (dedicato alla R1200GS dal 2004 al 2013) e  R115 G/S (pensato per le R850, 1100, 1150GS) Fabio Marcaccini presenta a Moto.it il nuovo kit pensato per la GS di oggi, spinta dal motore raffreddato a liquido da 125 cavalli. Il nuovo kit, che come sempre comporta una modifica reversibile della moto, si compone di dieci parti. Prende vita con loro la GS RAD e, come sempre in casa Unit Garage, saltano subito all'occhio il serbatoio bianco e la sella color vermiglio.

E c'è un altro debutto, a livello di progettazione: per la prima volta la Unit Garage non è frutto del lavoro di Fabio Marcaccini, bensì di Michiel Verstockt. E' lui ad aver creato i  primi  bozzetti. Ed è lui che ha prodotto la maquette finale nella  factory italiana  di Unit Garage. La  RAD  è il primo lavoro di  Michiel in Unit ed è anche un riconoscimento alla sua passione da parte del fondatore Fabio Marcaccini. Le parti che hanno richiesto più tempo e studio sono le due cover copri serbatoio, che sostituiscono quelle originali.
Si prolungano anteriormente a formare un'ala aerodinamic
a che carica la ruota anteriore come hanno insegnato le recenti MotoGP.
Il parabrezza è stato sviluppato in quattro versioni con altrettante altezze e ha tre trasparenze diverse. La sella è rimasta quella originale del modello Rallye, ma viene fornita una copertina nel  tradizionale rosso vermiglio o con una sobria similpelle nera.

Una fase della modellazione
Una fase della modellazione

I due paracilindri sono più avvolgenti e sono infulcrati in tre punti sul telaio della moto per proteggere le teste del boxer. Il paramotore in lega leggera Peralluman da 3 mm è stampato a freddo e bugnato con fori di scarico. L’impianto di scarico è un nuovo sistema e comprende il silenziatore omologato, realizzato in titanio e carbonio. Si monta sui collettori originali, lasciando la valvola di scarico e il catalizzatore di serie.
Tutti gli accessori e le parti del kit GS RAD sono venduti anche separatamente e saranno Plug and Play e reversibili, come sempre quando si parla di Unit Garage.

Foto di Zep

  • Antox82, Ancona (AN)

    Ma non ho capito se non vi piace la moto? Io la trovo interessante anche se non ciò un euro
  • Centauro469, Augusta (SR)

    Non c'è niente da dire, con uno stile di moto come quello che vedi qua.... può accompagnare solo!
Inserisci il tuo commento