A gennaio sono aumentati passaggi di proprietà e radiazioni: il mercato dell'usato è ripartito e il parco circolante è in aumento

A gennaio sono aumentati passaggi di proprietà e radiazioni: il mercato dell'usato è ripartito e il parco circolante è in aumento
Nicola Andreetto
Nel primo mese del 2024 crescono del 7,9 per cento i passaggi di proprietà e del 3,4 per cento le radiazioni ma il parco circolante continua ad aumentare. Vediamo i dati
9 febbraio 2024

Il 2023 si è chiuso in negativo per il mercato usato dei motocicli, perlomeno stando al numero di scambi. Come abbiamo analizzato il mese scorso a chiusura dell'anno si è trattato di un calo, seppur lieve, dei passaggi di proprietà mentre più accentuato è stato quello delle radiazioni. Il che, sommato al buon andamento del mercato del nuovo che anche a gennaio si mostra in linea con l'eccellente risultato del 2023, si traduce piuttosto semplicemente in un aumento del parco circolante il che può essere visto sia in maniera positiva per alcuni effetti economici sia ovviamente negativa per molti altri. Il 2024 è partito subito con una buona crescita dei passaggi di proprietà (sempre al netto delle minivolture, lo ricordiamo) che sfiorano l'incremento dell'otto per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno seguendo il trend che riguarda anche le quattro ruote, non solo le due. Passando invece alle radiazioni di motocicli, queste hanno chiuso il primo mese dell’anno con una variazione positiva del 3,4 per cento rispetto a gennaio 2023, scendendo tuttavia in terreno negativo (-1,3%) in termini di media giornaliera in quanto gennaio 2024 aveva un giorno lavorativo in più. Di fatto, dunque, sono allineate con il risultato dello scorso anno.

Riportiamo dunque di seguito, come di consueto, i dati mensili del bollettino "AutoTrend" di Automobile Club d'Italia.

RADIAZIONI E USATO A GENNAIO 2024

 

RADIAZIONI

PASSAGGI DI PROPRIETA’ (*)

 

 GEN ’23

 GEN ’24

Var. %

 GEN ’23

 GEN ’24

Var. %

MOTO

9.398

9.718

3,4

35.764

38.606

7,9


Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia (*) Al netto delle minivolture