Video

“Fermati, sei un assassino!”. L’inseguimento di Aprica diventa virale [VIDEO]

- Un automobilista sperona un motociclista, dopo 20 km di inseguimento viene raggiunto dagli amici. Tutto registrato dalla sportcamera sul casco

Nella versione originale, che dura oltre 25 minuti, si vede un gruppo di motociclisti tra i tornanti della Valtellina alle prese con un’Audi che non li lascia sorpassare. Uno del gruppo affianca l’auto, probabilmente per dire qualcosa al conducente, che però sterza repentinamente e fa cadere il centauro. Poi apre il gas e cerca di dileguarsi, inseguito da un altro motociclista “armato” di sportcamera sul casco. La folle corsa dura circa otto minuti, con l’Audi che raggiunge Aprica trascinando il paraurti divelto a seguito dell’impatto precedente. E’ proprio nella via centrale della località sciistica che capisce d’essere braccato e si ferma, negando d’aver provocato la caduta qualche minuto prima. Ma le immagini parlano chiaro. E sono tornate utili anche agli inquirenti per accertare le effettive responsabiità. L’uomo al volante dell’auto, un bergamasco di 56 anni, era anche in possesso di uno smartphone rubato che gli è costato una denuncia ulteriore oltre a quelle per lesioni volontarie, omissione di soccorso e fuga.

  • Marco.Bruzzo, Campomorone (GE)

    Io avrei reagito esattamente come il motociclista....forse peggio.
    E non venitemi a dire ...che anche il motociclista si era comportato male.
    Questo è un tentato omicidio....anche perché dall' altra parte stava arrivando un altra auto.
    Meno male che aveva la telecamera accesa....
  • lucamax62, Milano (MI)

    Mi è capitato più di una volta che abbiano cercato di buttarmi per terra.

    Il problema è che senza un video è difficile provare che c'è stato un contatto.
Inserisci il tuo commento