premi

Dakar 2021: Franco Picco premiato dal Presidente FMI Giovanni Copioli

- Giunto a Roma per ritirare la targa celebrativa del suo exploit, Franco Picco ha ripercorso l’ultima edizione del rally più celebre al mondo raccontando aneddoti e ricordi
Dakar 2021: Franco Picco premiato dal Presidente FMI Giovanni Copioli

Ricordi di una grande impresa e momenti ricchi di passione: è stato un Consiglio Federale molto sentito quello svoltosi a febbraio 2021. Durante i lavori, il Presidente FMI Giovanni Copioli ha premiato Franco Picco, che a 65 anni è stato capace di concludere la Dakar 2021 all’11° posto nella categoria senza assistenza.
Giunto a Roma per ritirare la targa celebrativa del suo exploit, Franco Picco ha ripercorso insieme alla dirigenza FMI l’ultima edizione del rally più celebre al mondo raccontando aneddoti e ricordi. Dai preparativi alle emozioni vissute una volta arrivato al traguardo finale, dai momenti più complicati nei giorni di gara alla grande collaborazione che animava tutti i piloti italiani.

Picco, nato a Vicenza il 4 ottobre 1955, ha corso 29 rally nel corso della sua lunga carriera vincendo due edizioni del Faraoni nel 1986 e nel 1992. Nel 1985 disputò la sua prima Parigi - Dakar, competizione in cui vanta un 3° posto (proprio nell'anno di esordio) e due secondi posti (1988 e 1989). Ha partecipato a questa gara anche in auto, camion e quad. Nel suo palmares due titoli di motocross: il Campionato Italiano Juniores 250 vinto nel 1976 e il tricolore Seniores 500 conquistato nel 1978.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Partecipando alla Dakar 2021 Franco ha dimostrato tutto il suo coraggio e trasmesso ai piloti di ogni disciplina, soprattutto ai più giovani, i valori del nostro sport: tenacia, perseveranza e capacità di raggiungere i propri obiettivi. Lo ha fatto nella categoria senza assistenza della Dakar, quindi in una gara ancora più complicata ed affascinante. Franco è un personaggio molto positivo per il motociclismo grazie al suo entusiasmo sconfinato per le due ruote, una passione che gli garantisce riscontro mediatico e grande seguito da parte dei motociclisti, come testimoniato da una delle nostre recenti dirette social. A rendere tutto ancora più significativo, il fatto che non abbia nessuna intenzione di smettere e che, anzi, stia già valutando quando e dove correre il suo trentesimo rally”.

Franco Picco: “Sono onorato di ricevere dal Presidente Giovanni Copioli questa speciale onorificenza, che giunge in un momento molto particolare ed importante della mia vita e della mia storia sportiva. Voglio estendere il mio ringraziamento a tutta la Federazione Motociclistica Italiana e a tutti i Moto Club che, con impegno e passione, permettono a piloti ed appassionati di praticare attività ad ogni livello. Anche nelle più lontane ed impegnative corse africane, non ho mai dimenticato le mie prime esperienze sui campi di cross e le opportunità che mi hanno fornito. Ancora oggi mi alleno sulle piste di motocross, con a fianco mio figlio diciassettenne Tommaso. Ringrazio ancora Giovanni Copioli per la telefonata e la sincera ed appassionata lettera di congratulazioni arrivata al ritorno da questa impresa alla Dakar 2021”.

  • semibradi

    Caro ossimoro
    Tu non sai se io ho vinto la Dakar, e non te lo dirò perché non c'entra nulla.
    Però, ho visto Picco tentare di far capire, parlando con Orioli (Orioli!), che la cosiddetta "Dakar" da lui disputata è stata assai più difficile e impegnativa di quelle "facili" che Orioli vinceva. Per questo ho detto che si è allargato un po' troppo, forse a causa dell'età, e ho ritenuto opportuno rammentargli che lui la Dakar non la ha mai vinta, né quella vera né quella di poi.
  • semibradi

    Va bene. Bravo.
    Ma mi sembra che si allarghi un po' troppo: in fondo, la vera Dakar non l'ha mai vinta...
Inserisci il tuo commento