gp di russia

Qualifiche SBK bagnate a Mosca. Cadono Checa e Giugliano

- Sulla pista bagnata nessuno si migliora e Sykes mantiene la prima posizione. Cadute per Giugliano e per Checa in pieno rettilineo. In forse la sua partecipazione alla Superpole | C. Baldi, Mosca
Qualifiche SBK bagnate a Mosca. Cadono Checa e Giugliano

 

Qualifiche bagnate questa mattina al Moscow Raceway. Sulla pista resa infida dalla pioggia nessuno si è potuto migliorare ed il turno è stato caratterizzato solo dalle cadute nel finale prima di Giugliano e poi di Checa. Il pilota del team Althea Racing ha perso l’anteriore alla curva 1 e scivolando è andato ad impattare con il gomito sinistro contro il cordolo. Per fortuna solo una forte contusione, molto dolore ed un taglio al gomito che però non gli impediranno di partecipare alla libere del pomeriggio ed alla successiva Superpole.

Spettacolare invece la caduta di Checa al quale, nel bel mezzo del lungo rettilineo prima dei box, ad una velocità prossima ai 260 km/h, si è bloccata la ruota posteriore. Lo spagnolo ha provato a controllare la sua Panigale, ma è poi caduto battendo la testa sull’asfalto. Ricoverato in Clinica Mobile Carlos ha accusato un trauma cranico con momentanea perdita della memoria. Mentre scriviamo è in forse la sua partecipazione alla Superpole del pomeriggio. Una brutta botta per il team Alstare Ducati e per Carlos. Ritrovarsi in piena velocità con la ruota posteriore bloccata non deve essere un’esperienza piacevole, ma soprattutto può contribuire ad una perdita di fiducia nei confronti di una moto con la quale lo spagnolo è già caduto pesantemente altre volte. Nel box Ducati si parla di rottura del motore, anche se in molti puntano l’indice sul cambio.

Cadute a parte, sul bagnato il più veloce è risultato Melandri che ha preceduto di tre decimi Giugliano e di otto Cluzel. Seguono Haslam, Davies e Laverty. Non è entrato in pista Guintoli che, viste le condizioni della pista non ha ovviamente voluto rischiare, ma prenderà parte alla Superpole anche se la spalla gli fa molto male e le due gare di domenica si preannunciano per lui molto difficili. “Cercherò di portare a casa più punti possibili” ci ha confermato ieri sera Sylvain, nell’hospitality Aprilia. Restano esclusi dalla Superpole tre italiani, i due piloti di Pedercini, Sandi ed il debuttante Savadori e Iannuzzo. Alle 13 ora italiana il via all’ottava Superpole stagionale. Le previsioni annunciano il settimo sigillo di Mr. Superpole, ma la pioggia potrebbe contribuire a sovvertire i pronostici.
 

Classifica

Moscow - FIM Superbike World Championship - Qualifying 2

1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'35.567
2. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'35.615
3. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'35.891
4. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'35.921
5. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'35.964
6. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'36.013
7. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'36.084
8. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1'36.162
9. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'36.260
10. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'36.303
11. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'36.304
12. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'36.585
13. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'36.787
14. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'36.820
15. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1'36.881
16. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'38.048
17. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'39.079
18. Lorenzo Savadori (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'39.504

  • OmgKllL, Bresso (MI)

    Ducati...

    ...delude sempre di piu...peccato!
Inserisci il tuo commento