video

Il casco di Carlos Checa dopo la caduta di Phillip Island

- Il Gruppo Nolan mostra le immagini del casco X-lite X-802R che ha protetto la testa di Checa nella bruttissima caduta della prima gara SBK in Australia. I responsabili della Casa italiana rispondono ai nostri lettori
L'X-lite X802R di Carlos Checa dopo la caduta
L'X-lite X802R di Carlos Checa dopo la caduta


L'incidente di Checa è avvenuto durante il tredicesimo giro alla curva 4 (leggi la cronaca della gara). Dopo aver "centrato" l’incolpevole Melandri, Carlos è caduto a terra e ha battuto la testa per la seconda volta (era successo anche nella caduta di venerdì) e rimasto immobile sul prato. Melandri invece si è rialzato e ha corso a sincerarsi delle condizioni di Checa. Il pilota del team Ducati Alstare è stato portato all’ospedale di Melbourne per i controlli del caso, ma a parte il fatto che non ricorda nulla dell’incidente, non ha riportato conseguenze fisiche.

 


Il Gruppo Nolan risponde ai lettori


I responsabili della Casa italiana hanno letto i commenti dei lettori di Moto.it e ci hanno contattato per dare una risposta in merito ai dubbi circa l'utilizzo di caschi di normale produzione da parte dei piloti ufficiali.
Da parte nostra ci sentiamo di confermare serenamente quanto affermato dal Gruppo Nolan: abbiamo infatti visitato nel recente passato i reparti di produzione dei caschi X-lite; qui, dalle medesime linee, arrivano sia i caschi dei piloti ufficiali, sia i caschi che il cliente può acquistare in negozio.
Di seguito la risposta dell'azienda:
«Avendo letto i dubbi di alcuni lettori Nolangroup vuole sottolineare che tutti i caschi X-802R utilizzati dai propri piloti, come Carlos Checa, sono identici in tutto e per tutto agli esemplari messi in commercio. Ogni pilota può poi avere particolari esigenze di fitting degli interni; lo stesso può essere però eseguito anche dall’utente comune acquistando guanciali con spessori differenziati realizzati da Nolangroup proprio per permettere a ognuno di ottenere il massimo comfort possibile in base alle proprie esigenze».
 

  • flag9848, Roma (RM)

    qualità dei materiali

    Posseggo l' x802 r da ormai due , gran casco, essendo un prodotto uso sportivo pista devo dire che è infatti particolarmente rumoroso a differenza di caschi da viaggio, quello che mi ha lasciato un po deluso sono i materiali , sembra che abbia dieci anni . Ogni sassolino che ti arriva lascia il segno sulla vernice.
    Cmq per il resto , ventilazione , ect tutto ok.
  • piega996, roma (RM)

    suzukino

    TDname di castronerie ne conta a bizzeffe e quindi non fa' clamore.

    Invece ascolta a me , io non l'ho visto dalla TV ... IL caso Checa è un problema tecnico, che speriamo non ricapiti.

    Di più non si può.

    A voi l'intelligenza di dare credito

    A tdname nemmeno lo considero perchè anche spiegassi non capirebbe e continuerebbe con le sue tesi.
Inserisci il tuo commento