aragon

Test MotoGP ad Aragon. Lorenzo il più veloce, Rossi soddisfatto

- Il più veloce è sempre Lorenzo, anche nei test di Aragon. Il maiorchino stacca di 4 decimi Marquez e di quasi un secondo il compagno di squadra
Test MotoGP ad Aragon. Lorenzo il più veloce, Rossi soddisfatto


Dopo la pioggi adi ieri, oggi sul circuito di Aragon un bel sole ha accompagnato la seconda giornata di test MotoGP. In pista sono scese le due Yamaha ufficiali di Lorenzo e Rossi, le HRC di Marquez e Pedrosa oltre alle Honda di Bautista e Bradl. In pista c'era anche De Puniet in sella alla nuova Suzuki MotoGP che debutterà nel Motomondiale 2015. A fine giornata il tempo migliore l'ha segnato Lorenzo in 1'48"076 seguito da Marquez a quattro decimi e Pedrosa a 0"7. Rossi ha staccato un 1'49"007, la Suzuki di De Puniet a 1'50"860.


Valentino Rossi: "Sono molto soddisfatto"


«Abbiamo provato una forcella nuova con la quale riesco a frenare meglio e guidare bene - spiega Valentino -. Anche in vista delle qualifiche potremmo aver fatto un passo avanti. Alla fine volevo provare a fare il tempo con le gomme nuove, ma cominciava a scendere qualche goccia. Secondo me potevo fare 1'48 anche io. Sono molto contento, è stato un test positivo».

Tempi


1. Jorge Lorenzo (Yamaha) 1’48”076
2. Marc Marquez (Honda) 1’48”434
3. Dani Pedrosa (Honda) 1’48”928
4. Valentino Rossi (Yamaha) 1’49”007
5. Stefan Bradl (Honda) 1’49”553
6. Alvaro Bautista (Honda) 1’50”080
7. Randy De Puniet (Suzuki) 1’50”860
 

  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    linus

    Sai chi e' Cristian Gabarrini, su questo sito c' e' una bella intervista, Preziosi e' un grande tecnico ma non aveva il metodo e non dava sufficiente peso al pilota in generale abituato ad un mostro com' era?!
  • Alessandro200958, Mogliano Veneto (TV)

    Andrea.Turconi

    Turconi, con tutto il rispetto, se pensi che le gare siano così, sei come quegli ex marines che vivono la realtà parallela dei complotti e del "tutto è deciso dall'alto".

    Se Rossi tornerà a vincere significa che ha ritrovato il feeling, che Yamaha è una gran moto e che, in tutti i mondiali nei quali ha lottato alla pari con Lorenzo ha vinto, tranne il 2013 (lorenzo è irraggiungibile quest'anno).

    Nulla più.

    Per i giochi di potere delle Case sono d'accordo, sui piloti assolutamente no.
Inserisci il tuo commento