gp d'australia

Stoner: "Non ho rimpianti"

- "E' stata un'emozione incredibile, volevo vincere a tutti i costi - ha dichiarato il pilota australiano -. Ma è arrivato il momento di smettere" | G. Zamagni, Phillip Island
Stoner: Non ho rimpianti

PHILLIP ISLAND – Sesta vittoria consecutiva a a Phillip Island, un dominio perfino imbarazzante, una marea di folla sotto il podio ad applaudirlo: ma perché uno così si ritira a soli 27 anni?
“Me lo chiedono in tanti, molti faticano a capire la mia decisione. Nel 2012 sono migliorato tanto come pilota, sono cresciuto e credo di essere al massimo della forma, ma è il momento giusto per smettere”.


Come hai vissuto questo GP?

“E’ stato un fine settimana fantastico, anche se, questa volta, non ho potuto lottare per il campionato. Per me era troppo importante vincere questa gara, la mia ultima in Australia: è un’emozione incredibile, sono stati giorni fantastici: non tutti hanno un privilegio simile, trionfare davanti ai propri tifosi. Non sono uno emotivo, solitamente mi concentro solo sul GP, ma oggi, per la verità, ero un po’ più nervoso del solito e non mi piace correre quando sono nervoso. Adesso penso a Valencia: sarà la mia ultima gara, ma non ho rimpianti: se li avessi non mi fermerei. Ho pensato bene a questa decisione, mi spiace solo lasciare le persone con le quali ho vissuto tanti momenti: sono conscio delle conseguenze della mia scelta, sono sereno. E’ chiaro che nella vita, vale il motto “mai dire mai”, ma la mia decisione è definitiva: sorry…”.

 

E’ chiaro che nella vita, vale il motto “mai dire mai”, ma la mia decisione è definitiva: sorry…


Nel 2011 vincesti gara e titolo, quest’anno l'ultimo GP della tua carriera in Australia: puoi paragonare queste due grandi emozioni?
“No, è impossibile. Nel 2011 erano successe tante cose in un solo giorno (Stoner, tra l’altro, festeggiava anche il 26esimo compleanno, NDA), ma anche questa volta ho provato sensazioni incredibili. Il feeling è diverso: non so spiegare come, ma è completamente diverso. Grazie a tutti quelli che sono venuti a Phillip Island per vedere la mia ultima gara qui”


Hai vinto sei volte consecutive qui: qual è la moto che ti ha dato più gusto guidare a Phillip Island?
“Gomme a parte, probabilmente questa Honda, la RC213V”.
 

  • derekvim, Giussano (MB)

    tornado5780

    io non voglio, non è mai il mio intento, screditare alcuna moto in maniera gratuita. guardando nella lotta bayliss - edwards con due moto simili nel 2001 vinse bayliss mentre nel 2002 vinse edwards poi dall'anno dopo fu un'altra storia ma il primo titolo, quello del 2000, non lo si può proprio porre in una ipotetica lotta con la 996 basta guardare quello che successe con fogary che corse le prime 2 gare poi 1 gara ci fu hodgson e infine subentrò bayliss a campionato bello che andato.
    io fossi un amante delle moto orientali piuttosto mi preoccuperei del fatto che oggigiorno non riescono più a reggere la concorrenza europea (bmw ducati triumph mv ktm...) tanto che si sono buttate sulle cilindrate piccole. è finito il regno durato 30 anni oggi esistono valide e migliori alternative, de facto.
  • Marci 1952, Milano (MI)

    STONER DICE NON HO RIMPIANTI

    Noi tanti, avremo il rimpianto di non potere più vedere le pettinate che ti avrebbe dato il nostro VALE con la YAMAHA..
Inserisci il tuo commento