team motogp

MotoGP. Presentato il team KTM

- KTM svela le moto che saranno al via in Qatar per la prima volta in tutte tre le classi

A Munderfing sono stati svelati questa mattina i tre team KTM Red Bull. Tre perché, come arcinoto, quest’anno la Casa austriaca parteciperà in tutte le classi. Un doppio debutto per KTM che, con il supporto di uno sponsor di peso come Red Bull, schiera un team nuovo di zecca in Moto2 e uno in MotoGP. In sella alle Moto3 ci saranno  Niccolò Antonelli e Bo Bendsneyder, sulla Moto2 Miguel Oliveira e Brad Binder e nella top class si schiereranno Pol Espargaró e Bradley Smith. 

 

Pol Espargaró: «In questo momento il toro è un po' selvaggio, ma trasmette buone sensazioni. KTM è davvero  nuova in MotoGP rispetto ad altre marche, e stiamo facendo passi da gigante. Ogni volta che saltiamo sulla moto ci avviciniamo, ed è bello vederne l'evoluzione. Voglio ringraziare KTM della fiducia che ripone in me».

 

Bradley Smith: «C’è un sacco di pressione. E' qualcosa che hai sempre desiderato e per cui hai lavorato per tutta la carriera, ma quando finalmente questa opportunità arriva, la pressione viene di conseguenza. Ma raccolgo l'opportunità che sia io che Pol abbiamo, e la squadra dovrà lavorare molto duramente. Siamo stati impegnati già nei test invernali e il lavoro non si fermerà. E’  solo l'inizio, e io sono impaziente di vedere che cosa porterà il 2017».

 

Mike Leitner: «Tutti hanno lavorato come matti nel corso dell'ultimo anno per arrivare a questo momento. Dopo la gara di Valencia abbiamo avuto alcuni problemi, e i progettisti hanno tutti lavorato molto duramente. Credo che siamo andati nella giusta direzione. La cosa più importante è continuare a motivare questi ragazzi ​​ed essere in grado di fornirgli ciò di cui hanno bisogno in pista. Questo è quello per cui tutti qui stanno lavorando»

  • mezz_elfo

    Bella lo è!! Per i risultati vedremo, ricordiamoci che Ducati ottenne la prima vittoria dopo 6 gare dall'esordio assoluto!!! e il mondiale alla sua 5a stagione in Motogp.
    Non vorrei che la mentalità teutonica sia un limite, anche se in 125/moto3 hanno fatto sempre bene!
  • cesare4, Mascalucia (CT)

    Certo che in MOTOGP quella scritta "Suzuki" sul fianco della carena ha fatto scuola.
Inserisci il tuo commento